Cognigni: “Abbiamo rifiutato 40 milioni per Milenkovic. Centro Sportivo, Chiesa e FIGC…”

Cognigni: “Abbiamo rifiutato 40 milioni per Milenkovic. Centro Sportivo, Chiesa e FIGC…”

Le parole di Cognigni, tra mercato e programmazione, che si aggiungono a quelle già pronunciate ieri

di Redazione VN

Il Presidente della Fiorentina Mario Cognigni ha rilasciato un’intervista a Sky, dove ha parlato a tutto tondo del mondo viola:

Progettualità? Due anni fa abbiamo deciso di cambiare pagina. In questo sistema calcio dove il Dio denaro fa la differenza, abbiamo scelto che la passione non poteva morire, così come lo stimolo di far qualcosa di importante. E abbiamo deciso di ricominciare creandoci i campioni in casa. Chiesa ad esempio è un prodotto del nostro vivaio, così come altri, vedi Bernardeschi e Babacar. Chiesa ce l’hanno chiesto in molti, ma non abbiamo mai negoziato alcuna offerta. Nel progetto che abbiamo in mente i giovani sono una base importante.

Milenkovic? Abbiamo rifiutato negli ultimi giorni di mercato un’offerta da quaranta milioni di euro.

Pioli? Ci dispiace esserci venuti in contatto così tardi. Stiamo lavorando in sinergia, non ci siamo mai posti la possibilità di prolungare: non dico sia una formalità, ma vogliamo lavorare ancora con lui.

Astori? È ancora con noi. Non posso scordare la riunione con lui e Corvino quando stavamo vendendo tanti campioni. Ci disse che sarebbe rimasto con noi, ed è il ricordo più grande che ho di lui. Dobbiamo continuare a farlo insieme. Sono contento che la fascia sia andata sul braccio di Pezzella, un vero leader. Ha saputo essere punto di riferimento nello spogliatoio. Pensiamo che possa rimanere molto a lungo a Firenze: con lui possiamo fare qualcosa di importante.

Donne? Siamo stati i primi a crederci, arrivando subito primi, vincendo campionato e coppa. Sono due anni che calchiamo i campi della Champions League. Ne siamo orgogliosi: abbiamo trovato professioniste vere, ragazze che considerano allenamenti e partite con tutte le attenzioni che hanno anche i maschi.

Giovani? Il progetto non può prescindere dall’aver una propria casa. Nell’ultimo CdA abbiamo deliberato la possibilità di prendere in considerazione una zona a nord di Firenze nella quale creare un grande centro sportivo del settore giovanile, in cui si allenino tutte le squadre. Il progetto peserà per oltre trenta milioni perché vogliamo farlo d’eccellenza. Grazie alla collaborazione con il Comune stiamo provando a portarlo avanti.

Presidente FIGC? Speriamo che il 22 ottobre si arrivi alla fumata bianca. Il commissariamento non ha portato grandi risultati. Siamo riusciti a creare e far approvare uno statuto che permette all’associazione di essere riconosciuta come società in cui manager esterni possono gestire tutti. Si prevede la figura di un ad, da nominare prima possibile. C’è un bravo presidente come il dottor Miccichè, che però dovrebbe essere un presidente di rappresentanza. Con l’ad la Lega sarà costituita così da tutelare gli interessi di ogni singolo partecipante”.

11 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Violino - 1 anno fa

    Centro sportivo giovanili: da Incisa a Bagno a Ripoli a zona Firenze nord…..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Etrusco - 1 anno fa

    Cioè dopo quasi 20 anni di questa dirigenza ancora non hanno individuato un luogo dove fare il centro sportivo e vorrebbero fare lo stadio?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. user-13973683 - 1 anno fa

    come gli anni passati….
    ne venderanno uno alla volta….
    due se faranno un super affare!
    vincere qualcosa resta un sogno, vincono sempre i soliti.. come nel resto d Europa comunque!!!
    sì al centro sportivo, ma lo stadio????
    forza viola sempre!!!!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. alesquart_810 - 1 anno fa

    Ha detto cose importanti….peccato che non gli abbiano fatto una domanda sulla questione nuovo stadio

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Babbo Viola - 1 anno fa

    avanti così a testa bassa.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Violino - 1 anno fa

    30 agosto 2014. Della Valle: “Cuadrado rimane,
    è il mio regalo alla città
    con lui la Fiorentina lotta per la Champions”

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Sitrombapoho - 1 anno fa

    Troppi soldi x campioni affermati, vogliamo costruirli in casa…
    Se questa è la verità, e non li venderete solo x plusvalenza, perchè non l’avete detta subito invece di farmi girare le palle x 3 anni, marremma boia!
    Attenti xò, se è una nuova bufala, mi avrete perso x sempre!
    Sempre forza viola!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. robin.b_737 - 1 anno fa

    Lo dico con sincerità: se avessi saputo che il risultato del temuto smantellamento sarebbe stato il costruire questa squadra e il porre le basi per un futuro promettente con tanti ragazzi appassionati e di sicuro avvenire, sicuramente non avrei sofferto quello che ho sofferto nelle due ultime estati. Purtroppo le polemiche e le critiche, pur nella loro legittimità, portano a chiusure e generano incomunicabilità. In questo la società dovrebbe migliorare: comunicare le strategie è indispensabile perché i tifosi devono essere coinvolti. Spero che l’abbiano capito. SFV.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. TonyManero - 1 anno fa

    Grande presidente

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. Violanellevene - 1 anno fa

    La società sta dimostrando coi fatti quanto tiene alla squadra. QUest’anno ci divertiremo

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. STEFANO - 1 anno fa

    Questa è una Società seria che ha progetti importanti e che riesce a mantenere la Fiorentina nei piani alti del calcio italiano sotto tutti i punti di vista, senza buttar via soldi senza senso e nel rispetto del bilancio, che nel calcio impazzito di oggi non è poco….anzi. Possono sbagliare qualcosa cone capita anche ad altre società importanti, ma non si può negare che la Fiorentiba è una realtà importante grazie alla Società ed alla proprietà che la gestisce. FORZA FIORENTINA SEMPRE E COMUNQUE.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy