Caro Diego ti scrivo… “Chiediamo solo partecipazione emotiva. Torni al comando”

Tra le tante mail arrivate in redazione da questa mattina abbiamo scelto due di tifosi che stanno con i Della Valle, ma vorrebbero vedere un cambiamento

di Redazione VN

Mario

Giornata molto movimentata per il popolo viola che è stato svegliato dalla lettera di Diego della Valle pubblicata da La Nazione. Come potete immaginare abbiamo anche noi avuto diverse mail di tifosi che cerano di capire il perché di questa lettera-comunicato. Pubblichiamo queste due lettere dopo aver documentato il flash mob in via Tornabuoni a Firenze. 

Gent.mo Sig. DellaValle

Ho sempre sostenuto la proprietà e aspramente stigmatizzato ogni forma offensiva di contestazione alla sua famiglia e capisco il suo disappunto e il suo risentimento espresso sulle colonne del giornale cittadino. È capzioso però generalizzare così il suo risentimento quando, più volte, una consistente fetta del tifo ha manifestatamente preso le distanze dalle forme più becere di contestazione. Inoltre Sig. DellaValle non posso credere che un imprenditore capace come lei non possa non vedere gli errori di gestione commessi negli ultimi due anni dove i soldi delle tante plusvalenze realizzate sono stati impiegati in modo scellerato.
Sono soldi suoi Sig. DellaValle, e la Fiorentina è una sua Azienda. Sono certo che se le sue altre Aziende dessero dei risultati altrettanto deludenti e le vendite calassero a precipizio Lei non se la prenderebbe con gli acquirenti che non comprano ma sicuramente con chi ha fatto errori strategici e investimenti sbagliati.
Ecco Sig. DellaValle è questo che noi tifosi adesso ci aspettiamo. Ci aspettiamo cha alla dura reprimenda nei confronti di chi l’ha offesa con le parole segua un’analoga dura presa di posizione nei confronti di chi CI ha tradito con i fatti. Di chi ha tradito le sue aspettative di imprenditore e le nostre di tifosi con errori strategici e tecnici che hanno portato a questi risultati non all’altezza degli investimenti fatti.
Ci faccia capire che alla fine la nostra insoddisfazione è anche la sua e ci faccia capire che ha preso provvedimenti. Non chiediamo molto. Un po’ di partecipazione emotiva e una squadra di cui essere fieri, che sappiamo non può aspirare a traguardi primari ma che rappresenti la nostra fierezza e il nostro orgoglio su tutti i campi.
Distinti saluti Mario

43 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. MixViola - 2 anni fa

    Manca, nell’intestazione, Grand’Uff. Lup Mann, Ecc.za Ill.ma, Sua Santità, Sire, il resto, a parte un devotamente suo finale che non avrebbe stonato, è condivisibile, a parte per il fatto che la Fiorentina non è una Sua azienda, la Fiorentina siamo noi, altro che lui!
    W firenze, viva la Viola, abbasso Cognigni e Corvino, e Della valle una volta per tutti prendi la porta e sparisci dalla nostra vista!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. jubanji6_528 - 2 anni fa

    io sono stato sempre dalla parte dei Della Valle e nella lettera di Diego ci sono dei passagi che condivido. I della valle sono sempre stati chiari su come intendevano gestire la società, siamo noi che non abbiamo voluto capire o che non eravamo d’accordo sulla loro linea di gestione pretendendo che la cambiassero a nostro piacimento.
    Sicuramente hanno fatto degli errori ma autoflagellarsi non porta risultati apprezzabili.
    Una cosa però mi fa cadere parte del castello: a più riprese e con vari epiteti sono stati mensionati dei personaggi che remerebbero contro la viola, che hanno piacere se le cose vanno male, che fomentano i decerebrati delle folle, che mirano a destabilizzare l’ambiente e anche nell’ultima lettera si fa riferimento a questi figuri.
    Come mai in 18 anni non siete riusciti a farci sapere un nome? come mai questi complottisti riescono sempre a stare nell’anonimato nonostante i potenti mezzi di raccolta informazioni dell famiglia? Come mai le frasi sibilline nei conftronti di questi personaggi sono sempre cadute nel vuoto?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Violentina - 2 anni fa

    OEOH.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. iG - 2 anni fa

    Gentilissimo Dott. Della Valle,
    Lei che ha preso la Fiorentina a ZERO Euro la ceda pure a ZERO Euro a chi ha intenzione di almeno partecipare al gioco del calcio! in questi 18 anni la sua societa’ ha incassato cos’ tanti milioni di euro che penso lei si dovrebbe contentare degli immensi guadagni fatti non speculando anche nella vendita.

    DELLA VALLE si contenti dei tantissimi dei 100 milioni all’ anno e dalla visibilita’ che Firenze le ha donato, permettendole di, lei che 18 anni fa era quasi nessuno, di apparire ogni tanto anche dalla labbrona GRUBER alla 7 ( la TV degli sficati ) e di servire come cameriere i sig.ri Agnelli.
    Sia gentile, ha guadagnato cosi’ tanto, adesso in noem della umanita’ si faccia da parte #restiamoumani

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. iG - 2 anni fa

    Gent.mo Sig. Della Valle
    Ti Scrivo:

    Levati dalle P MEDIOCRE PERDENTE!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Barsineee - 2 anni fa

      Lega pro a zero. Pare sia l’idea prevalente di Diego. Contento?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. iG - 2 anni fa

        smettila di dire sempre le stesse cazzate BARSINE
        DELLA VALLE vive per i soldi! …ti pare porta la sociata’ in serie PRO
        poi non ci prende un tubo
        vivacchiera’ tra lòa A e la B e nel momento che si rendera’ conto che non ci guagadna piu’ soldi la cedera volente o nolente
        A meno che i FIORENTINI, finalmente, si sveglino e ne facciano un nuovo savonarola, liberandosi di questo grosso GRASSO pacco in modo piu’ celebre

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. user-2073653 - 2 anni fa

    Voglio essere propositivo anche se i toni della lettera di Della Valle mi farebbero dire altro. E propositivamente dico:

    Pregiatissimo dottor Della Valle,
    cacci Corvino, che negli ultimi sei campionati ove è stato al vertice tecnico della squadra non ha centrato una qualificazione che fosse una alle coppe europee, e prenda un dirigente capace ed esperto, magari un Walter Sabatini. Vedrà che già questo sarebbe un’ottimo inizio. E lo stadio, se è un business, ci guadagni anche lei, è più che giusto e legittimo, ma lo faccia. Così si può ripartire.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. andrea - 2 anni fa

    Patetico

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. pino.guastell_9534945 - 2 anni fa

    Sfogatevi pure. E’ un’occasione da non perdere e da non sprecare. Dite al Dottore Diego Della Valle tutto ciò che pensate di lui ma, poi, smettetela con questa campagna d’odio. Della Valle ha fatto bene a scrivere la lettera aperta ai tifosi che insultano lui e la sua famiglia. I tifosi dovrebbero chiedersi, però, quale sarà il futuro della Fiorentina. Purtroppo, per noi, Diego Della Valle non è un tifoso della Fiorentina. E’ semplicemente il maggiore azionista della società Fiorentina. Non è come Berlusconi, che era un accanito tifoso del Milan. Berlusconi, infatti, ha lasciato il Milan ma prima ha pensato di lasciarlo in buone mani. Noi abbiamo un Della Valle che – parole sue – afferma di aver messo in vendita la società ma che nessuno si è presentato per comprarla. E allora, è inutile insultare Diego Della Valle e invitarlo ad andarsene da Firenze. I detti antichi vengono in aiuto a quanti gridano e fanno mobbing contro il dottor Diego Della Valle: o ti mangi questa minestra o ti butti dalla finestra! Se poi si troverà qualcuno disposto a comprare la Fiorentina è il benvenuto. Ma fino a quando l’asta andrà deserta – volente o nolente – ci dobbiamo rassegnare a convivere con il dottor Diego Della Valle e con il suo entourage.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. bati - 2 anni fa

      Pino, tu sapevi che Berlusconi prima del Milan tentò di comprare l’Inter? A Berlusconi serviva una squadra come volano per gli affari e soprattutto poi per la politica. Ma quale tifoso del Milan…..lasciarlo in buone mani….a chi, a mister Bee? Il Milan sarebbe in buone mani? E’ finito al fondo Elliot perchè era stato dato in pegno per un finanziamento.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. iG - 2 anni fa

      basta costringelo a vendere ….abbassi le pretese questo bugiardo mediocre!
      e se ne vada, sara’ ricordato come il NULLA sto BRACCIALETTONE PANZONE

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. bati - 2 anni fa

    Pestuggia ha azzeccato il titolo ma soprattutto il punto: This is the end. Abbiamo oltrepassato il punto di non ritorno. Inutile scrivere papiri belli ma anche un pò ingenui. Se avesse potuto fare la Cittadella, con le metrature necessarie l’avrebbe fatta, figuriamoci se sarebbe stato un problema trovare investitori. Sicuramente in tanti da oggi in poi si dichiareranno traditi da qualcuno o da qualcosa. Di certo i soldi sono dei DV e la proprietà della Fiorentina è loro. Ho la sensazione che il calvario per la tifoseria viola, immeritato per molti ma molto meritato per tanti altri, che è già iniziato da tempo, proseguirà a lungo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. Barsinee - 2 anni fa

    mi hanno appena detto che Sousa è già a Firenze per firmare il contratto che lo legherà l’anno prossimo alla ACT Fiorentina. Incredibile sccuuuuubbbb. Anche Gollini, Joaquin, Gonzalo Rodriguez, Borja Valero e Kalinic sono attesi nelle prossime ore. Savic, Ilicic, Mancini, Piccini sono attesi domani. Chiesa ovviamente deve solo ufficializzare il cambio di maglia ma si attende a breve l’ufficialità. SCUUUUBBBB

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. iG - 2 anni fa

      Magari P.SOUSA il piu’ grande allenatore mai visto a Firenze negli ultimi 15 anni che ha avuto solo uan sfortuna, avere la proprieta’ piu’ mediocre e perdente della storia viola ( i DELLA VALLE ) e una tifoseria molto puerile inutile ridicola piena di Leccavalle come BARSINE

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Barsineee - 2 anni fa

        Lega pro … Ovviamente … Non serie A

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. Larry_Smith - 2 anni fa

    Ahahahah, ma è sr è stato lui a tradire i tifosi e tutta la città! Niente lecchinaggi, per favore. O rilanciano seriamente o è meglio che rivendano alla stessa cifra a cui hanno comprato

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Barsinee - 2 anni fa

      assolutamente d’accordo. La stessa cifra, la stessa condizione. Nessun giocatore tesserato. Niente palloni, niente tute, niente borse. NIENTE DI NIENTE. A ZERO TOTALE!!! Ovviamente IN LEGA PRO!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. iG - 2 anni fa

      APPUNTO rivendano a ZERO Euri, l’ hanno presa a ZERO la cedano a ZERO! in questi 18 anni si sono messi in tasca cosi tanti milioni di euro ceh penso si dovrebbero contentare degli immensi guadagni fatti non speculando anche nella vendita.

      DELLA VALLE contentati dei 100 milioni all’ anno e dalla visibilita’ che la Fiorentina ti ha donato permettendoti di, tu che eri nessuno, di apparire ogni tanto anche dalla labbrona GRUBER alla 7. La TV degli sfigati

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Barsineee - 2 anni fa

        Lega pro. Vuota senza titoli come l’ hanno presa

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. ilRegistrato - 2 anni fa

    Quando leggo queste “robe” cosi’ patetiche mi rincresce di non poter essere a Firenze ad appiccicare lenzuoli qua e la’. Il tempo dei Della Valle e’ finito definitivamente con la lettera alla Nazione di oggi, come ho scritto in altri post, subito dopo le elezioni il nuovo sindaco dovra’ prendere l’iniziativa e attivarsi per trovare un compratore da proporre ai Della Valle (visto che pare che non abbiano i soldi per pagare la parcella di un advisor). Tutto il resto e’ fuffa.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Barsinee - 2 anni fa

      eh no registrato. Nessuna vendita. Perchè vendere quando è tanto più semplice smembrare tutto. Vendere tutti i giocatori dal primo all’ultimo. Tanto ci penserà la ACT Associazione Calcio Tifosi Fiorentina che sullo slancio dell’azionariato popolare porterà Firenze in champions in tre anni al massimo. Sousa lo ha garantito! Pare che venga anche Mammana!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. Barsineee - 2 anni fa

    eh no caro diego facci un regalo. Vendi tutto e riporta la Fiorentina dove l’hai trovata!!! Senza palloni ne divise. Là dove il popolo di Firenze, i ciompi, Pier Capponi, il 1926 e tutti i grandissimi illluminati che oggi stazionavano in via tornabuoni ci regaleranno anni e anni e anni e anni di meravigliosi sogni, arcobaleni tifosati, stadi moderni, coperti, con seggiolini massaggianti, con goal virtuali e pensate addirittura il punteggio di 3 a 0 a partire dall’inizio della partita. OOOEEEEOOOO Forza ACT Fiorentina Oleeee

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Barsinee - 2 anni fa

      Paura ehhh??? avete una paura fottuta che succeda questa cosa eh? … Tanta paura di finire in lega pro eh? Sempre bravi a fare gli ortaggi con i deretani degli altri eh??? Paura vero di finire in lega pro? Non dite sempre che pur di mandare via i Della Valle fareste di tutto? Allora?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  14. STEFANO - 2 anni fa

    Questo è essere tifosi. Questi sono veri tifosi che propongono e incitano la proprietà. Con l’odio le offese il disprezzo e la rabbia non si va da nessuna parte cari curvaioli e lenziolai.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  15. Clarque - 2 anni fa

    Beh a giudicare il contenuto delirante del pensiero direi che si fa a gara tra me e lei

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Up The Violets - 2 anni fa

      Non temere, prima o poi imparerai a usarlo, quel pulsante.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  16. NOX - 2 anni fa

    Poeracci

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  17. Up The Violets - 2 anni fa

    By the way, anche se con qualche distinguo concordo con il contenuto della prima lettera, quella di Mario.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  18. Dellone68 - 2 anni fa

    Io capisco le lettere accorate di Mario e David, ma siamo fuori tempo massimo. Il signor Diego Della Valle se ne frega bellamente delle nostre richieste. Ha saltato il fosso. E’ finita. Se volete, dico io, finalmente. Via il signor Diego Della Valle da Firenze. Se ne vada. Suo fratello può restare a governare la Fiorentina, ma il signor Diego Della Valle spero che non rimetta mai più piede per tutto il resto dei suoi giorni a Firenze. Oggi ha passato il segno su tutto. Il PEGGIORE proprietario che Firenze abbia mai avuto da sempre. Senza alcun paragone. Fossi in Nardella farei una delibera (per quello che può valere, ovvero nulla, ma sarebbe una corretta e giusta risposta alle sue candide e gentili parole) che invita il signor Diego Della Valle a non mettere più piede in città.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Barsinee - 2 anni fa

      Dellone sei un GENIO! Una bella delibera di interdizione ad un libero cittadino, nel pieno delle funzioni democratiche che sono previste per un sindaco. Uno straordinario, fulgido e incoraggiante esempio di democrazia partecipativa. Un comportamento da portare ad esempio per le future generazioni. Non si da il DASPO a chi compie atti violenti, si da il DASPO cittadino a chi da anni è a capo di una importante azienda che opera nel territorio fiorentino. Un vero incentivo all’investimento sul territorio. QUANDO C’E’ IL GENIO UNO LO DEVE RICONOSCERE!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  19. Clarque - 2 anni fa

    Ovviamente l’applicazione non funziona, il mio commento è riferito ad Up The Violets

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Up The Violets - 2 anni fa

      Mmmh, non credo sia l’applicazione, che come vedi funge benissimo. E’ che la vita è un po’ così, c’è chi è in grado di articolare un pensiero e chi non riesce neppure a pigiare il pulsante “Rispondi” in un forumino sul calcio.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  20. l1969d_981 - 2 anni fa

    ma figurati….
    DELLA VALLE VATTENEEEE OEO !!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  21. Clarque - 2 anni fa

    Bravo, ora vai a Careggi ché sicuramente ti si è lussato il pollice a forza di scrivere baggianate

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  22. pierangelo.colp_664460 - 2 anni fa

    Condivido in pieno questo pensiero. Se co frontiamo le società la cui proprietà è una famoglia italiana non so veramente cosa bisogna rimproverare ai Della Valle

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  23. Lk - 2 anni fa

    Diego ha detto apertamente, avete creato il casino, adesso risolvetelo, ciò significa che nn vuole entrarci più, a fine campionato verranno venduti (la maggior parte hanno chiesto la cessione) e se la squadra nn viene acquistata verranno azzerate le cariche e riconsegnata al comune. Questo è il tutto. Non c è ne da scrivere e ne da protestare.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Up The Violets - 2 anni fa

      Hai proprio kapito tt, nn ce k dire.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Lk - 2 anni fa

        Allora spiegaci tu

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Up The Violets - 2 anni fa

          Lo vedrai a fine campionato, non temere.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
  24. Up The Violets - 2 anni fa

    No caro Diego, avevo promesso di non rispondere a questa lettera ma non ce la faccio a mordermi le mani.

    Premessa: non sono, o quantomeno non dovrei essere, tra i destinatari delle tue accuse, dato che quelli che ti rivolgono i cori, gli striscioni e le offese per lo più risiedono in curva; io ero abbonato alla Fiesole dall’88 ma sono tre anni, da quando avete richiamato Corvino, che ho smesso di venire allo stadio, ben immaginandomi cosa sarebbe successo (non che ci volesse un indovino, eh).

    Comunque, nell’ordine:

    – “LA SITUAZIONE E’ STATA INGIGANTITA”. Sono forse i tifosi, o questi manovratori che sarebbero siti alle loro spalle, che nelle ultime tre stagioni sono passati da tre quarti e un quinto posto (più due semifinali e una finale di coppa) a piazzarsi, rispettivamente: ottavi (e fuori dalle coppe) con 60 punti; ottavi (e fuori dalle coppe) con 57 punti; attualmente tredicesimi (e non ancora salvi) con 40 punti? Sono stati i tifosi o questi loro manovratori a far esplodere un casino a mezzo stampa perfino con l’allenatore più aziendalista e accomodante che abbiate mai avuto? A me non risulta.

    – “ABBIAMO SPESO CENTINAIA DI MILIONI DI EURO”. Questo può anche essere vero, e infatti ho sempre detto che il vostro problema non erano i soldi non spesi, la famosa leggenda metropolitana dei “braccini”, ma i soldi più di una volta spesi male. E a proposito mi sono sempre chiesto: perché avete ripreso e tenete ancora Corvino? Lo sfascio tecnico ben dimostrato dai dati che ho riportato al punto precedente non è frutto di una stagione storta, ma è ricominciato con il suo ritorno al ruolo di plenipotenziario dell’area tecnica. Niente di personale contro l’uomo che sarà sicuramente un’ottima persona, ma si sapeva benissimo che il “metodo Corvino” oramai era sorpassato, e anche qua i dati lo dimostrano: con questo, sono OTTO anni di fila (contando anche la pessima fine della sua precedente esperienza viola e la parentesi bolognese) che una sua squadra non si qualifica più alle coppe europee; a ciò si aggiungano due-se non tre retrocessioni sfiorate.
    Risulta inoltre che negli ultimi anni siano stati prodotti quasi centottanta milioni di plusvalenze lasciate dalla precedente gestione tecnica; ciò nonostante, i censurabili risultati sportivi di cui sopra vi sono costati, stando all’ultimo bilancio, un “rosso” da 16 milioni. E allora ti domando: tutto ciò a te sta bene? Ovunque, non solo nelle società di calcio, un manager che sbaglia viene rimosso e in seguito ci si guarda bene dal riprenderlo. Voi invece lo avete ripreso e continuate a tenerlo. Perché?
    Postilla, sempre sullo stesso argomento ma esulando da Corvino e dalla compravendita di calciatori: come vanno i piani di rafforzamento economico della società? A me risulta che ormai da ben quattro anni, da quando cioè è finito il contratto con la Mazda, questa società non abbia più uno sponsor ufficiale. Unica eccezione il Folletto che, per giunta, dopo appena due anni ha visto bene di pagare la penale e mollarci pure lui. Quali piani ci sono per il marketing? Cos’avete fatto, nel dettaglio, per migliorare le entrate di questa società come per esempio hanno fatto Lazio e Napoli, che sino a qualche anno fa ci erano regolarmente dietro? Plusvalenze, diritti tv (che immagino crolleranno dopo questi risultati sportivi), ok. E poi…?

    – E così arriviamo allo STADIO. A proposito, ti lamenti di non aver avuto tempi certi. A parte il fatto che negli atti trasmessi dal Comune, come ha detto Nardella, ci dovrebbero essere tutte le scadenze, ma anche qui andiamo a vedere i fatti. A me risulta che negli ultimi due anni quest’amministrazione comunale abbia quasi concluso ufficialmente l’iter burocratico-amministrativo. Sto parlando di firme e atti depositati, non di sparate mediatiche. E’ stato dichiarato l’interesse pubblico sull’area, è stato modificato il PUE di Castello, sono stati raggiunti accordi con la Mercafir per lo spostamento del mercato ortofrutticolo, si è perfino convinto Toscana Aeroporti ad acquistare i terreni di Unipol così da farne decadere i ricorsi al Tar (cosa che verrà fatta non appena i lavori per la nuova pista dell’aeroporto avranno inizio, ossia subito dopo l’estate, visto che l’opera è stata ufficialmente autorizzata dal Ministero delle Infrastrutture qualche settimana fa e i ricorsi al Tar di alcuni comuni della Piana non influenzano il procedimento). E voi, intanto, cos’avete fatto? La presentazione in Palazzo Vecchio, i modellini, i rendering, i carotaggi… e più di una proroga sui termini di presentazione del progetto ufficiale. Considerando tutti i cavilli tecnici, l’ultima proroga non è ancora scaduta, come dice qualcuno; scadrà infatti il 20 maggio, tra poco più di una settimana. Tu t’impegni ufficialmente a presentare il progetto entro quella data? E se davvero la zona prescelta è così incasinata, perché non ne avete mai cercata una al di fuori del Comune, ma pur sempre nella Città metropolitana di Firenze? Con il centro sportivo dell’Incisa (poi adibito a vigneto per il “Violone”) e con il più recente centro sportivo per le giovanili a Campi Bisenzio (a proposito, novità? Non si è più saputo nulla neppure su quel progetto…) si è scelta questa strada; perché non farlo anche con lo stadio, se non si vogliono aspettare i tempi della burocrazia italiana (che pure Nardella è riuscito a dimezzare)?
    Nota a margine: evitiamo per favore discorsi del tipo “Se lo stadio viene considerato un così grande affare dovrebbe farlo il Comune, noi saremmo più contenti”. Non ho dubbi sulla vostra eventuale contentezza, ma siccome il Comune pagherebbe con i soldi MIEI, allora no, spiacente, sono costretto a dirvi di no. I proventi delle mie tasse preferisco che vengano destinati alla manutenzione quotidiana della città e alla costruzione d’infrastrutture utili a tutti come la succitata pista dell’aeroporto, o come tramvie e metropolitane di superficie che contribuiscano a diminuire gli annosi problemi del traffico e dell’inquinamento. Mi spiace, ma lo stadio e la cittadella commerciale sono cose che deve costruire un privato, come accade un po’ ovunque nel mondo. Certamente i soldi non ce li devi mettere tutti tu, considerando anche lo spostamento della Mercafir. Proprio per questo, in tali situazioni si usa cercare dei partner che sponsorizzando il progetto ne paghino una parte più o meno ampia dei costi. Al momento della presentazione in Palazzo Vecchio (dove mi sembra di ricordare che tu non fossi presente) non avevate ancora un partner in quest’investimento. Adesso come vanno le cose?

    – Chiusura, a proposito d’investimenti esterni, con il COMPRATORE. Ma si può sapere, per curiosità, quanto chiedi? Circolano cifre non ufficiali, ma è sempre bene chiedere direttamente alla fonte. Tieni conto che per un club come la Sampdoria, che non ha il nostro blasone e il nostro bacino d’utenza ma che in quanto a parco giocatori e beni immobili è più o meno simile, si sta trattando sul centinaio di milioni. Voi quanto chiedete? Perché, sai com’è, si usa dire che l’offerta la faccia il venditore. Nel senso che se vendi una Cinquecento allo stesso prezzo di una Testarossa è difficile aspettarsi la fila di compratori fuori casa. Ma questa è solo una considerazione, eh. Torniamo nel concreto: tu quanto chiedi?

    Ti do ragione su due cose:

    1) Le offese gratuite. Non vanno mai bene e più di una volta ho tirato le orecchie a chi non sa fare altro che contestare in questa maniera, attraverso la quale, peraltro, anche se si ha ragione si passa immediatamente dalla parte del torto.
    2) La ben maggiore passione di tuo fratello Andrea. E qui arriviamo alla mia proposta, dato che ne vuoi una a breve termine. Approfitta di questa tua rinnovata riluttanza verso la Fiorentina e distaccati totalmente da questa società, portando con te Cognigni e Corvino, non prima però di aver lasciato tutto in mano ad Andrea. Insomma, per farla breve, fa’ come nell’estate del 2012 e vedrai che tutto tornerà magicamente al proprio posto, in attesa di un compratore che ti sgravi da quest’immane fardello. Scommettiamo?

    Un caro saluto,
    Un tifoso che crede ancora a una Fiorentina con i Della Valle. Basta che le cose tornino ad essere fatte nel modo giusto.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  25. Antonio da Papiano - 2 anni fa

    Partecipazione emotiva ??? Ma per favore !!! Ancora NON AVETE CAPITO ??

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  26. botero - 2 anni fa

    David……condivido pienamente

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy