Stendardo a VN: “Conti è il giocatore che manca alla Fiorentina, spero possa trovare continuità”

Abbiamo intervistato in esclusiva Guglielmo Stendardo, ex giocatore dell’Atalanta e compagno di Conti

di Iacopo Nathan
Stendardo

Andrea Conti, come vi abbiamo raccontato, sembra essere sempre più vicino alla Fiorentina, e già nelle prossime ore potrebbe tingersi ufficialmente di viola. Per conoscerlo meglio abbiamo parlato in esclusiva con Guglielmo Stendardo, storica bandiera dell’Atalanta, che ha visto esordire in A il terzino e crescere nei due anni a Bergamo:

Signor Stendardo, ci descriva Andra Conti, prossimo al trasferimento alla Fiorentina

Andrea è un calciatore veloce, molto tecnico e abile palla al piede. Essendo un ragazzo cresciuto nel settore giovanile dell’Atalanta, è anche ricco di valori umani. Dopo l’esperienza al Milan, che definirei sfortunata, ripartire dalla Fiorentina per lui è importantissimo. Firenze è una piazza importante, e c’è un allenatore che sicuramente gli darà fiducia.

Può essere il giocatore giusto per il 3-5-2 della Fiorentina?

Un calciatore con le sue caratteristiche sicuramente mancava alla Fiorentina, e può completare quel pacchetto arretrato che comunque sembra affidabile. Mi augurio che possa tornare ai livelli di Bergamo, perché deve ritrovare assolutamente continuità, e a Firenze potrebbe trovarla.

Cosa si aspetta dal passaggio di Conti alla Fiorentina?

Mi auguro che possa trovare la continuità che aveva all’Atalanta e che non ha avuto al Milan, grazie alla quale si era messo molto in luce e aveva trovato anche la Nazionale. Mi sento di fare un grande in bocca al lupo sia a lui che alla Fiorentina, perché questa esperienza sia positiva per tutti.

BERGAMO, ITALY – OCTOBER 31: Guglielmo Stendardo of Atalanta BC gestures during the Serie A match between Atalanta BC and SSC Napoli at Stadio Atleti Azzurri d’Italia on October 31, 2012 in Bergamo, Italy. (Photo by Marco Luzzani/Getty Images)
4 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. LeoViola - 4 giorni fa

    Purtroppo il nostro direttore ha annusato l’affare e questo un po’ mi preoccupa perché in teoria potrebbe esser un ottimo giocatore, in pratica visto gli ultimi anni con infortuni e varie un po’ meno.
    Il ruolo è quello giusto, bisogna solo capire se può tornare quello di Bergamo in tempi brevissimi.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Max13 - 4 giorni fa

    Il Conti di Bergamo era una cosa, il Conti del Milan è invece un’altra….Molti e fondati dubbi sulla bontà di questa operazione alla Pradè, scommessa ancora una volta.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. LoZioCane - 4 giorni fa

      Pradè lo avrà visionato nell’archivio Luce

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Hatuey - 4 giorni fa

    ma non è mica stato preso ancora!

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy