L’editoriale di Rialti: “Anche la squadra sembra crederci meno. Con il cuore, quarto posto possibile”

L’editoriale di Rialti: “Anche la squadra sembra crederci meno. Con il cuore, quarto posto possibile”

Il parere del noto giornalista fiorentino per raddrizzare una situazione che si sta complicando

di Alessandro Rialti

Personalmente non credo più, da tempo, ad un aiuto da parte dei fratelli Della Valle. Loro lo hanno detto a più riprese: zero investimenti e monte ingaggi complessivo posto all’ottavo posto nazionale. Io credo solo ai tifosi (sempre oltre trentamila al di là dell’avversario) e alla squadra. Ma ultimamente i giocatori della Fiorentina, per quattordici mesi encomiabili, hanno mostrato la corda. Sono calati, meno polmoni, meno cuore, più paura, più disordine. La classifica resta più o meno sulla linea tracciata dalla proprietà, ma è la capacità di battersi che pare incepparsi.

Quante volte recuperati in extremis? Troppe. Ora pure la squadra, almeno in una sua parte, pare crederci meno. Paura. E così se solo sommiamo i sei punti malamente persi con Cagliari, Roma e Frosinone, troveremmo la Fiorentina a lottare per il quarto posto. Sia chiaro, sarebbe un miracolo. Ma con il cuore si può. Nonostante il niente investito. Ecco l’unica strada alla quale credo. Il cuore dei ragazzi. Lo stesso che lo scorso anno ci ha tenuto in piedi. Auguro loro di trovarlo, di contagiare chi pare essere al di fuori (insisto, Pjaca, Gerson e altri nuovi, mi paiono esterni al coraggio dei ragazzi terribili di poco tempo fa) altre strade non ne vedo, ad altre strade non ci credo.

Violanews consiglia

Udinese in crisi, Pradè: “Montella? Non stiamo valutando nessun nome”

37 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. unial5_72 - 9 mesi fa

    Fatta eccezzione della Rubentus, ripetere che ci sono squadre che hanno più possibilità di noi è una falsità. L’Inter è scesa a patti con l’UEFA ma intanto partecipa alla Champions, Pallotta per la Roma è andato in banca e ha preso 117 ml, il Milan che doveva essere estromesso dalle competiziono europee, le gioca e aspetta il rimbrottino. Quindi se si vuole si può sforare e non succede un beneamato tubo!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Gariboldi - 9 mesi fa

    Editoriale inutilmente deamicisiano, pare di leggere il libro Cruore ed è completamente fiori dal tempo e dalla realtà, come ormai Rialti è da un bel po’.
    La realtà è quasta: una squadra costruita pessimamente, come accade ormai da tre anni a questa parte, con un allenatore mediocre e che, oltretutto, non lancia un giovane a pagarlo (ricordate Milenkovic? c’è voluta la tragedia di Davide per lanciarlo), si trova a navigare nella zona di classifica che le compete, tra il 7 ed il 10 posto. Punto. Questo è. Inutile cercare voli pindarici, questa non è la nostra dimensione, ma è “la dimensione nella quale ci tengono i DV” e dobbiamo farcene una ragione, certo criticando, ma fino a quando i marchigiani non lasceranno l’ostaggio, sarà sempre così.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. bitterbirds - 9 mesi fa

    nel frattempo la classifica si accorcia
    ora ci sono 4 punti fra il 9° e il 15° posto

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. nando540 - 9 mesi fa

    ma quale quarto posto ma se non siamo arrivati quarti quando c’era boria vecino kalinic che ullusi ci manca il centro campo e una punta vera.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Horsenoname - 9 mesi fa

    Non posso credere che per la Fiorentina ci siano sempre problemi , a parte quelle 4 squadre che come organico avendo più disponibilità di soldi di noi stanno davanti come è logico che sia , quì non si riesce mai a fare qualcosa di buono , avevamo Prandelli siamo entrati qualche volta in champ poi però tra penalizzazioni ed angherie della banda Moggi & Co. la proprietà si è scocciata ed ha smesso di credere di poter realizzare qualcosa di buono , in seguito ci son stati anni diciamo buii fino a che ci riprovano con Montella , il primo anno ci rubano la qualificazione in champ perchè il Milan aveva da pagare Balotelli e soldi non ne aveva quindi gli regalano la qualificazione a Siena all’ultima giornata senza troppi convenevoli , infondo Galliani era vicepresidente di Lega per cui era facile chiedere il favore , dopo di che tutti gli appuntamenti importanti li abbiamo falliti , passaggio alle semifinali di Europa League , finali di Coppa Italia , salta Montella e arriva Sousa , inizio sfolgorante tanto che ci scordiamo tutto , mercato di gennaio manca un difensore (Lisandro Lopez , telenovela infinita e ovviamente mancata , Mammana figura a dir poco vergognosa per non usare l’eufemismo di Emilio Fede “che figura di m….” , il portoghese diventa triste e inizia a fregarsene aspettando di essere sollevato e risquotere uno stipendio senza far nulla , ma figurati se i braccini lo fanno licenziare , mai non sia , intanto il buon mago di Vernole svende e regala tutti i calciatori che il direttore precedente aveva acquistato ed iniziando ad acquistare i soliti ignoti sperando possano diventare appetibili per produrre le magiche “PlusValenze” tanto gradite alla proprietà , però non dimentichiamoci che non è così facile , non è stato bravo a vendere Bernardeschi a quella cifra , quello lo vendeva anche il magazziniere perchè si sarebbe venduto da solo , la bravura si vede quando devi vendere Maxi Olivera e lì come è normale ha mostrato la sua vera faccia cioè quella dell’incapace , ma nonostante tutto la proprietà gli rinnova il contratto motivandolo per un ottimo lavoro svolto , roba da batter la testa nel muro .
    Allora mi chiedo quale perversione masochistica anima la tifoseria fiorentina nell’andare ogni partita in oltre 30.000 allo stadio e non raccontatemi che3 lo fate per la maglia o per il cuore perchè neanche voi ci credete, va bene che adesso il governo vuol far chiudere i negozi la domenica , ma piuttosto che farsi del male si può far di meglio per passare la giornata , tanto se non l’avete capito per far imbestialire i fratellini bisogno toccargli il portafoglio , ma finchè continuerete a portargli euro ogni domenica scordatevi che se ne vadano e non continuate a dire che se van via loro siamo alla disperazione perchè nessuno verrebbe , la dimostrazione che non è vero la sta dando il Parma , ripartito come noi dopo un fallimento , in una città che è neanche la metà di Firenze , con una proprietà che non ha fatto investimenti miliardari e che è a pari nostro in classifica e forse di questo passo arriverà avanti a noi , e questo perchè ? Si chiama prtogreammazione e pinificazione , scelte intelligenti e persone competenti , cosa che a Firenze non si riesce ad avere , sarà tutta colpa dei contestatori ? Oppure è colpa di imprenditori che forse non sono all’altezza e che sicuramente non sanno scegliersi collaboratori adeguati ?
    Il cuore caro Rialti non c’entra quello lo lasci a Edmondo De Amicis che sicuramente se ne intende molto di più di lei

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. nando540 - 9 mesi fa

    ma quale quarto posto ma se non siamo arrivati quarti quando c’era boria vecino kalinic che ullusi ci manca il centro campo e una punta vera

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. nando540 - 9 mesi fa

    ma quale quarto posto

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. Marco Chianti - 9 mesi fa

    Metà classifica. L’anno scorso si arrivò sopra il Toro solo perché Belotti segnò pochissimo, se ricomincia a segnare ci fanno ciao ciao

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. user - 9 mesi fa

    Quindi secondo questo fine intenditore di calcio basterebbe il cuore per arrivare quarti?
    La tecnica la lasciamo al gatto?
    Apprendo ora che si vince con il cuore con la simpatia (come disse sempre lui quest’estate,ricordatee i discorsi sulla fiorentina jeje vero?),l’aspetto tecnico,la società dietro non servono a niente eh? Dipendesse da me sarei più restrittivo perchè di calcio parlano davvero in troppi…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. Violentina - 9 mesi fa

    seee.. quarto posto.. manco nelle novelle dei fratelli grimm.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. Dellone68 - 9 mesi fa

    La colpa di tutto questo ha un cognome: Della Valle. La peggiore proprietà di tutti i tempi che abbiamo mai avuto a Firenze. Una sciagura. E chissà per quanto tempo ancora li dovremo sopportare. Siamo peggio del Torino, della Sampdoria ma anche del Bologna. Infatti il Bologna cacciò Corvino e noi subito a riprenderselo. Che vergogna. Il Sassuolo sta davanti, l’Atalanta pure. Squadre che solo pochi anni fa guardavamo dall’alto in basso oggi stanno sopra. TUTTI sono migliori di questi fantasmi di presidenti, ricordiamocelo. Non c’è speranza con questi bidoni.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Leonardo da Vinci - 9 mesi fa

      E chissà per quanto tempo ancora dovremo sopportare la tua solita lagna?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Dellone68 - 9 mesi fa

        Almeno fino a che rimarranno i tuoi padroni. Comunque non deprimerti: ti basta non leggere quello che scrivo, ci vuole poco. Saluti.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. user - 9 mesi fa

          Non preoccuparti,sono una razza in via di estinzione…

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. Tagliagobbi - 9 mesi fa

            Forse perché ci siamo rotti il caxxo di leggere le vostre solite inutili giaculatorie quando le cose vanno male? Casualmente quando le cose vanno bene (ultimamente poche volte purtroppo…) siete voi a sparire, quindi divertiamoci così…

            Mi piace Non mi piace
  12. user - 9 mesi fa

    proposta per la redazione.Perchè,oltre a dare i voti alla squadra e a Pioli dopo ogni partita non date anche i voti alla società.Inizio io con qualche premessa tecnica:
    Chiesa voto 7.potrebbe averlo più alto ma poverino gioca da solo e non riesce ovviamente a segnare.Canta e porta la croce.
    Veretout voto 6,5.Canta,porta la croce e fa anche il bucato dopo gli allenamenti.
    Gli altri TUTTI un bel 5 di stima.
    Pioli voto 6 .Buon allenatore non eccezionale ma…prima di infamarlo giornalisti(qualcuno) e non sappiate che a Roma ha fatto bene e a Milano checchè se ne dica ha fatto abbastanza bene.Quindi volerlo far passare per un bischero è il solito tiro al bersaglio facile di parte della stampa che non potendosela prendere con l’anello forte naturalmente se la prende con l’anello debole.
    …e (parte) del tifo via dietro…
    Ai fratelli Corvino voto 10 e 3….10 a quello che lavora per i DV,3 a quello che lavora per la Fiorentina.
    Ditta DV voto 3 per la gestione complessiva di una società di calcio,ripeto,società di calcio non una holding company.
    Cognigni voto 10 per la lungimiranza e la pervicacia con cui persegue gli obbiettivi del suo datore di lavoro.
    Antognoni voto 5 alla decisione di aver accettato un incarico di cui (forse) non aveva bisogno,
    Voto 10 al giocatore e all’uomo comunque.
    Saluti a tutti.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. glover_31 - 9 mesi fa

    Basta Corvino, basta….vogliamo l’ennesimo altro bagno di sangue finanziario e tecnico? Basta…
    Il colpevole principale è Corvino… gli ultimi 6 anni da Direttore Generale a Firenze, con lui non siamo mai andati in Europa, andate a rileggervi le statistiche e lo score…. vorrà pur dire qualcosa? Nell’intermezzo con Pradè siamo arrivati 4 volte su 4, nei primi 4-5 posti, dando spettacolo in Italia ed in Europa, e c’era l’autofinanziamento anche allora…
    Per quanto riguarda Pioli, con la Lazio ci è andato in Champions League… ma li aveva Tare, Non Corvino

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  14. didino5_336 - 9 mesi fa

    ….certo Rialti il cuore….ma forse anche qualita’ e unAllenatore con idee innovative…che dici?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  15. ilRegistrato - 9 mesi fa

    La Fiorentina è esattamente nella posizione di classifica che ciascuno dotato di un minimo di cognizioni calcistiche si aspettava. Sarà forse un periodo un tantino più magro ma mediante le prestazioni e posizione in classifica per la Fiorentina sono queste. E vi dico anche di più, questo livello è destinato a durare molti anni, finché DDV non deciderà di dare il benservito al direttore generale dell’area tecnica. Al momento il direttore generale dell’area tecnica a DDV va bene così. Buona notte e buona fortuna.l

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. didino5_86 - 9 mesi fa

      …dimentichi che Corvino e Pioli sono perfetti x i Della Valle.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  16. Ivo - 9 mesi fa

    Ma basta con questa storia del cuore, della grinta, della voglia ecc. Qui serve che qualcuno faccia giocare questa squadra a calcio, visto che fenomeni che ti risolvono la partita non ce ne sono. Hai voglia a metterci il cuore, se il tuo schema è palla lunga e pedalare e hai un centravanti che non arriva al metro e 70 e si va poco lontano

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. glover_846 - 9 mesi fa

      Perché? Lo ha preso Pioli il centravanti che non arriva al metro e settanta? e per 16 milioni + bonus

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Violentina - 9 mesi fa

        davvero.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
      2. Ivo - 9 mesi fa

        No, ma visto che ormai c’è probabilmente bisognerebbe evitare di servirlo solo con lanci lunghi

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  17. glover_509 - 9 mesi fa

    Solo i giornalisti compagni di bistecche (non tutti, ma quasi), sono rimasti a difendere questa disgrazia ambulante di nome Corvino,,, che mi risulta li omaggia puntualmente ad ogni Natale, di dame di olio e di altri prodotti delle sue vaste terre in Puglia… lo hanno ammesso loro stessi e neanche si vergognano a dirlo, questi corrotti
    Nel frattempo Mancini (che oggi ha segnato il terzo gol consecutivo) è stato richiesto dall’Inter con un offerta di 25 milioni, che il Corvo naturalmente ha gentilmente regalato, perché non all’altezza della Fiorentina… come Zaniolo, Piccini e Hagi… l’avesse fatto Pradè un simile scempio cosa avrebbe detto Cognigni? …
    Corvino la peggiore catastrofe per Firenze, dopo l’alluvione.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. glover_523 - 9 mesi fa

      Anche Ilicic ha regalato Corvino, per far posto al bidone Eisserich…. Cognigni che dici?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  18. user-2073653 - 9 mesi fa

    In che ruolo gioca questo cuore? Ma tanto se è buono e costa poco Corvino non lo prende…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  19. Burlamacchi - 9 mesi fa

    Qua son scomparsi tanti di quelli che in estate mazzolavano chiunque osasse esprimere un minimo dubbio sulla squadra, sul mercato ecc.
    Nascosti piuttosto che ammettere di aver esagerato.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  20. Up The Violets - 9 mesi fa

    O forse, dato che si parla di partite di calcio e non di romanzi della Collana Harmony, al posto di queste svenevolezze da neomelodico napoletano anni Ottanta basterebbero UN DIRETTORE SPORTIVO E UN ALLENATORE CAPACI DI FARE IL PROPRIO LAVORO, per ottenere risultati decenti anche nella sciagura dell’avere i Braccini come patronni, no?

    Sì, perché l’autofinanziamento (ormai divenuto una necessità, tanto che lo fanno anche club ben più ricchi della Fiorentina, vedi ad esempio la Roma) dice solo che non puoi spendere più di quanto guadagni e che i “rinforzini” del proprietario che Rialti rimpiange non sono più consentiti.
    Non è scritto da nessuna parte che tu direttore sportivo debba buttare al macero cento milioni di campagna cessioni costruendo una squadra tanto volenterosa quanto vergognosamente mediocre dal punto di vista tecnico come quella dell’anno scorso. Né c’è scritto che tu debba buttare via oltre dieci milioni in “pianticelle” per la Primavera quando per la Prima squadra finisci invece a prendere in prestito secco due pippe come Pjaca e Gerson quali elementi che ti dovrebbero fare la differenza, ti “dimentichi” di prendere il centravanti e il portiere di riserva, ti inventi (in tutti i sensi) Veretout regista perché non hai voluto dare trecentomila euro in più a Badelj e non hai la quindicina di milioni per ricomprarne uno simile ecc. L’autofinanziamento, infine, non prevede neppure che tu allenatore debba conoscere un solo modulo e un solo modo di giocare a calcio (quella è tutta roba gratis, basterebbe far fruttare il Supercorso di Coverciano o anche solo accendere la televisione e dare un’occhiata a quello fanno i colleghi più bravi di te), che tu non sia in grado di preparare né d’interpretare in corsa le partite o che tu debba far giocare sempre i soliti undici. Non prevede che tu ti faccia mettere sotto nel gioco dal Cagliari in casa o dal Frosinone.

    L’autofinanziamento c’era anche ai tempi di Pradè-Macia-Montella, solo che all’epoca si vendevano Nastasic, Jovetic e Ljajic e si prendevano Savic, Gomez e Rossi; per Cuadrado ci si faceva dare Salah, al di là di come poi sia finita con Marione, Pepito e l’egiziano. Fino ad allora, società come Napoli e Lazio erano del nostro stesso livello, non nettamente superiori come lo sono adesso. È evidente che negli ultimi tre o quattro anni sia cambiato qualcosa in peggio: di quel “qualcosa” ha senz’altro colpa la proprietà, che d’altronde è quella che decide a quali uomini affidare la propria gestione tecnica, ma non è l’autofinanziamento in sé, che c’era già da diverso tempo prima del ritorno di Corvino.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  21. manuel - 9 mesi fa

    Giocatori per 14 mesi encomiabili? Rialti sembra il portavoce di Corvino, giudizi incomprensibili.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  22. Nicco - 9 mesi fa

    Basta smettere di accusare pioli????
    Ma il Cagliari , la Samp , l’Atalanta il Sassuolo hanno la seta?
    No nn hanno la seta portono in campo idee, gioco e sono propositivi tutto l’opposto della Fiorentina e le colpe sono in gran parte dell’allenatore che nn mette in condizione i giocatori di esprimersi al meglio

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  23. user-13913069 - 9 mesi fa

    Se alla squadra non rimane che il cuore allora andiamo bene, bisogna sapere giocare a calcio per vincere una partita di calcio, il cuore è un valore aggiunto Ma non ti fa andare in Europa, suvvia

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  24. Gasgas - 9 mesi fa

    Dall’estasi estiva è passato al cuore… Fai ridere Rialti! Ringrazia il tuo amico Corvino per questo scempio, ah già lui è intoccabile!!! I Della Valle non mettono soldi, aiuti, come la maggior parte dei presidenti di A, solo che gli altri hanno anche a cuore l’aspetto tecnico, loro no. Altrimenti non si affiderebbero a una disgrazia come il nostro DG. Nascondetevi espertoni che frequentate radio fiorentine… Siamo al terzo anno di niente, di mediocrità, e ora t’aggrappi al cuore…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  25. Antonio da Papiano - 9 mesi fa

    Concordo questa proprietà non mette un euro. Bisognerebbe chiedersi allora perché non vendono ? Provo a rispondere perché puntare sui giovani e valorizzarli significa basso monte ingaggi e belle plusvalenze. Tradotto la gallina dalle uova d’oro. Se poi non funziona pazienza alla peggio si retrocede in serie B. Chi ci rimette sono i tifosi che vedranno stagioni mediocri come questa. E per favore basta accusare Pioli perché ha in mano lana e non seta….Corvino docet.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. manuel - 9 mesi fa

      Neanche De Laurentiis mette un euro, anzi ci guadagna. E non è l’unico. ….

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. gianni69 - 9 mesi fa

        si ma dela ha fatto lo stesso percorso dei fratelli dv,dalla c2 alla a ,ma con risultati migliori,io farei a cambio.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  26. woyzeck - 9 mesi fa

    Ma vi rendete conto che una squadra come la Fiorentina ha l’ottavo monte ingaggi della serie A?!!! Non so più come definire questa ridicola proprietà… fate voi, sbizzarritevi… il resto sono chiacchiere che il vento si porta via… Corvino poi che deve ancora combinare per essere cacciato?… RIalti è uno dei tanti complici di questa situazione, giornalisti con la lungimiranza di un acaro, sempre incapaci di dire la verità… O cambiamo proprietà o non ne usciremo mai, Pioli o non PIoli, Piaca o non Piaca, cuore o non cuore……

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy