Commisso: “Stadio, fin qui progressi lenti. Voglio trofei e infrastrutture per Firenze”

Rocco Commisso parla dei suoi obiettivi da raggiungere con la Fiorentina

di Redazione VN

Il proprietario della Fiorentina Rocco Commisso ha rilasciato una lunga intervista a Offthepitch.com. Vi proponiamo un estratto dei tanti concetti che ha espresso:

“Fin dall’inizio ho capito che servono miglioramenti per riportare il calcio l’italiano al successo che aveva trent’anni fa, oggi non è al passo coi tempi ed ha bisogno di infrastrutture adeguate. Stadio Franchi? E’ classificato come monumento, bisogna fare i conti con le leggi che lo regolano e con  i responsabili del patrimonio italiano, il che rende quasi impossibile costruire un nuovo stadio. L’Inghilterra ha svolto un lavoro fenomenale sia per quanto riguarda le infrastrutture che la governance, e i numeri lo dimostrano, però è semplicemente inaccettabile che i loro introiti siano circa tre volte quelli del calcio italiano. Ho sempre detto di volere un nuovo stadio e di voler facilitare lo sviluppo del calcio italiano in generale. Ma purtroppo i progressi finora sono stati lenti. Allo stadio non c’è posto un dove cenare, non ci sono attività commerciali e non abbiamo una Hall of Fame e nemmeno un hotel. Abbiamo bisogno di strutture che possano portare persone allo stadio anche quando non c’è la partita, serve per aumentare le nostre entrate .

Nella stagione 2008/09 la Fiorentina era vicina alle prime 20 squadre in Europa per fatturato che si attestava intorno ai 100 milioni di euro. Ma guardate dove siamo adesso. Siamo tornati indietro a 94 milioni di euro mentre la media dei primi 20 club è passata da circa 220 milioni a 464 milioni di euro, più che raddoppiata. Non mi sento secondo a nessuno. I proprietari americani che gestiscono Manchester United, Arsenal e Liverpool non hanno necessariamente più risorse finanziarie di me. Che cosa hanno che io non ho? Hanno stadi nuovi e moderni che aiutarli a generare entrate significativamente maggiori rispetto alla Fiorentina.

Prendete ad esempio la partita contro l’Inter dello scorso 26 settembre. Stavamo vincendo 3-2, ma poi hanno inserito Vidal, Nainggolan, Sanchez, Hakimi e Sensi. Avevano uno stipendio complessivo di 45 milioni di euro, quasi quanto pago tutta la mia squadra. Voglio che il calcio italiano abbia successo e riconquisti il ​​suo posto in Europa, ci si arriva avendo una migliore governance, simile a quello che ha fatto la Premier League. Non sono venuto qui per fare soldi, ma sarei triste se continuassi a perdere molti soldi ogni anno. Sono venuto qui per investire, per seguire il mio sogno, la mia passione per il calcio e l’amore per l’Italia, il Paese in cui sono nato. Voglio lasciare qualcosa, sia vincere trofei sul campo di gioco che costruire nuove infrastrutture. Qualcosa che farà parte di Firenze e Fiorentina per sempre”.

SARRI ALLA FIORENTINA? C’E’ UN OSTACOLO DA SUPERARE

Commisso
GERMOGLI PH: 24 SETTEMBRE 2020 FIRENZE STADIO ARTEMIO FRANCHI CONFERENZA STAMPA DEL PRESIDENTE DELLA FIORENTINA ROCCO COMMISSO
CON LUIGI CAPITANIO MANAGER
Commisso
GERMOGLI PH: 24 SETTEMBRE 2020 FIRENZE STADIO ARTEMIO FRANCHI CONFERENZA STAMPA DEL PRESIDENTE DELLA FIORENTINA ROCCO COMMISSO
CON LUIGI CAPITANIO MANAGER

 

30 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. claudio.godiol_884 - 3 settimane fa

    Non c’è assolutamente niente che non si possa condividere. Sarà un lavoro duro che lo aspetta…ma di sicuro ha le idee chiare.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. ambasciatoreviola - 3 settimane fa

    Gli altri imprenditori americani più di te hanno capito come funziona il calcio, pensare che lo stadio possa colmare il gap con le grandi è utopia, lo stadio ha la sua importanza in un cotesto più ampio, lo stadio da solo non porta introiti importanti, marketing, diritti tv , partecipare alle competizioni europee e giocatori con un certo richiamo mediatico portano fatturato, il PSG non ha stadio di proprietà ed è il club che ha aumentato di più il fatturato negli ultimi 10 anni, questo è un dato di fatto. tu vuoi solo costruire per speculare non ti importa niente della fiorentina

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Paolo - 3 settimane fa

    Per quanto riguarda lo stadio, forse sarebbe meglio che Commisso decidesse una volta per tutte di lasciar perdere il Franchi e che decidesse, invece, di costruire un nuovo stadio e le sue infrastrutture utili (ristoranti, hotel, centri commerciali, ecc.) in un’altra zona dove ci sono spazi utili da sfruttare e nessun intoppo né da parte della politica, né della soprintendenza né di altri poteri.

    Poi, sarebbe anche opportuno che un personaggio importante della Fiorentina (Joe Barone, ad esempio) potesse andare a breve a ricoprire un ruolo fondamentale nella lega calcio, al fine di farsi rispettare sia dalla classe arbitrale sia dal palazzo del calcio.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Barsineee - 3 settimane fa

    “Voglio che il calcio italiano abbia successo e riconquisti il ​​suo posto in Europa, ci si arriva avendo una migliore governance, simile a quello che ha fatto la Premier League.”. Ahia. L’ultima volta che abbiamo provato a chiedere una ripartizione equa dei diritti televisivi e degli incassi delle squadre di calcio non è andata benissimo! Rocco, fai lo Stadio, fai il Centro Sportivo ma non dire che vuoi fare una nuova governance a livello di lega. In Italia vince sempre la solita cricca da sempre, inutile che tu prenda l’esempio della Premier, per altro unico campionato dove tante squadre ogni anno partono per poter vincere. Francia, Germania, Spagna, Italia, Portogallo … sono paesi dove vincono sempre le solite due o tre squadre!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Eziogòl - 3 settimane fa

      Spegna e Portogallo le solite 1/2. Negli altri campionati la “SOLITA” una..

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. fornamas63 - 3 settimane fa

      Non mi sembra abbia parlato di diritti tv ma di aumentare gli incassi del calcio italiano sul modello inglese.
      Mi sembra un proposito auspicabile da tutto il movimento, poi è chiaro che se vai a toccare certi interessi da noi, finisce male.
      Sarà un caso ma finimmo dentro calciopoli dopo che DDV si propose di portare in lega i suoi propositi di bilanciamento dei diritti tv.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    3. Bob - 3 settimane fa

      Ma che ne sai tu?? Ma che ne sai?? Mi dici che lavoro fai tu che prodighi consigli a un miliardario Americano? Puoi dirmelo per favore? Grazie

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Bob - 3 settimane fa

    Rocco farai centro sportivo fantastico. Questi sono fatti. Siamo fortunati che tu ti sia affezionato così a questa città. Speriamo che non ti stancherai mai. I fiorentini di oggi sono dei poveretti gente che chiacchiera e non sa nemmeno come funziona il mondo visto che vivono in provincia.. Dei poveri bottegai impoveriti umanamente e culturalmente. Quindi non ascoltare e fai il bene delle generazioni future lasciando cose concrete. Grazie

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. damci - 3 settimane fa

    Mi pare perfetto.Il giusto modo di comunicare,sensibilizzando sulle difficoltà reali,senza polemiche,dichiarazioni sopra le righe e promesse eccessive.Complimenti a Commisso,che sembra aver capito meglio come esporsi in pubblico da noi.Complimenti,insieme alla speranza che con altrettanta velocità corregga probabili errori nella conduzione sportiva

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Bob - 3 settimane fa

      Lui comunica nel bene e anche cose che alcuni non possono condividere. La stessa vlcosa, il dialogo, che avrebbe dovuto fare Della Valle e che gli avrebbe permesso di rimanere a Firenze

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Leonard_21 - 3 settimane fa

    Se vuoi vincere comincia a costruire una squadra che abbia prospettiva; prendi un allenatore che guarda al futuro e non al passato, un allenatore che fa crescere i giocatori e valorizzi la rosa e non uno che pensa solo a difendersi e si affida a vecchi esperti per salvarsi o poco più. Inizia ad investire nella squadra, già da ora : se va via un chiesa devono arrivare due chiesa non un trentatreenne che quando ci sarà lo stadio avrà smesso di giocare. Investi sui preparatori del settore giovanile che mi pare da qualche anno non riescono più a far crescere giocatori, pagati anche a caro prezzo: duncan, montiel, hagi, dabro, maganjic tanto per fare alcuni esempi sono praticamente tutti persi.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Fantero - 3 settimane fa

      Comunque i soldi di Chiesa non sono stati investiti in un trentatrenne ma non sono stati rinvestiti, perché Callejon è arrivato a zero, poi per acquistare due Chiesa servono 120mln; per quanto riguarda l’ allenatore, con Inter e Samp non hai perso per colpa dell’ allenatore, che rimane un modesto tecnico, ma perchè non hai un centravanti e hai un portiere mediocre, poi penserà anche solo a difendersi ma a Milano abbiamo avuto sempre due punte in campo (forse era meglio difendersi davvero?). Cosa vuol dire investire nella squadra? Far crescere i giovani e venderli? Oppure migliorarsi di anno in anno, diamogli tempo… è solo un anno che è qui ed abbiamo già un centro sportivo all’ avanguardia in costruzione, vi sembra poco?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. Enzo2 - 3 settimane fa

    Dai…forza. Avanti Rocco! Avanti a Campi ‼️

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. Eziogòl - 3 settimane fa

    Ancora dichiarazioni (in maggior parte che giuste, alcune da argomentare meglio..). Speriamo che sia di parola: trofei ed infrastrutture. Chi non lo desidererebbe? Vediamo di portare avanti,parallelamente, entrambi gli obiettivi.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. 29agosto1926 - 3 settimane fa

    Ed anche oggi la solita intervista. Rocco dai retta, parla meno ti farà senz’altro bene.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. florence20 - 3 settimane fa

      Ma perchè dovrebbe chiederti il anche il permesso di parlare? Oltretutto prospettando grandi investimenti ? Roba da non credere !!!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. 29agosto1926 - 3 settimane fa

        Scusa puoi anche non credere, ma i fatti dicono che in tutti questi mesi le parole di Rocco su ogni cosa lui abbia discusso hanno provocato malintesi, polemiche senza produrre nessun risultato se non una grande serie di incomprensioni. Rocco non parla bene l’Italiano, non capisce la differenza che esiste tra la parola “distruggere” e “riformare”. Non capisce la differenza che c’è tra dire “metterò a disposizione le risorse necessarie” e “i soldi non sono un problema”. Non deve chiedere il permesso né a me né a nessuno ma, opinione personale, dovrebbe imparare che l’arte del silenzio in tante situazioni è quella che paga di più. E poi….. invece di fare le solite battutitine scontate per avere un pollice in su tentate di porre degli argomenti e non le soltie frasi populiste e basta!

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. fornamas63 - 3 settimane fa

          Convengo sulla possibilità di equivocare le parole di Rocco che ancora non padroneggia la lingua, anche se a volte sono i media che deformano i concetti a pro loro.
          Ma sulla vicenda stadio mi sembra che siano state pronunciate più parole a sproposito sul lato opposto, tra Nardella, i parlamentari del decreto e la sovrintendenza. Magari in italiano perfetto ma dal contenuto molto confuso.
          Ad esempio io ancora non ho capito sino a che punto si può intervenire sul Franchi, se gli si può dare solo una verniciata o se si può eliminare tutta la vecchia struttura (salvaguardando gli elementi di rilievo) costruendo un nuovo impianto.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. fornamas63 - 3 settimane fa

      I concetti espressi mi sembrano condivisibili, chiaro che si sta sovraesponendo in preparazione del prossimo confronto sullo stadio Franchi, dove la sua posizione è distante da quella della politica e della sovrintendenza. .

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    3. BVLGARO - 3 settimane fa

      la colpa è di Nardella e della politica. lui è venuto ad investire e lo tirano per la giacchetta. ma quando facciamo una rivoluzione a Firenze e iniziamo a cacciare quattro urla? bisogna darsi da fare. uscire in piazza contro la politica e a favore della Fiorentina. siamo o non siamo un popolo Viola?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. andrea da campi - 3 settimane fa

        Ma te non sei il solito Bulgaro che diceva sotto l’altro articolo che nella fiorentina non si capisce na sega che Commisso di qua’ e che prade di la’ tutto al rogo, ora ce’ da urlare anche contro la politica e Nardella, pure con Kuaume e Cutrone con tutti…. un sarai mica un pochino gobbo?

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. BVLGARO - 3 settimane fa

          credo che sbagli persona! ho solo criticato Commisso per la campagna acquisti e per il disinteresse nel voler da subito una squadra da Champions!!! ma dopo aver visto la presentazione del Centro Sportivo ho compreso che la vera ROGNA è nel COMUNE e nella POLITICA di FIRENZE che gli vuol mettere il bastone fra le ruote…

          Rispondi Mi piace Non mi piace
      2. mcweb - 3 settimane fa

        Ma certo, tutti in piazza, tutti in piazza!! Non per avere la possibilità di fare una visita medica o un’analisi in tempi brevi anziché dopo un anno; non per avere migliori servizi a cominciare dal lavoro, scuola e traporti, ma tutti in piazza contro la politica PER LO STADIO, LO STADIO!!!! POERANNOI….

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. BVLGARO - 3 settimane fa

          sei impiegato del comune da quello che vedo… lo stadio e il successo della Fiorentina significa posti di lavoro per Firenze e SOLDI. Ma a voi frega solo del posto fisso che tenete al comune

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. andrea da campi - 3 settimane fa

            Riusciresti a contraddire te stesso ripetutamente pur di fare confusione….gobbo….

            Mi piace Non mi piace
          2. mcweb - 3 settimane fa

            Che ne sai chi sono.io. se io sono un impiegato del comune te sei un supporterdi ceccardi e company che viene qui a fare politica. Ma fai festa

            Mi piace Non mi piace
    4. Slipperman1967 - 3 settimane fa

      Ha lo stesso diritto che hai te nello scrivere su questo sito tutti giorni

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. 29agosto1926 - 3 settimane fa

        Il diritto è lo stesso gli effetti un po’ meno.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. glover_3713546 - 3 settimane fa

          Infatti non ne azzecchi mai una…

          Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. lampredotto - 3 settimane fa

    hai perfettamente ragione Rocco!! OKAY!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy