Cecchi: “Pessina incommentabile, sul Franchi solo ideologia. Il Verona? Vinciamo noi”

Il commento di Cecchi: “Non ho niente contro la soprintendenza né contro Pessina, ma come si fa a dire quelle cose?”

di Redazione VN
Cecchi

Di seguito un estratto dell’intervento del giornalista Stefano Cecchi ai microfoni del Pentasport di Radio Bruno: “Domani vinciamo, secondo me domani vinciamo, le parole di Prandelli mi hanno convinto. Bisogna però fare un plauso a Iachini, che aveva capito i limiti di questa squadra quando tutti pensavamo che fosse più forte, e questo lo dico pur ritenendo Prandelli su un altro piano rispetto a Iachini. C’era una debolezza intrinseca in questa squadra e Iachini se ne era accorto. Lo stadio? Non ho niente contro la soprintendenza né contro Pessina, ma come si fa a dire le cose che ha detto lui? Ho il sospetto che dietro al Franchi ci sia una battaglia ideologica, e che la soprintendenza tenti di difendere un suo territorio. Ma di che cosa parliamo? Ciò che ha detto è quasi incommentabile“.

2 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Tato - 1 mese fa

    Che doveva dire? :”Come Soprintendenza, non abbiamo fatto niente e ora si vedono i risultati? “.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Marco48 - 1 mese fa

    Con tutto il rispetto per l’uomo Iachini ma come si fa dire che questo aveva visto bene a fare il 3-5-2 se il primo a fare questa difesa a 3 è stato Montella. Pradè aveva sbagliato a giugno gli acquisti per due difensori esterni aveva comprato Lirola e Dalbert due giocavano quinti di centrocampo non sapendo nessuno dei due difendere. Ma vi ricordate che Iachini ci ha fatto comprare, se è vero ciò che ha detto Pradè, Callejon per fare il quinto di centrocampo per sostituire Chiesa. Via lasciamo perdere Iachini, vogliamogli bene per il valore dell’uomo ma come allenatore….. ‘

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy