Calamai: “Atalanta favorita ma la Fiorentina non avrà niente da perdere. Abbandoniamo la paura”

Calamai: “Atalanta favorita ma la Fiorentina non avrà niente da perdere. Abbandoniamo la paura”

Il commento del giornalista de La Gazzetta dello Sport sulla gara di domani di Coppa Italia tra Fiorentina e Atalanta

di Redazione VN

Il giornalista de La Gazzetta dello Sport Luca Calamai è intervenuto in collegamento al Pentasport di Radio Bruno Toscana ha commentato così la gara che domani vedrà Fiorentina e Atalanta giocarsi il turno di Coppa Italia:

“La partita di domani credo che vedrà una Fiorentina senza responsabilità e che non avrà niente da perdere. Domani mi aspetto una Fiorentina con la sua gente. L’Atalanta è sicuramente la favorita ma non mi aspetto una gara già scritta. C’è paura in campo nei giocatori viola, voglio bene a Iachini e spero che trasmetta il coraggio a questa squadra che sta sempre bassa con molti dei suoi uomini.

Deve giocare chi sta bene. Servono undici giocatori che vogliano far bene, serve ancora trovare un’identità di gioco che ancora deve arrivare.

Duncan non mi pare un giocatore che rappresenti le ambizioni europee della Fiorentina. L’operazione Cutrone è perfetta. Se completa il suo percorso di crescita può far parte a quella categoria di grandi attaccanti che hanno sempre segnato e sempre segneranno.

Con la Spal ci sono stati degli errori tecnici come Chiesa spalle alla porta e con Boateng che non ha la condizione fisica ideale.. quindi due uomini in meno. Se che ti imposta il gioco in mezzo al campo come Pulgar non riesce nemmeno ad emergere diventa dura per tutti. Smettiamo di parlare di paura, serve mettere in campo giocatori freschi. Domani sarà un’altra storia, un’altra partita”.

Atalanta, Gasperini: “Fiorentina in un momento particolare, giocare in casa loro mai banale. Caldara c’è”

Canovi, dubbi su Cutrone: “Buon giocatore, non un top player. Se il Milan lo ha ceduto…”

2 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. user-14380403 - 2 giorni fa

    Ci sa una manica di brodi, la realtà è questa …. acquisti come Pulgar, Lirola, Dalbert, Badejl, Boateng, sono stati inutili, a investimento 0 rispetto a quanto incassato, e soprattutto non sono giocatori di valore per alzare il livello …. sono giocatoricchi che, se in forma se la cavano, ma in momenti di difficoltà affondano ….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. filippo999 - 3 giorni fa

    Pulgar può emergere solo se fa il subacqueo…
    Calamai ha problemi di diottrie oppure Pulgar non lo
    ha mai visto prima di adesso

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy