SPECIALE VN – Come e quanto è conosciuta la Fiorentina all’estero? (episodio Portogallo)

SPECIALE VN – Come e quanto è conosciuta la Fiorentina all’estero? (episodio Portogallo)

La Fiorentina è da sempre una squadra votata all’internazionalità: adesso, con una serie di interviste, scopriremo come e quanto essa è conosciuta all’estero e chi, tra i tanti campioni viola, ha lasciato il segno nel cuore degli appassionati

di Giacomo Brunetti, @gia_brunetti

Da sempre, la Fiorentina è una squadra internazionale: tanti campioni stranieri hanno vestito negli anni la maglia viola, portata con orgoglio su molteplici palcoscenici esteri. ViolaNews.com ha voluto scoprire come i tifosi di tutto il mondo vedono la società gigliata: in questa quarta puntata voleremo in Portogallo per ascoltare il parere di Fernando Urbano, giornalista di A Bola, uno dei maggiori quotidiani del Paese.

Salve Fernando, cosa pensano i portoghesi della Fiorentina? Qual è la sua reputazione e per quali motivi è conosciuta?

In Portogallo i viola sono considerati una buona squadra: sono molto conosciuti grazie a Rui Costa e Nuno Gomes ma anche per colui che adesso guida la squadra, Paulo Sousa.

Quali sono i giocatori attualmente alla Fiorentina più famosi in Portogallo?

L’attaccante croato Kalinic ed il numero 10 cresciuto nel settore giovanile Bernardeschi.

A Firenze sono passati tanti campioni: qual è il più celebre?

Il grande attaccante argentino Gabriel Omar Batistuta e il “nostro” Manuel Rui Costa, oggi direttore sportivo del Benfica.

Prima Paulo Sousa, adesso anche Carlos Freitas: la Fiorentina si tinge di portoghese. Cosa possono portare gli iberici al calcio italiano?

É una caratteristica tipica dei portoghesi: abbiamo questa capacità di trarre molto partendo da poco. I nostri dirigenti hanno questa qualità che gli consente di scovare il talento dove gli altri non riescono a vederlo.

Parlavamo di Paulo Sousa che, dopo essere stato un grande calciatore, è diventato allenatore. Quali sono i suoi pregi ed i suoi difetti e come è visto dai portoghesi?

È visto come un allenatore che puó arrivare lontano, c’è una grande curiosità intorno al suo operato: vedremo se riuscirà a confermare tutte le cose buone che ha fatto vedere nella sua carriera in panchina.

Tra pochi giorni la Fiorentina compirà 90 anni e nella sua storia c’è anche un certo Manuel Rui Costa: come sta procedendo la sua nuova vita da dirigente? Si era parlato di un suo possibile ritorno in viola…

Sta bene nel Benfica, ha trovato il suo ambiente per fare la differenza: senza show, con poche pressioni, molto discreto, un lavoro in ombra ma con grandi risultati.

GLI ALTRI EPISODI

ARGENTINA – con Marcelo Pagliaccio (Olè)

GERMANIA – con Jens Nagler (Bild)

SPAGNA – Alvaro von Richetti (Fox Sports)

2 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. ELROND - 4 anni fa

    La fama viola in tutto il mondo è dovuta esclusivamente al binomio Samuel Batistuta- Gabriel Rui Costa…senza i suddetti probabilmente saremmo noti come il Chievo di Toscana.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Dellone68 - 4 anni fa

    Rui conferma di essere uno dei migliori. Ma che bello leggere che la nostra Viola è conosciuta dappertutto. Sempre Forza Viola!

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy