Mihajlovic si commuove: “Ho passato 4 mesi difficili, non ce l’avrei mai fatta senza la mia famiglia”

Mihajlovic si commuove: “Ho passato 4 mesi difficili, non ce l’avrei mai fatta senza la mia famiglia”

Le parole del tecnico rossoblù tornato in sala stampa per raccontare la sua battaglia contro la malattia annunciata quattro mesi e mezzo fa

di Redazione VN

Ecco le parole del tecnico del Bologna, Sinisa Mihajlovic, che torna in conferenza stampa insieme ai medici che lo hanno avuto in cura, quattro mesi e mezzo dopo l’annuncio di avere la leucemia:

Voglio ringraziare tutti quelli che hanno avuto un pensiero per me. Mi sono sentito molto protetto e sostenuto, sentendomi come parte di una famiglia. Poi volevo ringraziare tutti i tifosi, ma soprattutto i tifosi del Bologna che mi hanno fatto sentire come un fratello. Ringrazio anche la società che sin dal primo momento, non ha mai messo in dubbio la mia permanenza qui. Grazie anche ai miei amici più stretti, uno particolare e più sentito alla mia famiglia. Mia moglie è stata tutti i giorni con me (con la voce rotta da pianto) e mi ha dimostrato di essere fortunato: forse è l’unica persona al mondo che ha più palle di me, ti amo amore mio. I miei figli sono la mia vita e quando c’era il problema di trovare un donatore hanno accettato di fare subito tutti gli esami del caso, non è scontato che ragazzi di vent’anni si dedichino completamente per salvare la vita del proprio padre. Ho passato 4 mesi davvero difficili, sono stato rinchiuso in una stanza d’ospedale da solo e il mio più grande desiderio era di prendere una boccata d’aria fresca. Non mi sono mai sentito un eroe, solo un uomo sì forte, con carattere ma sempre un uomo con tutte le sue fragilità.

 

Montella: “Dobbiamo dare una risposta, momento decisivo per la svolta. Chiesa da valutare, Commisso non è contento”

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy