Filippo Roma (Le Iene) a VN: “Fiorentina, che brutto cliente! Chiesa, per oggi smetti di decollare”

Filippo Roma (Le Iene) a VN: “Fiorentina, che brutto cliente! Chiesa, per oggi smetti di decollare”

La bella chiacchierata in esclusiva con un grande tifoso giallorosso

di Federico Gennarelli, @F_Genna88

A Le Iene scopre i problemi della società, ai nostri microfoni scopre… le sue passioni da tifoso. Filippo Roma, noto conduttore televisivo e volto del programma di Italia Uno, in esclusiva per Violanews.com ha fatto le carte alla gara della sua Roma – non poteva essere altrimenti data l’anagrafe – alle prese con la non semplice trasferta del Franchi di oggi. “La vedo male ma bisogna vincere” ha esordito sorridendo, in una gara che per i colori giallorossi ha in effetti portato in dote storicamente più ombre che luci.

Come arriva la Roma a questa gara? La partita con il Napoli ha avuto di buono forse solo il punto conquistato…

Quello con gli azzurri è stato un risultato tutto sommato giusto alla fine, perché la Roma ha fatto una partita difensiva e alla fine ha portato a casa quello che voleva. Però non sto vedendo una buona squadra – almeno in campionato – e anche a Firenze sarà sicuramente una partita ostica, come da tradizione. Ricordo, tanto per fare un esempio, che anche negli anni degli ultimi due scudetti (del 1982/’83 e del 2000/’01) nemmeno la Roma più forte riuscì a vincere al Franchi.

L’anno scorso, però, andò diversamente e per giunta con la doppietta di un Gerson che adesso gioca nella squadra viola. Quest’anno cosa non sta girando alla perfezione?

Vista la nemesi storica della Roma non sarei sorpreso se domani l’ex di turno segnasse (ride n.d.r.) perché di solito quando ci sono queste situazioni si rivoltano spesso e volentieri contro i giallorossi. Tuttavia, in questo momento la squadra di Di Francesco è talmente imprevedibile che non mi stupirei se finisse come nella scorsa stagione. Secondo me non tutti i giocatori in rosa sono all’altezza e penso che la delusione più grande sia Cristante: me lo aspettavo più dinamico perché all’Atalanta sembrava tutt’altro giocatore sia in campionato che in Europa. Assolvo in parte Di Francesco, che ritengo un ottimo allenatore, perché la società non gli sta dando una base fissa su cui lavorare e ogni stagione smantella la squadra.

Veniamo alla Fiorentina, che appaia proprio i giallorossi in classifica. Che impressione ti sta facendo la banda Pioli?

Mi piace, ha cominciato molto bene il suo campionato. È una formazione giovane, che sta mostrando alcuni ottimi giocatori e che può sicuramente ambire a un posto in Europa League. Penso possa essere il classico brutto cliente per tutti, una squadra che può mettere in difficoltà qualsiasi avversario.

Impossibile non tener conto di Federico Chiesa, osservato speciale. Siamo davvero di fronte al miglior prospetto italiano?

Confesso che da tifoso della Roma ho accarezzato l’illusione di vederlo con la maglia della mia squadra per tutta l’estate… Secondo me, ad ogni modo, questa sarà la sua ultima stagione alla Fiorentina perché alla lunga di fronte a certe cifre è davvero impossibile resistere sia in Italia che in Europa. Penso che sia senza dubbio uno dei fari della nostra Nazionale e del nostro calcio del futuro, ma spero che almeno per oggi smetta un po’ di decollare (ride n.d.r.).

Ci salutiamo con un auspicio personale: la stagione della Roma sarà positiva se…?

Arriverà un trofeo. Sono ormai dieci anni che la Roma non vince niente, quindi mi piacerebbe portare a casa almeno una Coppa Italia… Oltre a un piazzamento fra le prime quattro, ovvio.

Violanews consiglia

 

Batistuta: “Mi sentivo fiorentino anche in Nazionale, Fiorentina e Roma nel mio destino. Ora posso godermi Firenze, prima…”

Sos Pjaca, Pioli chiede l’aiuto da casa. Ora la parola d’ordine è: “allegria”

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy