Dragowski: “Firenze città magica, ma ora penso all’Empoli. Il futuro non mi interessa”

Così l’estremo difensore degli azzurri, in prestito dalla Fiorentina: “Quando non si gioca tutto diventa difficile, ma non mi sono arreso”

di Redazione VN

Su La Gazzetta dello Sport in edicola oggi sono riportate le parole di Bartłomiej Dragowski alla vigilia della gara del suo Empoli contro la Sampdoria: “Quando non si gioca diventa tutto difficile, ma non mi sono arreso. Ho continuato a lavorare per migliorarmi. Ho avuto la fortuna di avere accanto una donna fantastica, la mia fidanzata che ha saputo ascoltarmi. In più ho trovato un aiuto prezioso in un mental-coach polacco. Le telefonate con lui erano iniezioni di fiducia. Firenze e la Fiorentina? Abitiamo in centro. Firenze è una città magica. Fiorentina, West Ham… Scusate ora penso solo all’Empoli e alla Samp, a come calcia in porta Quagliarella. Cosa succederà dopo non mi interessa”.

Violanews consiglia

Diego Della Valle non sfonda e aumenta i contrari

1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Prospero - 2 anni fa

    Pinocchio

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy