Dal centro sportivo: niente ritiro, domani giornata di riposo

Gli ultimi aggiornamenti, riportati da Radio Bruno Toscana, sulla squadra viola direttamente dal centro sportivo

di Redazione VN

AGGIORNAMENTO ORE 19: secondo quanto riportato sempre da Radio Bruno Toscana, domani la Fiorentina usufruirà di un giorno di riposo. La squadra viola non andrà in ritiro.

Secondo quanto riportato da Radio Bruno Toscana, nella mattinata viola ci sono alcuni aspetti da segnalare dopo la brutta prestazione di ieri.

Umore comprensibilmente a terra al centro sportivo dove Montella ha avuto la possibilità di confrontarsi con i giocatori. Presenti anche Salica e Pantaleo Corvino. Il vicepresidente viola, all’uscita, ha avuto anche un breve confronto con due tifosi che hanno chiesto civilmente spiegazioni sul periodo nero e sulla gestione attuale.

Oggetto di discussione anche il paragone con l’Atalanta che, con monte ingaggi minore, riesce ad ottenere risultati ottimi. Salica, tramite molte rassicurazioni, ha cercato il confronto ed il dialogo, evidenziando che negli ultimi anni non è stato sempre così. Ore di riflessioni ai campini, al momento non è dato sapere se la Fiorentina domani si allenerà o avrà il giorno libero, per adesso niente lascia presagire l’idea del ritiro.

Violanews consiglia

Amerini: “Fiorentina, serve una rifondazione quasi totale”

 

14 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Bono i'vino - 2 anni fa

    Bravi, un’altro giorno di riposo per rilassarsi e riposa re dalle tremende fatiche di questo lavoraccio infame, logorante, privo di soddisfazioni e mal pagato! poveri ragazzi in che clima vi tocca a lavorare!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Up The Violets - 2 anni fa

    Massì, maddai, niente ritiro, domani niente allenamento e magari anche du’ mojiti che inizia a fare caldo!

    IN. MINIERA. Senza caschetto.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Gasgas - 2 anni fa

    C’ha un bel coraggio a farsi vedere in giro il collezionista di bidoni. Nasconditi….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. massimo_383 - 2 anni fa

    Della Valle hanno fallito miseramente per quanto riguarda la gestione di una società di calcio. Hanno assunto degli incompetenti, primo fra tutti Corvino.Ora hanno due soluzioni: 1. vendere la società e questa allo stato attuale pare essere la migliore soluzione; 2. rifondare sul piano gestionale sportivo la società, mandando a casa tutti gli attuali dirigenti e scegliendo veri e qualificati dirigenti calcistici.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. filippo999 - 2 anni fa

    ecco cosa rende indecenti i DV…prendono qualcuno che sia appena
    spendibile agli occhi dei tifosi e lo mandano a prendersi i pesci
    in faccia che invece dovrebbero prendersi loro…con Antognoni
    hanno fatto uguale e temo anche con Montella…tra l’altro , Salica è
    un’ottima persona e potrebbe avere ben altro ruolo dentro la società…
    ma chi li capisce questi

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. violaebasta - 2 anni fa

    Ma sii, diamogli anche il giorno libero, se lo meritano! D’altronde non è colpa loro se più di tanto non possono dare. Mica è semplice ottenere olio di oliva dalle ghiande!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Powerfons - 2 anni fa

    Ma voi sapete quanto costa mandare una squadra in ritiro??? Ci toccherebbe vendere un magazziniere per coprire il buco che si verrebbe a creare!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. batigol222 - 2 anni fa

    Inutile citare gli esempi dell’Atalanta e dell’Ajax, sono società in questo momento perfette che tutti vorrebbero avere. Non facile da realizzare, anche la stessa atalanta e lo stesso ajax non sono tutti gli anni così forti.
    Il punto non è l’ajax o l’atalanta, il punto è il sassuolo, il torino, la sampdoria! Queste sono squadre come noi, in un annata normale e che ci stanno dando delle discrete paste!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Ivo - 2 anni fa

      L’Ajax, tirato da molti in ballo come possibile modello, mi pare anche poco calzante. E’ vero che hanno un budget simile al nostro, ma in patria sono una potenza assoluta. Hanno il controllo su tutti i giovani migliori, proprio come succede da noi con la Juventus.
      Il modello Atalanta è invece più calzante, una provinciale che sfida le big.
      Le differenze sono evidenti, da una parte c’è un presidente che, pur tenendo sempre sotto controllo il bilancio, vuole crescere e investire (basti vedere anche quanto fatto per lo stadio), pertanto si circonda di dirigenti estremamente capaci (tra cui Sartori) e Gasperini. Dall’altra c’è un presidente che se va bene si fa vedere un paio di volte all’anno, che ha lasciato la squadra in mano a degli incapaci, con l’unico obiettivo di fare plusvalenze senza minimamente interessarsi ai risultati sportivi.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. filippo999 - 2 anni fa

        non è che hanno il controllo , è che hanno di loro un settore
        giovanile colossale , col quale hanno vinto 4 champions…non parliamo
        poi delle strutture…

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. IGGALLO - 2 anni fa

    Perche’ parla sempre e solo Salica con i tifosi?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Aoi_Haru - 2 anni fa

      Perché la proprietà è assente e Corvino non sa una parola di italiano.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. falcone - 2 anni fa

        Così non va, andiamoci piano con le feic niussu

        Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. TriozziViola - 2 anni fa

      perchè i fenomeni mandano avanti le uniche due persone della società rispettate dai tifosi:

      Salica e Antognoni

      che schifo

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy