Fratelli d’Italia: Chiesa e Biraghi protagonisti in azzurro, orgoglio per la Fiorentina

Da Genova a Chorzow, i due violazzurri sono protagonisti negli algoritmi di Mancini

di Giacomo Brunetti, @gia_brunetti

Salvo sorprese, dovrebbe toccare ancora a loro. Grazie a Roberto Mancini che, stando agli ultimi allenamenti, tra Coverciano e Katowice, ha riproposto praticamente la medesima formazione che ha pareggiato in amichevole a Genova contro l’Ucraina. La gara contro la Polonia è di quelle da dentro o fuori. Pellegrini potrebbe avere la meglio su Barella, Criscito insidia Biraghi ma il viola dovrebbe avere la meglio. E poi c’è Chiesa, intoccabile. Lui, Bernardeschi e Insigne sono quel tridente leggero ideato nei primi giorni di raduno e sperimentato dinnanzi alla formazione di Shevchenko: buone risposte, eccetto per il calo d’intensità corale nel finale.

Il CT apprezza il terzino della Fiorentina per le qualità balistiche e la peculiarità nei calci piazzati. Al Centro Tecnico Federale, prima degli allenamenti, chiacchierava sovente con Caprari, compagno al Pescara. Dopo, in campo, movimenti e diagonali, qualche cross sbagliato e un’intesa che sta crescendo. Così come il calciatore, consapevole di dover migliorare la fase difensiva. Anche perché, in Slovacchia, Hancko invia segnali.

Bocciato Marco Benassi, la Fiorentina può contare su due Azzurri, oltre a una schiera di giocatori convocati dalle rispettive selezioni. Un bene in alcuni casi, un po’ meno in altri, specialmente per i sudamericani. “Le porte sono sempre aperte per tutti”, ha commentato Mancini a chi gli chiedeva di Balotelli e Belotti. Quindi, anche per l’altra B, Benassi, già chiamato per il raduno di settembre, quando era capocannoniere del campionato. L’affermazione della squadra di Stefano Pioli passa anche dall’aumento della consapevolezza, della forza. E due gigliati dal primo minuto con l’Italia mancavano dal 2013, con Rossi e Pasqual. Augurio.

Violanews consiglia

La classe del decollo: da Vlahovic a Sottil, aspettando Graiciar. Ma a stupire è Montiel…

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy