Frey: “Corvino? Racconterò i particolari in un libro. Jorgensen indispensabile”

Frey: “Corvino? Racconterò i particolari in un libro. Jorgensen indispensabile”

Il portierone francese sempre mattatore sui social, nel secondo round con Adrian Mutu ancora bordate all’ex Ds

di Redazione VN

Sebastian Frey ci ha abituati  alle sue dichiarazioni tutt’altro che diplomatiche. La diretta con Mutu di oggi pomeriggio non ha fatto eccezione:

Corvino? Non posso dire tutto in diretta perché uscirà prima di Natale un mio libro biografico. Vorrei che tante cose ancora inedite venissero fuori in questo libro. Ci sto lavorando con dei professionisti. Ribery o Mutu? Vi avrei fatto giocare tutti e due insieme (risponde ad Adrian ndr), se foste stati compagni. Come farei a rinunciare a due fenomeni? Jorgensen sottovalutato? Non credo, è il giocatore che tutti gli allenatori vorrebbero in squadra. Si adattava in tutte le posizioni del campo, dove lo metti sta. Ci sono giocatori indispensabili e Martin per me è uno di quelli. È un tipo freddo, riservato come lo era Kroldrup che infatti è sparito (ride ndr). Forse potrei fare una diretta con lui, l’ho trovato per caso su Instagram e gli ho chiesto se fosse lui: non ci credevo. Domani la faccio con Miccoli che si sta adoperando in questi giorni con Moriero, per i più poveri di Palermo. Stanno mettendo all’asta per beneficenza alcune maglie. Prandelli? Sono il giocatore che ha allenato di più nella sua carriera, ben sette anni. C’è sempre stata stima fra di noi in campo. Tatticamente è un allenatore preparatissimo. Non avevo lo stesso rapporto con quel qualcosa in più con mister Prandelli, per mia scelta, ma andavamo d’accordo. Lo stimo e c’è sempre stato rispetto. Il 3-3 col Genoa? Dopo la partita i tifosi prendevano a calci il nostro pullman, ci siamo spaventati. Un tifoso tirando il calcio è rimasto incastrato nella ruota del pullman ed è andato all’ospedale. Poi ci hanno fermato in autostrada perché c’era un’indagine in corso sull’autista, poverino che era spaventato a morte. Poi ho avuto modo di parlare con quel tifoso, abbiamo discusso e chiarito. Ha avuto molte fratture, ma si è rimesso. Avevamo opinione diverse, gli ho spiegato che anche noi avevamo paura.

Mutu: Prandelli un padre. Osvaldo faceva meglio a tenersi per sé certe opinioni. Chiesa…

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy