Montella rinasce in una serata di San Siro, come nel 2012

La Fiorentina di Montella nel 2012 si impose a San Siro per 1-3, e da li in poi stupì tutta Italia

di Iacopo Nathan

Mettendo da parte l’euforia per la grande vittoria di ieri sera, per 1-3 a San Siro contro il diavolo, riaffiora alla mente un ricordo dolce, di quelli che ti fa pensare quanto è stata bella la Fiorentina in passato, il ricordo di un altro 1-3 contro il Milan. Il salto temporale non è neanche così lungo, visto che basta tornare al 2012, al 10 novembre, quando la squadra viola allenata da un giovane e inesperto Montella, impartì una sonora lezione di calcio ai rossoneri, iniziando ad affermarsi come sorpresa della stagione, rubando l’occhio per un 3-5-2 fatto di fraseggio e velocità che fece innamorare tutti i tifosi viola.

Sono tante le similitudini con quella gara, i marcatori viola per esempio, le due mezzali e l’attaccante arrivato in estate, Aquilani, Borja Valero e El Hamdaoui nel 2012, Pulgar, Castrovilli e Ribery ieri. Ma non ci si limita solo ad analogie fortuite, in quella gara Montella iniziò a mettere le basi per una squadra che a fine stagione arrivò quarta, pur meritando il terzo posto e la Champions League, facendo valere le sue idee di calcio e imbrigliando completamente l’avversario, il malcapitato allora fu Allegri. Se l’attuale squadra saprà far sognare e divertire i tifosi viola come quella di Borja e Pizarro non possiamo saperlo, ma la vittoria di San Siro sa tanto di nuovo inizio, con i ragazzi terribili pronti a stupire tutti, finalmente consci delle proprie capacità.

“Classifica della Fiorentina cosa più falsa di quest’inizio di stagione”

Ribery, c’è un marziano tra noi: tesoro inestimabile

3 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. muschio23 - 1 anno fa

    Parlando di analogie, all’inizio della stagione 2012-13:

    Si perse immeritatamente col Napoli
    Si pareggiò 0-0 giocando da Dio in casa contro la Juve
    Fummo raggiunti a Parma da un pareggio all’ultimo minuto
    Vincemmo 1-3 a San Siro contro il Milan

    Coincidenze??

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. dallapadella - 1 anno fa

    Montella gode e il DS con lui. Come godono Badelj, Dalbert e altri dati per scommesse perse. Come godiamo noi a pensare che Suso e Bennacer ci avevano snobbato ad inizio stagione. Ma anche Pozzo penserà se non abbia fatto male a rifiutare quella barca di soldi per De Paul. Direi che Boateng a parte tutte le tessere del puzzle sembrano ricomporsi (sperando che non ci si monti il capo).

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. aurelianodamacondo - 1 anno fa

    Solo come spunto di riflessione: solo io trovo analogie (vedasi tipologia di giocatori) con questa formazione del Parma di Scala? Bucci, Di Chiara, Apolloni, Minotti, Couto, Benarrivo, Crippa, Sensini, Baggio, Zola, Asprilla

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy