Commisso sul centro sportivo: “Orgoglioso di questo accordo. Spero che ci siano tempi rapidi anche per lo stadio”

Commisso sul centro sportivo: “Orgoglioso di questo accordo. Spero che ci siano tempi rapidi anche per lo stadio”

Rocco Commisso esprime la sua soddisfazione dopo l’acquisto dei terreni

di Redazione VN

Queste le parole del Presidente Rocco Commisso sull’ufficialità del nuovo centro sportivo a Bagno a Ripoli:

Sono orgoglioso ed entusiasta di poter annunciare questa nuova pagina della storia del Club. Dopo l’acquisizione della Società il 6 giugno del 2019, la campagna di rafforzamento della Squadra e la sponsorizzazione attraverso Mediacom, facciamo un altro importantissimo investimento che riteniamo fondamentale per la crescita della Fiorentina realizzando un’opera che diverrà patrimonio anche dei tifosi e del territorio. Mi preme ringraziare la Famiglia Guicciardini Corsi Salviati, che deteneva la proprietà dell’area da oltre 150 anni e la Società Veronica, per la disponibilità dimostrata e anche l’Amministrazione Comunale ed il Sindaco di Bagno a Ripoli Francesco Casini e tutte le istituzioni che ci hanno accolto, aiutato e che continueranno ad essere fondamentali per la costruzione di questo nuovo avveniristico Centro Sportivo. Mi auguro che la stessa tempestività possa essere anche riproposta nell’iter che porterà alla realizzazione del Nuovo Stadio che sarebbe un tassello altrettanto indispensabile per permettere alla Fiorentina di crescere ulteriormente. Dal momento del mio arrivo ho sempre detto che il mio intento è quello di fare le cose velocemente e la sottoscrizione di questo accordo è la testimonianza che, quando c’è la volontà ed il contributo di tutti, le cose possono essere fatte bene ed in tempi rapidi.

Firenze o area metropolitana? Sullo stadio è già guerra fredda tra Commisso e Nardella

8 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Tato - 1 mese fa

    Come scritto da “Staffa”, le ultime 2 frasi dicono tutto. Leggevo opinioni di alcuni personaggi, tra cui Agroppi, Calamai ed altri, contrarie alla realizzazione dello stadio fuori Firenze, perché la squadra perderebbe la “Fiorentinita’” e l’abbandono del Franchi, porterebbe degrado. Ma se non curanti di eventuali problemi, legati alla rinucia del Franchi, a livello istituzionale, non tengono conto, per quale motivo, Commisso dovrebbe accontentarsi di introiti come quelli attuali, a fronte di ricavi maggiori?. La prospettiva sarebbe quella di tornare all’autofinanziamento? Quindi destinati a campionati da pari di Udinese e Sampdoria?. Se a Firenze non c’è posto fisico e la legge co impedisce il restauro del Franchi, allora facciamo lo stadio dove conviene maggiormente, sia per yempi burocratici, che per viabilità. Perché la posizione dell’attuale stadio, per chi lo raggiunge in auto, non e proprio comoda, sia per il traffico che a fine partita si crea, che per la possibilità di parcheggi

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Staffa - 1 mese fa

    capito nardellino?!?!?!

    “quando c’è la volontà ed il CONTRIBUTI DI TUTTI, le cose possono essere fatte bene ed in tempi rapidi”…

    non come stai facendo te!…meno male che questo Signore non si lascia infinocchiare dalle tue fandonie..

    vai roccoooooooooo

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Lilloneviola - 1 mese fa

    Si vede da come si stanno muovendo che questi i quattrini li hanno fatti con il sudore e con la fame di chi vuole arrivare… che carri armati!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. fa_774 - 1 mese fa

    Rocco e il nostro fenomeno !!! Ha capito tutto meglio di tutti gli altri, e subito ! Con il fairplay finanziario devi spendere il massimo dove puoi.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. corsaroviola - 1 mese fa

    Sono commosso! Grande Commisso!! Non vedo l’ora sia costruito! E ora lo stadio!! Alla faccia di chi ci vuole male! Fast, fast, fast SFV

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Valter - 1 mese fa

    Vedano?
    Poche chiacchiere e dimorti fatti.
    Capito sindaco?
    Non ci si riempie la bocca di cose che un si possono fare..
    Basta con gli annunci..
    Prima si fanno le cose e poi si dice che è stata fatta.
    I progetti irrealizzabili non contano niente.
    Grazie Rocco.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. violadasessantanni - 1 mese fa

    Commisso fa veramente sul serio. Ora tutto deve essere concentrato sulla costruzione dello stadio; sarebbe importante che tutti remassero dalla stessa parte, compreso l’amministrazione di Firenze, per arrivare finalmente ad avere un impianto degno della città

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. Enzo2 - 1 mese fa

    Avanti Rocco!! Avanti Violaaaaa!! E ora lo stadio!

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy