“He loves the pizza, he loves the pasta” and plays football: Cutrone, nel mirino c’è l’Atalanta

“He loves the pizza, he loves the pasta” and plays football: Cutrone, nel mirino c’è l’Atalanta

Cutrone potrebbe essere titolare già domani contro l’Atalanta in Coppa Italia

di Alessandro Nepi

E’ arrivato il suo momento e in realtà non ha dovuto nemmeno aspettare troppo. Patrick Cutrone è pronto, contro l’Atalanta giocherà. Domenica contro la Spal ha fatto in tempo ad esordire e ad andare ad un passo dal gol con un colpo di tacco da distanza ravvicinata. Chissà cosa sarebbe successo se il pallone fosse entrato in porta. Appuntamento rimandato. Beppe Iachini lo osserverà nell’allenamento del pomeriggio e poi deciderà se schierarlo fin dal primo minuto. “Dipenderà dalla sua condizione fisica ma potrebbe partire dall’inizio. Oggi decidiamo, è un ragazzo che attacca la profondità e l’area di rigore, partecipa anche alle due fasi aiutando la squadra. Deve integrarsi con il lavoro tecnico tattico della squadra, presto lo vedremo e mi aspetto grandi cose da lui. Il mio auspicio- ha concluso Iachini – è che possa compiere il salto di qualità della sua carriera”.

Federico Chiesa resterà a riposo, così Cutrone dovrebbe far coppia con Vlahovic. La Fiorentina non corre il rischio di sbilanciarsi troppo. Si è visto contro la Spal, quando le due punte hanno giocato insieme, il serbo ha fatto anche movimenti verso il centrocampo per coprire e per andare a prendere palla. Lo stesso Patrick, proprio come confermato dall’allenatore, è un giocatore che si muove e non rimane fisso in area. Servirà una squadra corta e compatta per affrontare l’Atalanta nelle condizioni migliori. In Inghilterra gli cantavano un coro che è diventato virale (CLICCA QUI). Ma dopo aver sorriso per quello, adesso Cutrone ha solo voglia di tornare a giocare. E a fare gol, s’intende.
calciomercato

Uva: “Restyling Franchi? Giusto tenere aperte tutte le porte, ma l’area Mercafir resta l’opzione più intelligente”

3 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Kewell - 6 giorni fa

    Allora partiamo da un presupposto… la coppa italia non fa per noi per diverse ragioni, siamo deboli, abbiamo un campionato complicato a cui pensare e il calendario della coppa è micidiale con atalanta, inter/cagliari nei quarti, lazio/napoli in semifinale e probabilmente juve in finale (si perchè chiaramente dalla parte della juve c’è il vuoto assoluto, quelle forti sono tutte dalla nostra parte).
    Dunque per domani io non stare a fasciarmi più di tanto la testa e vorrei vedere in campo chi gioca meno, farei cosi, 433:
    terracciano
    Ceccherini Milenkovic Pezzella Terzic (venuti è squalificato)
    Zurkowsky Badelj Eysseric
    Vlahovic Cutrone Sottil

    Sottil se non gioca nemmeno domani ma quando deve giocare?! tra l’altro credo sia l’unico a poter dare un po’ di verve la davanti. NO A GHEZZAL GRAZIE.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Black2000 - 6 giorni fa

    Io credo che Chiesa non abbia bisogno di riposo, visto quanto ha giocato nelle ultime 7/8 partite!!. Chiesa ha necessità di ritornare a giocare nel suo ruolo che non potrà mai essere quello della punta, ossia nella fascia con 1 o 2 punte a secondo del modulo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Viola da Cremona - 6 giorni fa

    A sto punto facevamo riposare chiesa contro la spal,l’anno scorso in coppa Italia era illegale

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy