Giuseppe Rossi: “4-2 alla Juventus, ho visto piangere: come se avessimo vinto la Champions”

Giuseppe Rossi: “4-2 alla Juventus, ho visto piangere: come se avessimo vinto la Champions”

Il ricordo di ‘Pepito’, protagonista di quella giornata magica per i colori viola

di Redazione VN

Il giocatore del Genoa Giuseppe Rossi ha raccontato a ForzaItalianFootball la partita vinta con la maglia della Fiorentina contro la Juventus con il risultato di 4-2, gara in cui segnò una tripletta:

È stato un momento speciale segnare tre gol contro la Juventus: era davvero tanto tempo che la Fiorentina non batteva i bianconeri e io non avevo la minima idea di quanta rivalità ci fosse tra le due formazioni, fino a prima della partita. Quando sono tornato alla macchina dopo quella partita vinta 4-2 ho visto i tifosi viola urlare e piangere per l’emozione: c’erano festeggiamenti come se avessimo vinto la Champions League. È un qualcosa che non dimenticherò mai. Avrò sempre un credito verso di loro per quella partita speciale

Violanews consiglia

Mancini è il 5° ex tecnico viola sulla panchina dell’Italia. Il primo fu “Uccio”. Tutti i precedenti

3 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Dellone68 - 2 anni fa

    Raramente mi sono emozionato come in quella partita e proprio grazie a Rossi, a Joaquin ed a tutti quelli che fecero parte di quella squadra. Rossi avrà sempre un ricordo indelebile.
    Nella mia personalissima classifica delle emozioni (non sempre positive) ci metto:
    – infortunio di Giancarlo nella partita interna col Genoa, scontro con Martina, anno 1982 (o forse era ancora l’inverno 81, ma la stagione del mancato scudetto);
    – pareggio a Cagliari e vittoria Juve a Catanzaro, anno 1982 (adesivo del Brivido Sportivo “meglio secondi che ladri”);
    – nuovo infortunio di Giancarlo contro la Samp, mi pare nel 1984 a Firenze;
    – finale di Coppa Uefa contro la Juve ad Avellino;
    – addio di Baggio a Firenze e rivolta contro i Pontello;
    – vittoria a Firenze all’ultimo minuto per 4 a 3 contro l’Inter dello scudetto trapattoniano, con gol di Borgonovo;
    – sconfitta per 7 a 3 in casa contro il Milan;
    – prima retrocessione con Vittorione;
    – esplosione di Bati e vittoria in coppa Italia con l’Atalanta. Ritorno della squadra a Firenze con qualche migliaio di persone ad aspettare le 4 di mattina per festeggiarli in curva Fiesole;
    – vittoria in supercoppa italiana contro l’odiato Milan;
    – il periodo del Trap;
    – la tristezza della cancellazione della società;
    – la prima semifinale di Coppa con Prandelli a Firenze e la sconfitta ai rigori contro i Rangers;
    – vittoria a Liverpool per 2 a 1 con Gila che urla impazzito;
    – i 3 gol di Pepito Rossi ed una città in delirio.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Popeye FVS - 2 anni fa

    Io ricordo un pianto in particolare: quello di Conte dopo che TUTTO lo stadio ha intonato “Antonio Conte la m****a di… “

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Popeye FVS - 2 anni fa

      Ad ora 3 gobbi su 7?

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy