Brovarone duro: “Tante belle storie dai Della Valle, ma mai la verità. Diego, Cognigni e Ramadani forti, ma inutili”

Brovarone duro: “Tante belle storie dai Della Valle, ma mai la verità. Diego, Cognigni e Ramadani forti, ma inutili”

Brovarone: “Non so se Andrea Della Valle da solo può essere un riferimento tale da ricreare una Fiorentina di alto livello. Forse sì, se avesse l’umiltà di avere un confronto generale con la città, magari riconoscendo gli errori”

di Redazione VN

Presente negli studi di Radio Bruno Toscana, l’intermediario di mercato di Bernardo Brovarone ha parlato anche dei Della Valle:

Hanno sempre raccontato tantissime belle storie, ma mai la verità. Non potrò mai affezionarmi a persone così. In tutto questo pacchetto Andrea Della Valle è il più innocente di tutti. Non so se Andrea da solo può essere un riferimento tale da ricreare una Fiorentina di alto livello. Forse sì, se avesse l’umiltà di avere un confronto generale con la città, magari riconoscendo gli errori e servendosi, finalmente, di persone di cui si fida. So che apprezzava tantissimo Pradè e non aveva la forza per mantenere quei quadri dirigenziali. Saranno stati Cognini, ma soprattutto Ramadani e Diego Della Valle. Sono queste le figure forti e inutili. Loro hanno rivoluto Corvino e lasciamo perdere se l’hanno voluto nuovamente per rimettere a posto i conti. Corvino ci ha raccontato tantissime volte del buco da 40 milioni, ma Pradè li ha rubati dalle casse o ha fatto investimenti per cercare di far crescere la società?

vnconsiglia1-e1510555251366

Nostalgia europea: tra dolci ricordi inglesi e invidia giallonerazzurra

Della Valle delusi da Corvino, a fine febbraio si decide il suo destino. E rischia anche Pioli

Recupera Password

accettazione privacy