Pruzzo: “Kouamé a cose normali era a 5 gol. Vlahovic? Non si può aspettare 10 anni”

Il parere dell’ex viola: “Vlahovic sono due anni che è a Firenze, ma se ti accorgi che le cose non vanno è giusto cambiare”

di Redazione VN

Roberto Pruzzo, ex attaccante di Genoa, Roma e Fiorentina, è intervenuto a Lady Radio. Queste le sue parole sull’attacco viola: “Penso che Pradè abbia voluto dare coraggio ai suoi giovani attaccanti parlando in conferenza stampa, anche perché quello è un ruolo veramente difficilissimo. Kouame a cose normali sarebbe il capocannoniere della Serie A con 5 gol, e invece non lo è: a volte gli allenatori si vedono rovinate le partite da certi errori. Vlahovic sono due anni che è a Firenze, ma se ti accorgi che le cose non vanno è giusto cambiare, come ha fatto per esempio la Roma con Under e Kluivert: non lo puoi aspettare per dieci anni… Io ricordo che a Roma ero già contestato alla mezz’ora del primo tempo”.

GERMOGLI PH: 2 OTTOBRE 2020 FIRENZE STADIO ARTEMIO FRANCHI SERIE A FIORENTINA VS SAMPDORIA NELLA FOTO KOUAME
3 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. SPIRITO VIOLA - 3 settimane fa

    giusto non aspettiamo vlahovic anzi critichiamolo più che possiamo facciamogli sanguinare le orecchie così se ne va all’Atalanta al posto di Zapats che viene venduto per 70 milioni e Vlahovic diventa il capocannoniere della serie a l’anno prossimo.
    Ma non vi è bastato Ilicic?SFV

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. ottone - 3 settimane fa

    I gol li hanno sbagliati tutti, compreso un certo Gigi Riva. Il problemino è da elementari: quante palle ti devono arrivare per fare un gol? Pruzzo se sbagliava la prima, la seconda te l’infilava stai pur certo (anche a nostre spese ahimè). In confronto alle punte di oggi era un mostro.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. sinistro viola - 3 settimane fa

    ma pruzzo..quanti gol sbagliava..ma mica solo da ragazzo..eppure è arrivato in nazionale, ha giocato una finale di coppa campioni..in un calcio anni luce diverso dal nostro, dove ogni squadra, per ciascun ruolo, aveva un titolare e una schiappetta come riserva, giocava con un solo sistema di gioco e ogni giocatore, anche quelli più bravi, venivano guardati alla tv solo se giocavano le coppe o in nazionale..comunque è stato un grande bomber..FVS

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy