Da Milano: “Fiorentina, nessun comunicato per Allegri?”

Da Milano: “Fiorentina, nessun comunicato per Allegri?”

Mauro Suma, giornalista di Milan Tv, scrive dell’urlo di Allegri a Bernardeschi facendo riferimento a episodi passati tra Milan e Fiorentina

di Redazione VN

E’ l’argomento di maggior dibattito in questi giorni. Il riferimento, ovviamente, è al “Qui non siamo alla Fiorentina” urlato da Allegri a Bernardeschi nella partita di Champions League contro lo Young Boys. Su questo tema scrive anche Mauro Suma, giornalista di Milan Tv, nel suo editoriale per milannews.it:

Massimiliano Allegri non va pazzo per la Fiorentina. Lo ricordiamo bene quando, nella stagione 2012-2013, battibeccava a distanza con l’allora allenatore viola Vincenzo Montella per la lotta in corso fra Milan e Fiorentina per il terzo posto. Lo ha ribadito lui stesso, scagliandosi contro il quarto uomo Elenito Di Liberatore nei secondi finali di un Fiorentina-Juventus 2-1 nel gennaio 2017: “Giocano due partite all’anno questi”, dichiarò asseritamente, stando al labiale, il buon Allegri all’uscita dal campo. Ma a salvarlo fu il fatto di non aver pronunciato la parola Fiorentina, cosa che invece fece il malcapitato, il meno noto e il meno potente Massimiliano Mirabelli pochi mesi dopo. “Ora basta scherzare, metti la palla dove sai. Se no ti facciamo tornare là”. Questa la battuta fatale rivolta a Nikola Kalinic dopo la firma del contratto da parte dell’attaccante, divenuta subito e a sorpresa motivo di una polemica tra l’ex società del giocatore, la Fiorentina, e il dirigente rossonero con una nota ufficiale viola sul proprio sito: “stupore” e “dissenso” per il tono “denigratorio” usato nei confronti del club e della città. Toni non di un secolo fa, ma di un anno abbondante fa. Non rilanciati invece di recente dal club viola nei confronti di Max Allegri che sembra esserci a sua volta abbastanza ricascato. In un video pubblicato su Instagram da un tifoso sulle tribune dello Stadium, si vede il tecnico della Juventus molto arrabbiato con un giocatore, Bernardeschi, per un pallone non passato, infatti a un certo punto urla: “Non siamo alla Fiorentina!”. Urca. Comunicato viola? No, in questo caso no, forse perchè la frase, ancor più dura di quella dello sventurato Mirabelli, non era stata pronunciata in un contesto ufficiale. Poi da un anno all’altro sono successe tante cose e la Fiorentina ha preferito attendere la rettifica di Allegri, puntualmente arrivata: “Non volevo offendere nessuno della Fiorentina. Sono toscano anche io, mi stanno simpatici, ma qui alla Juve ogni giocata ha un peso maggiore”. Insomma, sul “peso maggiore” ci starebbe ancora un comunicatino se fossero ancora in vigore i criteri del 2017, ma forse è meglio così.

vnconsiglia1-e1510555251366

Nardella critica Allegri: “E’ stato un insensibile”

6 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. user-14014713 - 1 anno fa

    macché! Devono per forza rispondergli a questo lasciamolo? Quando Bernardeschi si mise la sottana era già a Torino

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. donkey - 1 anno fa

    articolo indispensabile.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. andrea - 1 anno fa

    Giornalisti del niente. Hanno un occupazione soltanto per aver dichiarato la propria appartenenza calcistica, altrimenti sarebbero ad aspettare il futuro reddito governativo… Forse

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Hap Collins - 1 anno fa

    Quando si dice incompetenza. Una cosa è un dirigente in conferenza stampa una cosa è un audio rubato in campo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Horsenoname - 1 anno fa

    Sai quanto ce ne frega delle parole di uno come quello rivolte ad un’altro peggio di lui , ma lasciateli bollire nel suo brodo lercio , in effetti ancvhe a noi ci sta simpatico proprio come un foruncolo sul deretano , e di una cosa possiamo esser certi che quì non ci siamo mai appropriati di cose altrui ed non come loro , lo dimostra anche il fatto che hanno la casacca di sollicciano quindi un si butta difori nulla a dire così

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Fungaccio_VIOLA - 1 anno fa

    Mah… Più che un comunicato su Allegri (che in fin dei conti si è scusato dicendo tra l’altro cose logiche, visti i milioni in budget di differenza tra noi e loro), comunicherei al signor Suma quanto ancora ci deve il suo Milan per il favoloso Kalinic…

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy