Di Gennaro: “Fiorentina, deficit di personalità. Mercato gennaio finanziato da addio Chiesa”

L’opinione dell’ex

di Redazione VN

L’ex viola Antonio Di Gennaro, oggi voce tecnica Rai, ha parlato a Toscana Tv nel corso di 30° minuto.

La Fiorentina deve vincere queste partite, soprattutto dopo essere andata in vantaggio di due reti, non è stata brava a gestire e questo deve far preoccupare. L’atteggiamento non è quello giusto. Questa squadra ha manifestato un deficit di personalità. Chiesa? Si è lasciato male, non aver salutato il presidente non è un comportamento da professionista. Iachini? La conferma è stata fatta da Commisso, mentre Pradè aveva scelto Juric. In una società i ruoli devono essere chiari. Il presidente comanda perché ci mette i soldi, ma le scelte tecniche spettano a direttore sportivo e direttore generale. Mi sembra che i tre acquisti importanti non sono arrivati, il mercato di gennaio è stato finanziato con la cessione di Chiesa.

***Bucchioni: “Iachini regge fino a domenica. Ribery si chiede dove sia capitato”

5 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Eziogòl - 1 mese fa

    a gennaio, speriamo, ci sarà da proccupàssi dar gelo. Finarmente, dopo anni di caldo, umido,malattie, vesct’anno sarà gelo e neve. E giù camini accesi, scopate..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Eziogòl - 1 mese fa

    Commisso contento. A gennaio realizzerà area polivalente. Centro commerciale,3 cinematografi, 1 distributore policarburante, una filiera riciclo rifiuti alimentari. 458 posti di lavoro. Alle Sìgne

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Aliseo - 1 mese fa

    Ma ad ora non ha incassato solo due milioni dalla vendita di chiesa? Con questi soldi farà la campagna acquisti di gennaio?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. ForzaViolaSempre - 1 mese fa

    che occasione persa con Juric, ma che gli ha detto il cervello a Rocco io non lo so,aveva fatto una squadra pensando a Juric a quest’ora salutavamo la capolista…..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. vecchio briga - 1 mese fa

    Ha ragione. Commisso pecca di inesperienza, ha tanta passione ma deve fidarsi dei collaboratori sennò non si va da nessuna parte

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy