Giudice Sportivo: tutto da rifare con la Pink Bari per le viola di Cincotta

Il comunicato del giudice sportivo in merito alla gara tra Fiorentina Women’s e Pink Sport Time

di Redazione VN

La Figc in serata ha diramato un comunicato del giudice sportivo riguardante il campionato di Serie A Femminile e, nello specifico, la gara tra Fiorentina Women’s e Pink Sport Time finita 6-2 per le ragazze di Cincotta. Le avversarie si erano lamentate del rigore eseguito da Tatiana Bonetti, la quale dopo aver colpito la traversa ha ribadito il pallone in rete senza alcun tocco di compagne o avversarie.

Questa la decisione del Giudice Sportivo:

L’Arbitro non si avvedeva della violazione regolamentare e convalidava la segnatura; ritenuto che l’Arbitro nel referto di gara inseriva un supplemento nel quale riconosceva che “al 4° del secondo tempo decretavo un rigore in favore della Società Fiorentina Women’s. Lo stesso veniva calciato dalla Sig.ra BONETTI Tatiana (n. 10) che colpiva la traversa e successivamente colpiva nuovamente il pallone senza che lo stesso fosse colpito da nessun’altra calciatrice.

Nell’immediato non mi avvedevo dell’infrazione e erroneamente convalidavo la rete; solo dopo il termine della gara, quando ormai non avevo più il tempo di correggere la mia decisione, avevo modo di confrontarmi con gli altri Ufficiali di gara e ricostruendo la dinamica comprendevo l’infrazione avvenuta. E che la rete segnata non era da convalidare”;

ritenuto che dal supplemento integrativo dell’Arbitro e degli Assistenti Arbitrali, pervenuti a mezzo email il 13 dicembre 2018, risulta confermato che il pallone calciato dalla Sig.ra BONETTI Tatiana dopo aver colpito la traversa non avesse oltrepassato la linea di porta, quindi al momento del secondo calcio in rete era perfettamente in gioco;

rilevato che l’episodio, avvenuto quando il risultato era di parità col punteggio di 1-1, ha quindi influenzato l’andamento della gara; rilevato che tale situazione non permette di ritenere conforme alle regole il complessivo svolgimento della gara ed il risultato maturato sul campo; ritenuto che risulta pertanto accertato l’errore tecnico da parte dell’Arbitro;

P.Q.M. delibera di accogliere il reclamo presentato dalla società Pink Sport Time e, conseguentemente, assume i seguenti provvedimenti:

1)annullamento del risultato conseguito sul campo di 6-2, quale riportato nel referto di gara redatto dall’Arbitro;

2) ordine di ripetizione della gara in quanto non regolarmente svolta, demandando alla Divisione di competenza la fissazione della data e dell’orario di svolgimento.

 

Si dispone la restituzione della tassa di reclamo.

 

Violanews consiglia

 

Amoruso su Simeone: “Scuse indotte dalla società, non le accetto. Non sarà mai un campione”

https://www.violanews.com/altre-news/pjaca-e-la-dura-legge-del-calcio-tempo-scaduto-le-gerarchie-in-attacco-cambiano/Fiorentina

3 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. UfoRobe - 2 anni fa

    La domanda mi sorge spontanea. Perché gli altri giudici di gara non sono intervenuti subito per segnalare l’accaduto all’arbitro?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Ale 1926 - 2 anni fa

    Perfetto… La ripetizione deve finire 10-0. Nonostante abbiano ragione, se una squadra perde 6-2, deve solo aver paura a prenderne una caterva.
    Questa devono prenderla come una sfida e sotterrare le avversarie di reti.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. AntonioViola - 2 anni fa

    Boh, forse hanno anche ragione, però con questo criterio bisognerebbe far rigiocare tutte le partite della Juve degli ultimi 60 campionati!

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy