Il commento: “Dibattito sul Franchi surreale, la sua conservazione è merito dei tifosi”

Un estratto dell’intervento del Prof. Ventura, ordinario della scuola di architettura dell’Università di Firenze

di Redazione VN

Per approfondire il tema stadio, tornato all’ordine del giorno dopo le dichiarazioni del soprintendente Pessina, Radio Bruno ha parlato con il Prof. Francesco Ventura, ordinario della scuola di architettura dell’Università di Firenze. “Il dibattito ha assunto i connotati di uno scontro insanabile tra demolizione e conservazione dell’opera di Nervi”, ha esordito Ventura, “ma è un dibattito surreale, perché non esiste né un progetto di demolizione concreto né uno di restauro e di mantenimento. Il proprietario del Franchi, il Comune, non ha mai prospettato un progetto di restauro al solo scopo del valore storico-artistico dell’opera. Se il Comune e i cittadini preferiscono che il Campo di Marte resti il luogo del calcio, allora occorre trovare un compromesso. Lo stadio oggi è conservato per merito dei tifosi della Fiorentina che hanno continuato negli anni a viverlo. Il Franchi deve restare il luogo del calcio, altrimenti si rischia di fare veramente un danno”.

2 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Marco pennaviola - 4 settimane fa

    Poi, ce ne sono altri?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. A ndrea - 4 settimane fa

    I tifosi hanno scelto: 90% Campi Bisenzio.

    Basta franchi!

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy