Cecchi rilancia: “Degli errori sono stati fatti, ma questa squadra ha dei valori”

Cecchi rilancia: “Degli errori sono stati fatti, ma questa squadra ha dei valori”

Il noto editorialista de La Nazione si è espresso sui temi caldi attorno al mondo viola, ospite negli studi di Radio Bruno

di Redazione VN

Così Stefano Cecchi nel corso di “A pranzo con il Pentasport”:

Il vero problema della Fiorentina non è Montella. È evidente si è sbagliato qualcosa sul mercato se, dopo aver investito in estate 15 milioni a dicembre, ci si rende improvvisamente conto di non avere un attaccante che ti dia sicurezza, figuriamoci garanzie. Fa riflettere, inoltre, che un giocatore come Badelj sia titolare inamovibile, dopo aver trascorso una stagione da panchinaro a Roma; o che la stella più luminosa sia Castrovilli, autentica rivelazione che nessuno si aspettava. Poi ci sarebbe discutere sull’utilità di due giocatori come Ghezzal e Boateng in questa rosa; giocatori che percepiscono lauti stipendi. Con questo non credo che si debba dare la croce addosso a Pradè: non è cambiando un DS che i risultati di una squadra migliorano dalla mattina alla sera. Certo però che in queste difficoltà ci è annegato anche lui, sul mercato sono stati spesi 25 mln per due giocatori che, fin qui, hanno deluso: Lirola e Pedro. Il rischio, in questa situazione, è non vedere i valori che questa squadra ha: in questo clima son diventati tutti gatti neri, attenzione a gettare via con l’acqua sporca un intero “asilo di bambini”.

Sulla conferma di Montella:

Le parole di Commisso mi sono piaciute, un presidente vero fa così. Con questo non mi sentirei di condannare la società se dovesse cambiare idea e scegliere di cambiare il tecnico. Mi sembra che Montella sia sia smarrito in questa ricerca di sé stesso, dopo l’intuizione dello schieramento tattico introdotto con la Juventus. Capisco la difficoltà della società, è anche vero che questo ragionamento perde di senso nel momento in cui fosse vera l’ipotesi di un casting già aperto per scegliere l’allenatore a cui affidare il nuovo corso.

 

https://www.violanews.com/news-viola/live-la-conferenza-stampa-di-montella-alla-vigilia-di-fiorentina-cittadella/

3 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. user-14380403 - 7 giorni fa

    E quindi???? Che si deve di bravo a Pradè in attesa del 31/01 che ci porti Benaloune o Tino Costa? … ma per piacere, che se non era x il figliolo di Lippi che gli portava Ribery e Cacares non l’aveva azzeccata uno … ma vai vai ….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. simuan - 7 giorni fa

    …a me pare abbia detto cose sensate.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. bati - 7 giorni fa

    Ci sono troppi giocatori che non rendono per quello che possono , alcuni ruoli sono scoperti e Montella non è mago Merlino.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy