Antognoni: “Troppi pareggi, ci mancano punti. Pioli? Spero che resti. Della Valle…”

Antognoni analizza il presente della Fiorentina e parla del futuro di Pioli

di Redazione VN

Giancarlo Antognoni, club manager della Fiorentina, compie oggi 65 anni. Questa mattina ha è intervenuto a “Radio Anch’io Sport” su Radio Rai Uno:

Stiamo vivendo un anno di transizione, il gruppo è giovane e ha bisogno di tempo ma giustamente Firenze non ha la pazienza di aspettare molto. Siamo andati a fasi alterne, possiamo essere soddisfatti della crescita di alcuni ragazzi ma ci manca qualche punto in classifica per via dei troppi pareggi. Siamo ancora in corsa in Coppa Italia, è il nostro obiettivo primario in vista del finale di stagione. Pioli? A parte la classifica che è un po’ deficitaria, credo che il gioco l’abbiamo visto, la Fiorentina, essendo una squadra giovane, sul campo ha espresso un gioco propositivo, moderno, voglia di cercare di vincere qualsiasi partita, è chiaro poi che con una squadra giovane vai incontro anche ad inesperienza e hai preso qualche gol di troppo, cosa che non doveva accadere con una squadra un po’ più esperta. Quindi il lavoro di Pioli, secondo me, è stato positivo in questi due anni e adesso vediamo come va a finire. Io mi auguro che Stefano rimanga alla Fiorentina perché in effetti, secondo me, ha lavorato bene. Però poi quando le cose non vanno come uno ipotizza al cento per cento… guardando i pro e i contro credo che alla fine Stefano abbia fatto il suo lavoro soprattutto con una squadra giovane com’è la Fiorentina

Ultimo scudetto di sempre quello del ’69? Sono passati 50 anni. Ci sono stati due-tre episodi dove avremmo potuto vincere il campionato ma purtroppo non è avvenuto. Oggi è più difficile con le squadre che ci sono e con le città protagoniste e con gli investimenti odierni. È difficile pensare a una Fiorentina in corsa per la vittoria dello scudetto. Negli anni ’80 le ripartizioni economiche erano più equilibrate rispetto a oggi. Per vincere il campionato servono molti soldi e qualsiasi proprietà che verrà a Firenze, anche se spero restino i Della Valle, incontreranno la difficoltà dovuta alle finanze dei vari club

Nazionale? Ci sono molti giocatori interessanti come Barella e Zaniolo ma anche Chiesa o Bernardeschi. Il gruppo è ottimo con un allenatore giovane che proporrà un gioco offensivo. Sono convinto che per gli Europei 2020 i tifosi italiano si toglieranno soddisfazioni.

Violanews consiglia

I gol di Fiorentina-Torino dalla voce di David Guetta

Batistuta: “Porto sempre con me Firenze. Obiettivi oggi? Credo che nessuno si aspettasse lo scudetto…”

18 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Tagliagobbi - 2 anni fa

    Gentile Redazione. Vi scrivo qui affinché sia un messaggio pubblico e visibile a tutti (se vorrete). Vi chiedo pubblicamente di rimuovere il commento del Sig. Igor qui sotto che mi ha chiaramente e volutamente offeso. Vi pregherei di non far passare questi tipi di commenti duramente offensivi nei confronti di utenti di questo vostro ottimo sito, tanto più che questo signore non è nuovo ad esternazioni di questo tipo. Io ritengo di non aver mai offeso nessuno e talvolta di aver fatto qualche bonaria presa in giro alla fiorentina però non ho mai dato della “vita di merda” a nessuno né tantomeno ho offeso altri utenti. Siccome vorrei evitare azioni legali attendo una vostra presa di posizione ufficiale nei confronti di questo signore. Grazie e buona giornata.

    —-

    Ci scusi per il disagio, ci era sfuggito. Adesso è stato eliminato.
    Buona continuazione,
    La Redazione

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. gianni69 - 2 anni fa

    Auguri stella. Buon compleanno

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. vecchio briga - 2 anni fa

    Sono tre anni che “questo è un anno di transizione”. Per il resto che qui sia difficile giocare per lo scudetto lo sappiamo, ma la Fiorentina può lottare per la CL e l’EL, può stare tranquillamente tra il quarto e il sesto posto. I DV lo hanno già fatto. La Fiorentina invece non può stare a metà classifica come avviene da 3 anni.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. batigol222 - 2 anni fa

      Il problema secondo me non è nemmeno lo stare tra il decimo e l’ottavo posto, ci può stare specie se guardi gli anni passati (se il tuo nome non mente). Ci può stare che la fiorentina arrivi nona per 2 o tre anni di fila, è successo anche con bati e con antognoni che erano dei giocatori di livello elevatissimo. Addirittura è capitato di scendere in serie B.
      Il problema è che qui si sta facendo sistematicamente. La squadra non è costruita per arrivare almeno al sesto posto, la squadra è fatta ogni anno di scommesse (italiane e non) che vengono “provate” nel campionato di massima serie in una piazza importante, con pubblico. Se esplodono vengono vendute l’anno dopo, senza reinvestire.
      Così è sistematico arrivare ottavi o decimi, le altre squadre (le prime 7 diciamo) sono costruite per vincere se pur con la loro dimensione, noi solo per generare plusvalenze. Un giocatore che viene “provato” farà moltissime prestazioni incompiute, senza gol (vedi chiesa, grande stagione ma quanti gol ha fatto?). Però si possono affermare e la stagione dopo vanno bene. Ma la stagione dopo non ci sono più, e via e via con uno nuovo.
      Questo è scandaloso, non la posizione in classifica.
      Mi interessava solo ribadire il concetto, non è una critica a quanto hai scritto

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. batigol222 - 2 anni fa

      Dal punto di vista dei giocatori invece la cosa è allettante: da emergente totale o finito nelle barbe per qualche motivo hai la possibilità di giocare titolare in una grande piazza (intesa con pubblico), guadagnando il giusto ma avendo gli occhi di mezza europa addosso. Se fai bene vieni preso da un grande club a peso d’oro, il sogno di tutti i calciatori.
      Stessa cosa vale per l’allenatore, vine sempre un emergente, in cerca di affermazione o di riscatto, attratto da una grande piazza con interesse mediatico, che accetta anche l’enorme rischio di fare un flop totale vista la precarietà del parco giocatori allestito pur di rilanciarsi o lanciarsi nel grande pubblico. Il ruolo dell’allenatore è più complicato, lì non si può prescindere dai risultati, e per questo in genere dopo qualche anno si arriva a queste situazioni. Ma non sono gli allenatori che hanno lavorato male, è tutta la situazione che è sistematicamente disposta per finire in questo modo

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Cinghiale fumato - 2 anni fa

    Vabbè certe cose le possono dire solo certi dirigenti davanti a certi giornalisti. Per gradi: “Pioli? Abbiamo visto il gioco, abbiamo tanti ragazzi giovani e abbiamo fatto un gioco moderno”. Dicci dove hai visto il gioco così lo troviamo anche noi. “È difficile pensare a una Fiorentina in corsa per la vittoria dello scudetto”. Nessuno vi ha chiesto di vincere lo Scudo, solo di onorare la maglia e di non arrivare dietro a squadre con meno fatturato della Viola. “Stiamo vivendo un anno di transizione, il gruppo è giovane e ha bisogno di tempo ma giustamente Firenze non ha la pazienza di aspettare molto”. Firenze attende da sempre, solo che ogni anno è di transizione grazie alla visione imprenditoriale che avete. Caro Giancarlo, eri l’idolo di mio babbo: la “Luce”. Purtroppo non tutti i grandi calciatori sono degni di fare i dirigenti, tu dovresti limitarti a fare il soprammobile in tribuna e non a sparare palle in conferenza stampa. Vedete di motivare questi milionari sopravvalutati, la gente non arriva in fondo al mese e voi continuate con la solita tiritera: i tifosi sono anche troppo buoni a fare i commenti sui siti, i ti-tic-ti-toc in punta di penna.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Tagliagobbi - 2 anni fa

      Fuma di meno che fa bene alla salute…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. 29agosto1926 - 2 anni fa

        Che finezza.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
      2. Tagliagobbi - 2 anni fa

        Caro, ti merita chiedere scusa altrimenti ti querelo. Ho fatto lo screenshot del tuo arguto commento. Fai te…

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. user - 2 anni fa

          Anche accusare qualcuno di fumare,se non lo fà,è passibile di querela per diffamazione.Fai te…

          Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Tiz973 - 2 anni fa

    Sveglia contestatori e capipopolo vari, nel momento in cui lo dice anche Antonioni che il problema che ci impedisce di lottare per un posto in champions non è la proprietà della Fiorentina, ma la ripartizione delle risorse economiche, potreste provare a iniziare a riflettere. Tutte le squadre, ad eccezione del Milan, sono in autofinanziamento.
    2° indizio: siamo arrivati per diversi anni tra le prime 5 in campionato, giocando le coppe europee con ottimi risultati, ma non abbiamo mai avuto uno sponsor importante. Pensate a chi sono gli sponsor di Juve, Milan e quanto pagano per esserlo.
    3° indizio: siamo stati e forse siamo ancora in vendita, ma non ci sono state offerte. Le notizie escono anche solo se c’è una trattativa, vedete quello che sta succedendo per la Samp. A chi ritiene eccessiva la richiesta, vorrei far notare che chi non può spendere 200mln per comprare una società non può certo garantire investimenti per farla vincere.
    Se volete contestare, contestate questo sistema calcio che fa schifo, contestate chi ha trasformato uno sport in uno spettacolo dove le squadre con più telespettatori devono vincere, perchè garantiscono più telespettatori, più merchandising, più incassi pubblicitari.
    Contestate chi ha trasformato i format delle coppe europee per garantire ai top team più partite l’anno, senza i rischi che derivavano dal tabellone ad eliminazione diretta. Contestate chi vuole la lega europea per i top team e il campionato nazionale di mercoledì sera.
    E’ difficile capire che queste sono le vere cause che spingono la Fiorentina, squadra di una città con pochi/pochissimi abitanti, a non poter più competere.

    Guardate 2 tabelle su ripartizioni diritti tv e sponsorizzazioni.
    https://www.foxsports.it/2018/12/24/serie-a-ripartizione-diritti-televisivi-squadra-per-squadra/
    http://news.superscommesse.it/calcio/2018/04/speciale-sn-serie-a-main-sponsor-e-ricavi-juve-in-vetta-roma-al-quarto-posto-con-qatar-airways-353416/

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Fazio - 2 anni fa

      Tutto vero…ma mantenere uno pseudoallenatore sulla panchina a dispetto dei Santi…non è colpa dei diritti televisivi ne’del merchandising…si esonera e basta!!!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Gasgas - 2 anni fa

      Credo si possa contestare anche chi rinuncia all’aspetto tecnico e continua a dare la società in mano a Corvino.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    3. filippo999 - 2 anni fa

      ciò che dici è vero , ma non c’entra assolutamente nulla con ciò che
      sta accadendo alla Fiorentina , assolutamente nulla . Tanto per cominciare ,
      Antognoni porta il ciuco dove vuole il padrone . Qualsiasi persona abbia
      un minimo di esperienza di vita lo sa . Antognoni ha detto un sacco
      di inesattezze , e parlando ancora una volta di anno di transizione dopo
      che la stessa cosa aveva detto per il campionato scorso, dimostra anche di non avere il senso del ridicolo nè rispetto dei ” clienti ” . Antognoni sta qua , solo perchè serviva una figura che facesse in qualche modo da paravento alla
      proprietà , per rendere il malcontento della tifoseria meno amaro . Ed anche
      questo mi pare evidente . Nessuno sano di mente chiede di lottare per lo
      scudetto , ma nemmeno che si tirino i remi in barca ancor prima di aver
      iniziato la stagione . Dichiarare che l’obiettivo della Fiorentina è il settimo
      posto è vergognoso . Farsi due preliminari estivi per entrare in Europa
      non può essere un obiettivo della Fiorentina . Tanto più che passare
      dal settimo posto , al nono – decimo , basta un nulla . Tra due anni il settimo
      posto non garantirà più nemmeno questo e voglio vedere cosa si inventeranno .
      Nel frattempo , società di pari forza della Fiorentina ( Lazio ) da 3 anni
      ci danno distacchi siderali . Come mai Lotito non parla mai di settimo posto ?
      Come mai Percassi idem ? Come vedi , quello che hai detto non ci azzecca
      nulla con quanto sta capitando a noi . Tirare in ballo l’impossibilità
      di vincere perchè gli investimenti sarebbero troppo grandi per noi , è
      un modo per parlar d’altro . I DV hanno deciso a tavolino che anche lottare
      per il quarto-sesto posto è inutile . Ma allora che ci stanno a fare ? Siccome
      sul K2 non ci possiamo arrivare , limitiamoci a Monte Morello . Ma una
      via di mezzo , no ?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Gasgas - 2 anni fa

    Beh, gli anni di transizione iniziano ad essere tre…
    Di giovani cresciuti vedo solo Chiesa. Che naturalmente ha le valige in mano.
    Il gioco di Pioli io non l’ho visto.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. lor29 - 2 anni fa

    Ma c’era qualcuno che ha iniziato la stagione pensando di vincere lo scudetto? Nessuno sano di mente. Ma Lottare per la Champions (arrivare tra le prime 4) direi di sì. Qui siamo ai minimi, quasi al nulla. Siamo decimi e non abbiamo più ambizioni da diverse giornate. I tifosi non sognano più, sono disillusi e si allontanano. Quando poi ci ritroviamo un campioncino in casa come Chiesa (più per caso che per meriti societari), il primo pensiero è di venderlo. Società, tifosi e squadra senza futuro. Ogni anno smantellano tutto ciò che può essere smantellato. Questo non è un Progetto, è un vivacchiare alla giornata senza vedere o prospettare un futuro.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. paolohendri_11578369 - 2 anni fa

    “qualsiasi proprietà verrà….” detto da un dirigente………….via “giornalisti” leggete bene !!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. glomantic - 2 anni fa

    Ieri Bati oggi Antognoni confermano che da questa squadra più di tanto non si aspettavano, quindi chi da le colpe a Pioli ne tragga le dovute riflessioni… l anno prossimo si rinizia con i giovani e quando Pioli ha capito ciò “ha già deciso”…

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy