Cecchi: “Iachini? Scelta pesante di Commisso, non si fa condizionare dagli altri”

Il commento di Stefano Cecchi de La Nazione sulla conferma di Iachini e su Ribery-Callejon

di Redazione VN
Iachini

Il giornalista de La Nazione, Stefano Cecchi, è intervenuto al Pentasport di Radio Bruno:

Commisso tornato negli Stati Uniti? E’ comprensibile, siamo a un passo da un nuovo lockdown. Capisco la sua preoccupazione. Anche io avrei fatto come lui. Il suo silenzio? La scelta relativa a Iachini è pesantissima, non si fa condizionare dagli altri. Ma credo che non possa essere soddisfatto per quanto visto anche contro il Padova. Quando le cose vanno così l’allenatore è, per forza di cose, il primo responsabile. Anche io mi sarei comportato come il presidente. Commisso arriva da un Paese diverso. Se si sorprende delle critiche è perché non conosce non la Firenze calcistica, ma l’Italia. Forse deve capire la realtà del calcio in Italia. Non siamo critici per natura, ma per amore.

Ribery e Callejon? Cinque anni fa il primo sfiorò il Pallone d’Oro. La storia dello spagnolo non è paragonabile a quella del francese. Il bravo allenatore adatta un modulo per far giocare Callejon sulla fascia.

Commisso
GERMOGLI PH:
0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy