Bucchioni entusiasta: “Duncan è tutto quello che mancava. Possibile in futuro proporre il rombo”

Bucchioni entusiasta: “Duncan è tutto quello che mancava. Possibile in futuro proporre il rombo”

Le opinioni

di Redazione VN
Bucchioni

Enzo Bucchioni è stato ospite negli studi del Pentasport di Radio Bruno:

“I primi tre gol di Marassi sono episodi, vero, ma accadono anche quelli. Questi tre punti valgono sei, la situazione si è rasserenata e si può lavorare con più serenità, visto che ora ci sono due squadre su tre staccatissime in fondo. Mancano 15 partite, di cui almeno dieci molto complicate. Il Brescia, la SPAL, ormai certi valori li trovi dappertutto. Il Milan sta bene fisicamente, ha Ibra che anche da fermo fa il suo, Rebic da ex. Bisognerà giocare al massimo e crescere nell’interpretazione della partita.

Lirola è in forma, mi dispiace per Badelj che ha dimostrato di poter ancora dire la sua. Mai rilassarsi. Duncan? Mancava questa tipologia di giocatore, muscolare ma anche con buona tecnica e tiro. Era nel mirino di Pradè da molto tempo, è interessantissimo e se le cose vanno bene si rivelerà addirittura un affare. Adesso ha ventisei anni, può ancora diventare quello che ci si aspettava da lui quando era ragazzo. E poi è duttile, serviva tantissimo. Pulgar ha tirato molto la carretta nella prima parte, dopo il tour de force di fine gennaio aveva pure bisogno di riposare. Benassi torna ad essere un’alternativa, e se Iachini vedrà una crescita potrà addirittura proporre il rombo con Castrovilli trequartista.

Ribery è un giocatore da inserire con tranquillità, prima lo penso come un giocatore da inserire a gara in corso, poi lo penso esterno in un 4-3-3, ma la squadra deve crescere dal punto di vista tattico. Ci sono tante soluzioni (eccole tutte), ma bisogna essere in grado di interpretarle”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy