Fiorentina dispersa nel vento sardo: addio Europa

Fiorentina dispersa nel vento sardo: addio Europa

Troppi giocatori al di sotto della sufficienza, errori individuali e di reparto: riflessioni societarie in corso sul futuro di Pioli

di Redazione VN

Fiorentina strapazzata, addio Europa“. Titola così La Nazione in riferimento alla sconfitta della squadra viola contro il Cagliari per 2-1. Riportiamo una parte dell’articolo:

Fiorentina dispersa nel vento sardo, che fa volare via anche le poche speranze di agganciare la zona Europa. Il colpo di orgoglio di Chiesa all’87’ – gran gol in contropiede – è una toppa che non ridimensiona la battuta di arresto dopo il mezzo sfogo di Pioli (riflessioni societarie in corso) con risposta sul campo davvero deludente fino al risveglio del giocatore più forte: le assenze a centrocampo (Veretout, Edimilson) non bastano per giustificare una serata davvero al di sotto delle speranze, con troppi giocatori viola al di sotto della sufficienza. Errori individuali e di reparto sui due gol del Cagliari, fortunata la Fiorentina a evitare il tris per episodi che l’hanno salvata quando Terracciano aveva l’espressione rassegnata.

vnconsiglia1-e1510555251366

Pioli: “Troppi errori tecnici. Non ho deciso se resterò o no, parlerò con la società”

9 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. user-13889043 - 7 mesi fa

    Pioli atto secondo, ci sarà un motivo che dove allena dura solo 2 anni.
    I giocatori sono giovani ma non scarsi, l’arrivo di Muriel ha dimostrato che Pioli riesce a sgonfiare tutto, bravissimo uomo ma pessimo tecnico, io ancora non ho capito il suo gioco, vedo solo confusione.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Lio - 7 mesi fa

    Siamo delle “pippe” di tifosi ad accettare questa situazione che perdura ormai da anni.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Dellone68 - 7 mesi fa

    Poero Pioli….c’ha messo due anni per capire in che mani è capitato. Ieri, ha detto bene uno degli amici qua sotto, mi pare il Vecchio Briga, si è presentato solo in conferenza stampa senza NESSUNO dei dirigenti che lo sostenesse, anche solo con la presenza. E’ così, con le sue dichiarazioni dell’altro giorno Pioli si è già preparato la fossa con le proprie mani. Sperava di scuotere i Grandi Avari? Figuriamoci. Hanno trovato la scusa di addossare, ancora una volta, a lui le colpe della loro mediocrità perché alla fine l’hanno scelto loro. Allenatore mediocre per proprietà mediocre. E per di più persona non avvezza ad alzare la voce, quindi TOTALMENTE in linea con i desiderata dei Grandi Avari e soprattutto per l’Intellettuale di Vernole. Pioli ha fatto del suo meglio: ci ha creduto, ci ha provato, ma con i Grandi Avari e l’Intellettuale di Vernole è impossibile per chiunque lavorare. Farà la fine che hanno fatto tutti gli altri. A casa, con tanti tifosi che gli addossano colpe che non ha: non è colpa sua se è un allenatore da Chievo Verona o da Cagliari e non da piazza come Firenze. E’ però una persona onesta e per questo io non me la sento di scagliarmi contro di lui. Anzi, lo difendo perché lo ritengo il meno colpevole e perché, anche lui, è stato bellamente preso per il sellino dai Grandi Avari e dal mangiatore di tortillas DS che ci ritroviamo. Io spero solo che i tifosi prendano coscienza di che tipo di proprietà abbiamo. Sarebbe già un gran passo in avanti.
    Gli addetti ai lavori, dai tecnici ai giornalisti della piazza fiorentina, sanno tutti in che condizioni umilianti versiamo. Ma i giornalisti non possono dire nulla. Tocca a noi tifosi. Fino a che non urleremo il nostro sdegno agli Avari dallo stadio, voltando le spalle ed urlando, come ai tempi di Pontello, questi non se ne andranno mai. E qua da noi potranno venire solo allenatori dalla B o dai bassifondi della classifica di serie A che devono costruirsi un percorso. Ma certamente scordiamoci allenatori come Prandelli, Montella, Sousa, ovvero degli allenatori che avevano nelle corde il desiderio di vincere e di portare in alto la società e la città. Questi non li rivedremo più fino a che questi AVARI rimarranno, con la loro grevità, da queste parti, pur essendo solo dei fantasmi.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. user-14193995 - 7 mesi fa

    Mettiamoci l’anima in pace per il campionato. Adesso:
    1. Preparazione mirata all’essere al meglio per la semifinale di Coppa Italia (non mi importa nulla se si perde anche contro la Juve la partita prima)
    2. Facciamo esordire un bel po di primavera in prima squadra: è il tempo degli esperimenti. Vlaho e Montiel vi aspetto.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Lio - 7 mesi fa

      Gerson inamovibile

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. folder - 7 mesi fa

    Rispolveriamo un vecchio coro che si faceva quando arrivava la Juventus con Paolo Rossi:”Rossi…Rossi…vieni a pescare con noi ci manca il verme”.Ecco:ora al posto di Rossi ci si possono mettere tutti i soggetti che si vogliono.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Gasgas - 7 mesi fa

    Attendiamo un’omelia di Don Ciccio Rialti a diffondere entusiasmo ed ottimismo. 4-5 schede con video dei grandi talenti in procinto di arrivare. Un’intervista al grande opinionista Valcareggi che incensa il mago del Salento. Poi ci vuole pazienza-siamogiovani (mica scarsi)-mercatoinvernale-tesoretto-quest’anno cisi diverte. Insomma, arcobaleni viola per tutti.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. ringhioso43 - 7 mesi fa

    Ormai non ci sono più dubbi! la mia Fiorentina! Squadra costruita male, allenata peggio, e amministrata da pidocchiosi avari! Questa in sintesi e la squadra che i Della Palle vogliono per non dover tirar fuori soldi per rinforzarla in caso di qualificazione in europa. Il progetto dei ciabattini va a gonfie vele e noi tifosi abbiamo l’obbligo morale di chiedere alla società di vendere e andarsene. Chiesa sarà il primo ad essere venduto e con il ricavato si compreranno giocatori di terza fascia per tirare a campare, nel tal caso intascare un bel po di soldi.
    Questa è la politica dei Della Palle.mandiamoli a casa!!!!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. vecchio briga - 7 mesi fa

    Adesso la stampa fiorentina si degnerà di parlare dei veri responsabili di questo disastro tecnico che dura da tre anni o una bistecca risolverà tutto??

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy