Dopo Pasqua scatta l’ora dei rinnovi. E Caceres ha già firmato

Dopo Pasqua scatta l’ora dei rinnovi. E Caceres ha già firmato

La Fiorentina vuole rinnovare i contratti di tutti i giovani giocatori, Pradè è già a lavoro

di Redazione VN

La Fiorentina è già a lavoro per rinnovare tutti i contratti dei talenti in rosa. Come riporta il Corriere dello Sport, il d.s. Pradè, dopo aver già fatto valere l’opzione per il prossimo anno di Martin Caceres, vuole aspettare che si calmino le acque e la Fiorentina raggiunga i 40 punti, magari subito dopo Pasqua, per poi sferzare l’assalto decisivo ai rinnovi di contratto. Sono sopratutto due quelli più importanti, il primo è Dusan Vlahovic, già legato alla Fiorentina fino al 2023, al quale verrà sensibilmente incrementato l’ingaggio, oltre che allungato di due anni il contratto. L’altro è Federico Chiesa, e la questione si fa più complicata, visto che non sarà semplice convincere il giovane numero 25, ma Commisso è convinto di avere le carte giuste. A stagione finita, poi, sarà la volta di Nikola Milenkovic, l’ultimo tassello mancante.

I paletti viola, richieste accolte? Si va verso l’anticipo del match di Udine

 

6 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Masai - 4 mesi fa

    Pradé sarebbe il primo da spedire………..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. bianco - 4 mesi fa

      Non capisco tutto questo livore verso Prade’ sta rinnovando i contratti di tutti i migliori per di più giovani ha già preso un paio per il prossimo anno forti forti cosa volete di piu

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. folder - 4 mesi fa

        Leggi un po’ cosa dice il presidente del Flamengo su Pedro(3 reti in 4 partite e qui non ha mai giocato).Se gli affari si fanno così……

        https://www.violanews.com/calciomercato/ds-flamengo-su-pedro-la-fiorentina-non-ha-nessun-contro-riscatto/

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Tagliagobbi - 4 mesi fa

          E te leggi quello che Bigica ha detto qualche giorno fa’ su Pedro. Poi i contratti sono scritti…

          Rispondi Mi piace Non mi piace
        2. antonio capo d'orlando - 4 mesi fa

          Ciao Folder. In merito a Pedro, come tu ben sai, le marcature in Brasile non sono le stesse dell’Italia e gli spazi di gioco altrettanti. In merito al giudizio sul giocatore, mi fido molto del concetto espresso da Bigica che lo ha avuto in Primavera. In sostanza credo che oltre alla bocciatura di Montella, abbiano sentito pure i pareri di Iachini e del Bigica stesso. Ti faccio notare che pure Gabigol, autentico fiasco dell’inter, in Brasile stà facendo valanghe di gol ed è compagno di reparto di Pedro. Se tanto mi da tanto, non c’è da lamentarsi, anzi c’è da dire bravo a Pradè che non ha rischiato nulla ed ha provato un potenziale campione. Attenzione, questa è una opinione mia!!
          Forza Viola, comunque ed in ogni caso!

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. folder - 4 mesi fa

            Mah:resto fortemente dubbioso sul DS viola.Se vi ricordate anche Amrabat è stato fortemente voluto da Commisso/Barone.Se era per Pradè lo aveva già preso il Napoli!

            Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy