Benevento, Inzaghi: “Fiorentina? Sono fiducioso. Volevamo Bonaventura, Prandelli…”

Filippo Inzaghi sulla sfida di domani contro la Fiorentina

di Redazione VN
Filippo-Inzaghi

Filippo Inzaghi, allenatore del Benevento, ha presentato così la partita contro la Fiorentina in programma allo stadio Franchi alle 12.30 domani:

“Sarà un confronto in cui non dovremo snaturarci, facendo ciò che sappiamo fare. Siamo reduci da una partita che va dimenticata, ma credo che sia stata l’unica in stagione che abbiamo sbagliato sotto tutti i punti di vista. Ho ancora una notte per capire in che modo sono tornati i nazionali, questo mi permetterà di fare le scelte più opportune. Mi sembra che tutti stiano bene. Solo Lapadula ha fatto un viaggio molto lungo. Prima di fare processi bisogna avere la giusta coerenza. Se il campionato finisse oggi, saremmo salvi, mentre leggendo i vari commenti è come se fossimo già retrocessi. Ci vuole maggiore equilibrio. Siamo consapevoli che la serie A è molto difficile, quindi dobbiamo tornare a fare le cose viste fino alla trasferta di Verona, facendo capire che quanto accaduto con lo Spezia sia stato solo un caso.

Fiorentina? Da calciatore ho affrontato tante volte la Fiorentina. Mi è dispiaciuto l’esonero di Iachini, un tecnico che reputo molto preparato. Ritroverò Prandelli che è un ottimo allenatore e una grande persona. Il cambio sarà un problema in più per noi, dato che i calciatori viola daranno sicuramente il massimo e anche di più. Personalmente sono fiducioso: abbiamo il desiderio di fare una grande partita contro un avversario che ha delle qualità tecniche elevate. La squadra si è allenata bene e con lo spirito giusto possiamo mettere in difficoltà chiunque, come tra l’altro già abbiamo dimostrato. Bonaventura? Lo volevamo, ma ha fatto una scelta. Al suo posto sono arrivati calciatori importanti. Gli farò un in bocca al lupo come sempre è stato”.

Dabo
Photo by Francesco Pecoraro/Getty Images
0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy