Calamai: “Badelj non ha tradito Firenze, fu obbligato ad andarsene”

Calamai: “Badelj non ha tradito Firenze, fu obbligato ad andarsene”

Le parole del giornalista della Gazzetta sul sempre più probabile ritorno di Badelj in maglia viola

di Filippo Angelo Porta, @FilippoPorta

Luca Calamai, attraverso il proprio profilo Twitter, ha espresso la sua opinione sul ritorno di Badelj alla Fiorentina, ormai sempre più vicino. Il croato è pronto a tornare in prestito con obbligo di riscatto (QUI I DETTAGLI)

E’ giusto dibattere se il ritorno di Badelj sia una scelta tecnicamente corretta, ma è sbagliato accusarlo di aver tradito un anno fa. Lui non voleva andarsene, è stato obbligato a lasciare Firenze.

[L’ESCLUSIVA: L’EX D’AGOSTINO SU BADELJ]

****************
CLICCA PER LEGGERE:
– TUTTI I MOVIMENTI DI MERCATO DELLA FIORENTINA

– DATE E RISULTATI DELLE AMICHEVOLI ESTIVE DELLA FIORENTINA
****************

 

Pedullà conferma: Berge obiettivo per il centrocampo, ecco le cifre

Graziani: “Badelj usato sicuro, operazione giusta per la Fiorentina. E davanti…”

36 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. bura_2831690 - 3 mesi fa

    Poeraccio, l’hanno obbligato a andarsene offrendogli solo un milione e trecentomila euro per tre anni…

    https://www.violanews.com/stampa/badelj-ecco-lofferta-per-il-rinnovo-il-croato-ascolta-ma-vuole-uno-scatto-in-avanti-la-fiorentina/

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Amaral - 3 mesi fa

    Ho riletto il post del rifiuto dai rinnovi di Badelj. Prendeva 1 milione, non si fa cenno a quanto veniva rinnovato, si parla di cospicuo aumento ma cifre nulla. La gente lo infamava e diceva che Cristoforo era meglio….che Sanchez e Cristoforo erano due ottimi innesti… Croazia vice Campione del Mondo non vi dice nulla???? Posate il fiasco, questo era ed e’ il miglior centrocampista avuto negli ultimi 5/6 anni insieme a Pizarro e ancora si cerca altro? Vorrei vedere voi professionisti dell’etica se non vi sareste incaxxati con nonno conno che proponeva spiccioli. Prendeva 1 milione dai braccini il migliore centrocampista degli ultimi anni. Ha fatto bene a non accettare i rinnovi. Eravamo la societa’ dove pagavano meno di tutte rispetto al fatturato e i calcoatori buoni col cavolo che venivano in quel periodo…infatti basta andare a guardare chi erano i sostituti….via fatevene una ragione leccavalliani.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. fornamas63 - 3 mesi fa

    Per tutti quelli che pensano che chi dissente da questa opinione (di Calamai) e considera il sig.Badelj un personaggetto mediocre (come i tanti che circolano nell’ambiente), siano dei vedovalle nostalgici, per favore leggetevi le cronache e le dichiarazioni del procuratore e del signor Badelj al momento in cui fu effettuata un ‘offerta di rinnovo.
    Altrimenti leggetivi il copia incolla di perorin in thread.
    In ogni caso liberatevi da questa fobia, i della valle se ne sono andati.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Ziocane - 3 mesi fa

      Parole sante.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Tato - 3 mesi fa

    Forse non sta tutta cosi, di sicuro ai DV faceva comodo mandarlo via per abbassare il tetto ingaggi. Lui come Borja Valero e altri.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. forzaviola2018 - 3 mesi fa

    SI CERTO CALAMAI..TUTTI OBBLIGATI..IO INVECE RICORDO BENE ..TUTTI SPERAVAMO DI AGGRAPPARCI A LUI AL FUNERALE..INVECE NIENTE VIA A PRENDERE PIU’ SOLDI..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. SANDRO - 3 mesi fa

      Mettere in dubbio la sincerità di Milan, riguardo il sentimento di dolore provato, è alquanto squallido.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. BlandoTifoso - 3 mesi fa

    Calamai dovrebbe dire dove ha appreso questa notizia secondo cui Badelj è stato costretto ad andarsene, A me è sembrato lui ben deciso a non rinnovare non per motivazioni economiche ma perchè si credeva giocatore titolare in grandi squadre.. poi nessuno se lo filava, lo ha preso la lazio solo per la plusvalenza.. Caro Calamai porta le prove di quello che dici altrimenti siamo alle chiacchere da baretto dello sport…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Barsineee - 3 mesi fa

    Ma quanti tristi schiavi de El padrone. Sono gli stessi giornalisti che si piegano al politico di turno e non fanno le domande scomode che possono rovinare il loro bel rapporto con il padrone. Oggi è colpa dei DV anche se pioveva o se il franchi non è coperto, fino a cinque mesi fa nessuno aveva il coraggio di fare una domanda scomoda che fosse una! Vergognatevi tutti! Basterebbe andare a leggere la storia degli articoli e delle dichiarazioni dell’agente per ricostruire facilmente la storia. Badelj ha rifiutato tre proposte di rinnovo (di cui una di Pradè ai tempi di Sousa) e l’agente ha sempre detto che il suo futuro sarebbe stato in una grande squadra, in una big, che il suo nome era indicativo. Poi il Milan ha fatto crack e Elliott non ha preso Badelj a 3 milioni di ingaggio e si è trovato ad andare in casa Lazio all’ultimo istante. Capisco il tifoso ma quando anche il giornalista si dimentica la storia siamo proprio messi male ahimè!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. SANDRO - 3 mesi fa

      E’ alquanto evidente che sei un nostalgico della vecchia proprietà, alla quale, per inciso, ho sempre portato rispetto. Travisi quello che è sempre stato un modo di fare di Corvino: fare proposte di rinnovo indecenti per poi scaricare le colpe sul giocatore. E’ successo così con Borja, Gonzalo e Milan….tre non a caso, che hanno indossato la maglia Viola con onore ed orgoglio.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. bati - 3 mesi fa

    Lo spiegherà Milan in conferenza stampa ai soliti tifosi, sospettosi, dietrologhi, complottisti e malfidenti come andarono le cose. Ma che sarà tutto questo livore che si porta dentro tutta questa gente. Fa anche male alla salute.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Barsineee - 3 mesi fa

      L’ha già spiegato l’anno scorso in conferenza stampa alla sua presentazione. Sognavo da sempre di approdare in un top club!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. fornamas63 - 3 mesi fa

      Macchè livore, semplicemente uno che dopo il discorso di Santa Croce ti sfancula affermando amore per il Milan e definendo l’approdo alla Lazio come un miglioramento della sua carriera professionistica stona molto.
      Poi se a te va bene farti prendere in giro fai pure ma a me come a molti vedo il suo comportamento ha dato fastidio, molto fastidio.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. zachini - 3 mesi fa

    Come piace a certa gente mistificare la realtA’
    Badelj aveva deciso da metà campionato di andare, lo sapevano tutti, ben prima dell’offerta di Corvino, il bello che lo scrivevano anche giornalisti come questo che ora si rimangiano tutto. Per una volta onore a Pestuggia che al contrario ha scritto cose vere e sacrosante.
    Andò via a parametro zero per guadagnare più sull’ingaggio focendo un danno economico alla società ed ai tifosi che ora come cagnolini si inchinano, nulla di diverso da Montolivo.

    Vdz

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. SANDRO - 3 mesi fa

    Milan aspettò fino all’ultimo, ma Corvino aveva già deciso di liberarsene. Esattamente come ha fatto con Borja e Gonzalo. Bentornato a casa Badelj.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. bati - 3 mesi fa

      esattamente!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. fornamas63 - 3 mesi fa

      Veramente ricordo affermazioni diverse da lui e il suo agente….

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. ottone - 3 mesi fa

    Questione tecnica. Il tradimenti lasciamoli x cose + serie …

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. Angel - 3 mesi fa

    Si certo, come no! Per rimanere voleva ingaggio doppio!!!!!!
    Ma per piacere Calamai.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. SANDRO - 3 mesi fa

      Assolutamente falso!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Barsineee - 3 mesi fa

        Tre rinnovi rifiutati. Ma leggere? Ma voi pensate veramente che esista solo la vostra verità e chi dice una cosa diversa lo si copre di offese e di false verità? Cercate il “manifesto della propaganda”. Sono 11 punti interessanti ed è scritto da uno bravino a manipolare le persone. Joseph Goebbels.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
      2. forzaviola2018 - 3 mesi fa

        ASSOLUTAMENTE VERO..FISCHI FIN DAL PRIMO MINUTO!!

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. simuan - 3 mesi fa

    …booooooooommm!…e se non credete a questa non vi racconta nemmeno quelle vere!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  14. vecchio briga - 3 mesi fa

    Esattamente come Borja Valero. Leccavalle sparite

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Barsineee - 3 mesi fa

      Siete così ossessionati dal concetto Della Valle che non sapete più ragionare. Ma cosa c’entrano i Della Valle? Badelj ha rifiutato tre rinnovi e ha palesemente fatto capire di voler andare allo svincolo. Lo fanno centinaia di giocatori ogni anno. Il primo rifiuto è dei tempi di Sousa e Pradè. Ma di cosa parlate? Il fatto grave è che i tifosi possono anche essere di parte ma almeno i giornalisti dovrebbero dirci qualcosa di verosimile. Cosa non si fa per un pass stampa allo stadio! Vergogna!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  15. zanarditommas_3529810 - 3 mesi fa

    voi pensate davvero che prade asscolti le vostre scemenze e quelle di calamai?siete soli dietro un pc

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Violaviola - 3 mesi fa

      Sogno un ritorno anche di borja

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  16. perorin - 3 mesi fa

    questa finisce direttamente in BALLE SPAZIALI ! Calamai torna ad occuparti di basket invece di prenderci in giro.
    Badelj si era promesso al Milan di Montella e rifiutò il rinnovo.
    Restò molto in attesa del Milan poi non ne fece niente perchè Montella era in bilico e poi se lo prese la Lazio per grazia ricevuta. panchinaro fisso.

    copio/incollo:

    Dejan Joksimovic, agente di Milan Badelj ha confermato l’interesse dei rossoneri per il suo assistito: “Il Milan aveva fatto un tentativo, ma non solo. La Fiorentina ha respinto due offerte dall’estero, una dalla Germania e l’altra dall’Inghilterra. Sarebbe andato a guadagnare il doppio rispetto a quanto prende attualmente.”

    SUL RINNOVO – “Rinnovo? Sarò chiaro: non abbiamo nessuna intenzione di rinnovare il suo contratto con i viola, per cui Badelj, o al termine di quest’anno, o tra due, se ne andrà da Firenze. Milan è una brava persona, ma credo che sia normale per qualsiasi lavoratore, soprattutto per un giocatore che a breve compirà 28 anni, ambire a risultati migliori, e soprattutto a guadagni più cospicui. Sono state rifiutate delle offerte decisamente importanti“.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Tagliagobbi - 3 mesi fa

      Bravo. Qui si fanno sempre discorsi. Questo è un fatto. Calamai o chi per lui possono raccontare quello che vogliono ma i fatti sono andati così. Per me resta a Roma, è una questione di principio.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  17. Hap Collins - 3 mesi fa

    queste si chiamano marchette da ufficio stampa

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  18. Andrea - 3 mesi fa

    Questa mi è nuova!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  19. CippoViola - 3 mesi fa

    Infatti io ne faccio solo una questione tecnica, magari è migliorato e maturato di nascosto mentre stava alla Lazio.. mah.
    Spero però gli mettano anche un giovane accanto da far crescere 1) perché se poi lui dovesse mancare (ammonizioni, infortunio) qualcuno lo deve sostituire 2) per un minimo di progettualità futura.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  20. Amaral - 3 mesi fa

    Obbligato mi pare troppo, ma non accontentato nella sua legittima ricjiesta di adeguamento contratto si. Per risparmiare e prendere uno peggio. Traditori di aspettative i braccini.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  21. filippo999 - 3 mesi fa

    l’hai detto…non è una scelta tecnicamente corretta

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. user-14325174 - 3 mesi fa

      Costretto a non rinnovare, ma è passato il fatto che non volessero rinnovare! Fonte sicura
      fidati

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  22. Lk - 3 mesi fa
    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy