Belllinazzo: “Sul nuovo Franchi i no della politica non potranno più essere immotivati”

Lo studio prova che la riqualificazione dello stadio e dell’area avrebbe effetti benefici sull’economia a tutto tondo e non si limiterebbe soltanto alla dimensione sportiva

di Redazione VN

Il giornalista del Sole 24Ore Marco Bellinazzo è intervenuto ai microfoni del Pentasport per dire la sua sullo studio presentato quest’oggi dalla Fiorentina in merito agli impatti economici di una riqualificazione del Franchi e del Campo di Marte. Di seguito un estratto delle sue parole: “L’approccio di Commisso è stato molto significativo. Troppo spesso in Italia quando si parla di nuovi stadi si pensa a cattedrali nel deserto che siano soltanto funzionali agli interessi del club e che facciano piacere soltanto ai tifosi. Lo studio, che i club europei sono soliti fare e non soltanto quelli calcistici, prova che la riqualificazione dello stadio e dell’area avrebbe effetti benefici sull’economia a tutto tondo e non si limiterebbe soltanto alla dimensione sportiva”.

Ha poi continuato: “L’aumento dei ricavi permetterebbe di avere una rosa più competitiva, magari di arrivare alla Champions che a sua volta sarebbe un traguardo prezioso anche dal punto di vista dei proventi. Potremmo dire che verosimilmente almeno 50 milioni in più ogni anno la Fiorentina potrebbe incassarli. Questo significherebbe aumentare di circa il 50% la situazione di reddito che altrimenti non sarebbe possibile raggiungere, nell’ottica di superare quel ruolo di comprimario in Italia a cui è relegata la Fiorentina oggi“. In conclusione: “La parte politica, il Comune, deve chiarirsi le idee e concedere più fiducia alla proprietà viola: i NO non potranno essere più immotivati, se ci saranno; dovranno essere giustificati sulla base anche della convenienza economica. Mi auguro che lo studio possa aprire un confronto più trasparente”.

4 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. SPIRITO VIOLA - 1 mese fa

    Io credo che Commisso abbia puntato 100% per ottenere l’80%.
    Quindi mantenendo le scale staccandole pero dalla struttura, la torre di maratona e magari spostare la copertura di tribuna ai campini e poi chissà magari mantenere la forma di D per la visuale dall’alto.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Tagliagobbi - 1 mese fa

      Mantenere proprio la D anche no…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Mauviola - 1 mese fa

    Bellinazzo chi è costui?

    Oppure come disse il Renzi
    Bellinazzo chi?

    Ma della assurdità ed impossibilità di poter avere uno Stadio adeguato ai tempi moderni ne vogliamo parlare Bellinazzo?
    E del fatto che uno Stadio da 40.000 / 45.ooo spettatori dovrebbe inserirsi in un area cittadina posta a 2 km da Piazza Duomo senza alcuna viabilità (la strada di penetrazione che porta allo Stadio Franchi è i’ affollatissimo viale dei Mille tracciato e costruito nel 1930 come il beneamato Franchi ) che ne dici Bellinazzo?
    E della TABULA RASA delle aree a verde del Campo di Marte ove Rocco chiede di costruire i propri Centri Commerciali,attività e divertimenti vari con Hotel di gran lusso ….ne vogliamo parlare Bellinazzo?
    Saluti e scusa il sarcasmo

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Tato - 1 mese fa

    Purtroppo vediamo tutti i giorni, il grado di intelligenza dei nostri politici. Il male dell’Italia sono loro.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy