Cecchi: “Fiorentina povera di rosa e di calcio. Castrovilli e Ribery hanno anestetizzato la realtà. E Montella…”

Cecchi: “Fiorentina povera di rosa e di calcio. Castrovilli e Ribery hanno anestetizzato la realtà. E Montella…”

Così Stefano Cecchi a Radio Bruno

di Redazione VN

Stefano Cecchi, ospite degli studi di Radio Bruno Toscana, ha analizzato la situazione della Fiorentina:

C’è ufficialmente un problema Fiorentina. Peccato perché la squadra era cresciuta parallelamente con l’entusiasmo della città. Temo che ora si sia creato un eccesso di stima in tutto l’ambiente: abbiamo creato un’aspettativa importante su una squadra che forse non è così da alta classifica. L’esplosione di Castrovilli e l’arrivo di Ribery hanno anestetizzato la realtà oggettiva di una rosa che non può fare a meno dei suoi titolari. Ci sono 6-7 giocatori forti, se si va a giocare a Verona con un centrocampo con Venuti, Badelj, Cristoforo, Benassi e Dalbert ci sta di perdere. Questa rosa paga qualcosa in mezzo al campo: se non avesse giocato Cristoforo chi sarebbe entrato? Zurkowski, Dabo o Eysseric, giocatori che non si vedono da tanto tempo. Chi ha fatto mercato ha cercato di barcamenarsi durante i problemi estivi. Per me la Fiorentina è povera di rosa e di calcio.
Non mi sono piaciute nemmeno le parole di Montella: non è il primo responsabile, ma ieri davanti non aveva il Barcellona. Per 7/11 l’Hellas è meno forte della Fiorentina, quindi c’è un problema oggettivo dell’allenatore. Chiesa? Magari ha problemi fisici, ma anche di testa. Sono furioso, ma non con il ragazzo, di più con il suo entourage. Continuo a pensare che Commisso non potesse fare diversamente, ma sta alla famiglia dirglielo: deve dimostrare sul campo per questa stagione con il sorriso sulle labbra, poi potrà andare dal Presidente e chiedere di cambiare aria. Ma deve essere l’entourage a dare serenità per primo: ho il sospetto che non sia così.

Toni intervista Ribery: “Che tifo fantastico a Firenze”

Valcareggi duro: “Con Chiesa è rottura, andava venduto subito. Ora è un problema, non vuole restare”

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy