Fantini, l’uomo della promozione dellavalliana: “Dispiace molto ma era l’ora di cambiare”

L’ex viola ha parlato a Radio Sportiva

di Redazione VN

L’uomo dei due gol al Perugia nella doppia finale-promozione dalla Serie B alla A nel 2004: tutti si ricordano di Enrico Fantini, jolly offensivo di quella Viola, guidata da Emiliano Mondonico. Ecco le sue parole a Radio Sportiva, rilasciate dopo l’ufficialità della cessione della Fiorentina a Rocco Commisso:

La cessione un po’ mi rattrista, perché i Della Valle li ho vissuti da vicino e mi hanno dato tanto, come la possibilità di giocare in Serie A. Io non posso far altro che ringraziarli e ricordarli con affetto, ma era arrivato il momento di cambiare, considerando anche e soprattutto il clima che si respirava a Firenze. Credo, dunque, che la decisione di cedere il club a Commisso sia stata giusta. Il tifoso vuole passione, chiede bel calcio e giocatori importanti per sognare. Come ripartire adesso? Da zero, con un progetto nuovo, un allenatore nuovo, che porti entusiasmo alla città: questa sarebbe la mossa più giusta. Chiesa? Gli consiglio di restare: a Firenze può crescere ancora.

Violanews consiglia

Bucchioni e l’onore delle armi ai Della Valle: “Hanno il merito di aver ceduto una società sana”

1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Popeye FVS - 1 anno fa

    Ho avuto per 10 anni il poster appeso con l’azione del gol e scritto: “siamo tornAti!”. Grande Fantini.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy