La Fiorentina perde il pelo, ma non il vizio…

La Fiorentina perde il pelo, ma non il vizio…

Una Fiorentina immobile che sta sempre più deludendo Firenze e i suoi tifosi

di Alessandro Barbati, @Barbatino95

L’avvicendamento Pradè-Corvino ha tenuto banco per tutto il periodo post campionato e una volta arrivato il pugliese si aspettavano dei colpi, forse ne bastava uno per far vedere ai tifosi che la Fiorentina non è una società immobile. Invece, a parte i botti di San Giovanni, a Firenze ancora non si è smosso nulla: tanti i nomi che rimbalzano sulle frequenze viola, da Hernani a Marlos Moreno, passando per Sirigu e arrivando a Pjaca, senza scordarsi di Mehmedi, Sidibè, Ljaijc, l’ormai rossonero Lapadula e chi più ne ha più ne metta.

Alla Fiorentina non è ancora arrivato nessuno, ma c’è un lato positivo, non è partito nessuno di importante. I ripetuti attacchi partenopei per Matias Vecino sono stati sventati, Borja Valero dichiarato incedibile, Kalinic investito del ruolo di faro dell’attacco gigliato e il futuro di Badelj si scoprirà alla fine di Euro 2016.

Insomma, un mercato immobile come i vertici della società, ma anche stavolta ci sono delle giustificazioni: l’Europeo in Francia ha fatto sì che il mercato prenda il sopravvento più tardi rispetto a ciò che avviene di consueto alla fine del campionato e soprattutto la Fiorentina non è la sola a non aver compiuto operazioni di rilievo, infatti molte altre squadre italiane ancora sono nella fase embrionale del mercato.

Resta però il fatto che questa piazza sembra stufa di aspettare e soprattutto sembra aver perso quella passione che la contraddistingueva dal resto d’Italia, quell’amore incondizionato che è messo sempre più in discussione a causa di un “progetto” che resta solo sulla carta, o meglio, nelle parole dei dirigenti, ma nei fatti la Fiorentina è una nave che viaggia senza meta.

Le speranze sono riposte in Corvino, la figura accentratrice che deve assolutamente prendere con forza in mano il timone e cambiare rotta; di tempo ce n’è ancora, sperando che questa volta non si facciano trovare impreparati, perché Firenze vuole tornare a sognare.

40 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Dellone68 - 3 anni fa

    Caro Barbati, è giusto che tu trovi delle giustificazioni, il tuo ruolo di giornalista richiede analisi ed equilibrio, cosa che non necessariamente dobbiamo avere noi tifosi. Infatti possiamo dire tranquillamente che la società è immobile e che non c’è alcuna giustificazione. La gestione di Capezzi e Fazzi, getta il tifoso nello sconforto totale perchè nessun giornalista ha saputo spiegare razionalmente la logica dell’operazione, e se non lo sapete voi stiamo freschi. L’intento della proprietà è noto da tempo: autofinanziamento, il che significa vendere i pezzi buoni (i pochi rimasti perchè lo smantellamento è in atto da almeno due anni) e ricomprare soggetti che non lo sono necessariamente, se non altro si tratta di scommesse. E’ una gestione al crepuscolo, dove si mette in casa un pò di risparmio in attesa di tempi migliori, ma qua i tempi migliori significano semplicemente cessione. Solo così si giustifica la scelta di non riscattare almeno un giocatore del tuo vivaio. La proprietà non ha nessuna voglia di investire, di rilanciare, di ricreare entusiasmo. La scelta di un DS che è stato qua sette anni e che è stato mandato via, poi ricercato perchè forse in grado di comprare giocatori a poco prezzo e poi rivenderli per le famose plusvalenze e per rientrare dagli investimenti fatti nel corso degli anni la dice tutta sulla volontà di questa società. I giornalisti di lungo corso, come Paloscia, sono distrutti. Quello che stanno facendo i signori marchigiani getta discredito su di loro, sulla società, sulla Fiorentina tutta. Sono i tempi dei Pontello prima della cessione, con i presidenti Baretti, quello di Cecchi Gori prima del fallimento con la cessione di tutti i migliori giocatori. E’ la fine di un ciclo durato anche troppo, con una proprietà che non è mai entrata in sintonia con la città che ha fatto un sacco di promesse fra cui stadi (ma la colpa è sempre e solo dei politici, il classico tiro al piccione, diciamo pure che anche loro sono poco credibili) e centri sportivi vari. Domandate in Valdarno per sapere cosa ne pensano. Ricordate il centro sportivo di Santa Brigida di pontelliana memoria? Siamo a quel livello, anche se un pò di restyling del Franchi ed il centro sportivo ai campini sono riusciti a farlo. Gliene diamo atto. Ma a prescindere da questo mi pare che i signori di Casette d’Ete abbiano stufato tutti, non solo i tifosi, ma anche gli addetti ai lavori (colleghi loro) e, dall’altra parte i giornalisti. Spero che abbiano la dignità di vendere per il bene di tutti. Sempre forza viola.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. click - 3 anni fa

    mi fa piacere che si leggano finalmente delle critiche ragionate su articoli chiaramente scritti per saggiate il polso della situazione. Ecco la situazione è chiara: tanti rispondono che si sentono rappresentati nel disegno fosco e deludente di questo inizio di mercato viola. Tuttavia, altrettanti commenti mettono in luce le contraddizioni delle opinioni dell’articolo così come dei commenti aggiunti.
    E allora? Niente di nuovo sotto il sole. Tranne la crescente e oggettiva contrapposizione di chi posta commenti ragionati contro gli articoli di opinione.
    Rimane del tutto a margine il dato reale che indica come molti giocatori viola tra ex-, in prestito, tesserati, già partenti siano tutti lì in bello spolvero a dimostrate che sono giocatori da fiorentina. Chiedersi allora come mai sono poco apprezzati dalle parti tra il mugnone e l’affrico?
    …infatti, hai colto il punto. La risposta era semplice.. bisognerebbe cambiare i tifosi non i giocatori.
    Badelj, Gomez, Kuba, Kalinic, Vecino, Matias, ecc sono ottimi giocatori… siamo sicuri che tu sia un ottimo tifoso?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Il Viola di Gallipoli - 3 anni fa

    Ci sono situazioni da definire, che possono cambiare di molto il budget a disposizione.
    Badelj ha fatto benissimo all’europeo, si attendono le offerte che sicuramente arriveranno consci che, se il giocatore ha la stessa idea del suo procuratore, è indispensabile vendere ora.
    In caso contrario gli si fa firmare il rinnovo all’istante, perché andando avanti si rischia di non riuscire più a piazzarlo ad un prezzo adeguato.

    Quindi è normale che il nostro mercato sia un po’ fermo, a parte piccole operazioni che sicuramente saranno state già chiuse, per i nomi più importanti bisogna aspettare.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Gaetano - 3 anni fa

    Eravamo quasi tutti coscienti che Corvino non era il famoso laterale dx, con il mediano incorporato, che è mancato alla Fiorentina nell’ultima stagione. Hanno tentato di farcelo credere, ma Corvino lo conosciamo già…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. ViolaLuke - 3 anni fa

    Commenti come questi sono il chiaro indice di come i giornalisti fiorentini seguano l’onda del peggior tifo: quello fatto di critiche “di pancia” prive di qualsiasi ragionevolezza.
    Sempre forza Fiorentina!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Alessandro Barbati - 3 anni fa

      Caro lettore, l’articolo non è una mera critica, ma una constatazione del momento. Prendendo in considerazione il mercato non c’è niente da aggiungere, mentre per quanto riguarda il tifo “di pancia” come dice lei, mi permetto di dissentire. Un articolo del genere deve tener conto anche dell’aria che si respira in città. Buona domenica

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. ViolaLuke - 3 anni fa

        Caro Barbati, Lei ha scritto: “la Fiorentina è una nave che viaggia senza meta”. Se questa non è una mera critica – secondo me, preconcetta e superficiale – cosa è? Certamente non è la “constatazione di un fatto”. Non credo sia il caso di scendere con Lei sulla distinzione fra “accertamento di un fatto” e “giudizio di valore”: lasciamo perdere….
        Il suo – a mio giudizio, ovviamente – è un pessimo articolo che, se fossi stato io il Direttore, lo avrei cestinato in un istante. Ma non lo sono e rispetto valutazioni diverse dalle mie.
        Il giornalismo vero è fatto di approfondimenti, critiche razionali, esercizio di autonomia intellettuale, cultura.
        La mia sensazione è che molti di voi – a partire da Rialti, per fare un nome – non abbiate la preparazione per fare questo mestiere.
        Mi sembra difficile confutare l’osservazione che la maggior parte degli articoli segue quella parte di tifoseria che critica sempre e comunque, “di pancia” molto piú che utilizzando l’argomentazione razionale.
        E poi, le critiche si accettano, caro Pestuggia. Sono critiche costruttive: per evitare che questo sito diventi la riserva indiana di IG e di Bamba e compagnia.
        Se poi invece questo è l’intendimento della Redazione, ne prendo atto e mi comporteró di conseguenza.
        Con cordialità

        Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. igor - 3 anni fa

      a parte il fatto che ci ha pensato Barbati con signorilità impeccabile a metterti al tuo posto, io voglio solo aggiungere che è meglio far parte della tifoseria di pancia che di quella di una zona più bassa del corpo

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. bitterbirds - 3 anni fa

    psssioni tristi

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Alan71 - 3 anni fa

    Comunque, c’è una novità accademica, almeno quella: da settembre alcune lectio magistralis di Gnigni ad Economia, dal titolo “Da Milinkovic Savic a Salah, fino a Benalouane – Come riconsiderare il concetto stesso di figura di merda nelle transazioni di calciomercato”

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. Gianluca - 3 anni fa

    Vedo che il vizio non lo perdono nemmeno certi giornalisti ( ??? ), usano i media per dire le loro opinioni come se fosse la verità assoluta, e casualmente sempre contro. Mi permetta una considerazione signor Barbati, deluso lo sarà lei e quei pochi ( per fortuna ) che la pensano come lei. E mi permetta una considerazione anche Lei signor Pestuggia, la ringrazio per le opportunità che mi da per poter scrivere le mie opinioni, ma a me sembra un po’ strano che Lei risponda sempre a commenti di una parte sola. O sbaglio ?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Saverio Pestuggia - 3 anni fa

      Non capisco cosa intendi dire con ‘una parte sola’. Io rispondo quando vengo chiamato in causa se posso, e se qualcuno scrive delle insinuazioni non vere sull’operato della mia redazione. Non ci sono parti

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. mario - 3 anni fa

      E come si fa ad essere pro, dimmelo …come so fa?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    3. igor - 3 anni fa

      coraggio, Moena si avvicina, così potrai finalmente dare un senso alle tue giornate

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. EDISON - 3 anni fa

    Ma che vuoi perdere. Il male è interno : l’odiosa infima falsa e bugiarda ditta Braccini € Braccialetti. Finché saremo prigionieri di questa gente che dei loro lacchè sarà sempre MAI UNA GIOIA

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. gianluca - 3 anni fa

    Odiati da Milano e quindi la gazzetta. Creare scompiglio è l’ordine per chi regolarmente da lezioni di calcio alle milanesi che infatti hanno comprato Messi e c. Per favore basta polemiche inutili. Sono in vacanza a Barcellona e pure qui deridono le tifoserie italiane che sanno solo lamentarsi e non si godono il calcio. Ho scritto inutilmente perché questi commenti li censurate ma dovevo scriverlo ugualmente.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Saverio Pestuggia - 3 anni fa

      Goditi pure il tuo commento che non vedo perché non avremmo dovuto passare. Non offendi e non minacci nessuno

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. ziomario - 3 anni fa

    C’è poco da fare senza soldi se non vende non compra. Purtroppo la realtà è questa.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. giuseppe.rontan_471 - 3 anni fa

    Complimenti ad Alessandro Barbati,per l’articolo.Credo che non importa aggiungere altro,alle sue lucide considerazioni..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. marchino - 3 anni fa

    Intanto il Polacco dal nome impronunciabile,Gomez,Badely,Kalinic che sono tra i migliori degli europei li avete presi voi vero? Solo criticare

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Alan71 - 3 anni fa

      1) Kuba è de Borussia non della Fiorentina, che non vedeva l’ora di darlo via per averne uno in meno da pagare.
      2) Gomez è del Besiktas e – se va bene – ti daranno 1.000 euro, ma qui certo non torna (5 milioni l’anno?? vade retro satana)
      3) Su Badelj ne riparliamo tra qualche settimana, i costruttori di sòle appena vedranno un assegno lo porteranno a destinazione con le orecchie.
      4) Resta Kalinic…. sperando sia quello del girone d’andata, non il crisantemo visto al ritorno.

      Comunque sia, cosa si dovrebbe fare? applaudirli per aver raccattato 11 giocatori da mettere in campo?
      Chi si accontenta gode e se la pensi così, godi di sicuro.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. negri._277 - 3 anni fa

      Kuba non l’hanno riscattato. Per cercare di rinnovare a Tello. Che costerebbe alla fine come Kuba. Badelj era sul taccuino di Corvino che lasciò a Macia.Gomez meglio soprassedere. Su Kalinic leviamoci il cappello.Ma pensiamo ai soldi buttati via ( e si che ne abbiamo tanti ) per i vari Wolsky,Bakic Schetino,Brillante e mi fermo qui.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. filippo999 - 3 anni fa

        Hable , Mazuch , Lupoli , Bolatti , il mitico Tanque Silva ,
        Brivio , Tagliani ( i nuovi Nesta e Maldini ! ) chi li ha presi , Pradè ?
        Lo vedi che se si mantiene il discorso su questo piano non se ne esce più ?

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  14. manuelacristina.vannin_522 - 3 anni fa

    Ci voleva un articolo cosi’,lo leggeranno i fratellini??? Ma si rendono conto che stanno portando Firenze a una tristezza generale?? Non si fanno piu’ vedere ne’ sentire speriamo sia la volta buona dell’addio.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  15. Mitch - 3 anni fa

    Ahahahahahahahahaha……….senza offesa viola news……. Ma questo articolo ve lo potevate risparmiare….!!!! Con un mercato fermo per tutte…. Le squadre italiane…….c’era bisogno di fumentare ????

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Saverio Pestuggia - 3 anni fa

      Veramente qualcuno si è mosso, comunque non volevamo fomentare ma constatare che è diverso.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. ViolaLuke - 3 anni fa

        C’è e modo e modo per scrivere le cose. Un articolo così è da cestinare.
        Punto.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Saverio Pestuggia - 3 anni fa

          Se permetti le decide il direttore cosa cestinare o meno degli articoli.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. ViolaLuke - 3 anni fa

            Certamente! Come io posso decidere se continuare a entrare in questo sito oppure no.

            Mi piace Non mi piace
          2. Saverio Pestuggia - 3 anni fa

            Ovviamente

            Mi piace Non mi piace
          3. ViolaLuke - 3 anni fa

            Mi sembrava di avere replicato. Come mai a lei l’ultima parola?

            Mi piace Non mi piace
          4. Saverio Pestuggia - 3 anni fa

            sono le 2.41 non moderiamo i commenti ad ogni ora del giorno e della notte. Grazie

            Mi piace Non mi piace
  16. Baccello - 3 anni fa

    Amore incondizionato? Siamo sicuri? Ormai la Fiorentina si ama solo a condizione che:
    -vengano investiti soldi che come società non ci possiamo permettere
    -avere dei piazzamenti eccezionali (diversi anni in europa non è abbastanza a quanto pare)
    -una proprietà che spieghi a migliaia di tifosi qualsiasi cosa faccia (basti solo pensare al casino fatto dai giornalisti l’anno scorso a moena perchè in mezza giornata di visita alla squadra ADV ha “osato” non organizzare una conferenza stampa)
    -avere in società personaggi di spicco esponenti della fiorentinità nonostante dubbie competenze

    A questo aggiungo anche una riflessione.. ma siamo proprio sicuri che quello che vogliamo è una fiorentina alla PSG (visto che tanto speriamo in degli sceicchi) grandi campioni sì, bel gioco sì, ma poi? Non è il bello di essere tifosi viola soffrire recriminare polemizzare ed esaltarci per anni per una vittoria contro la juve? A me è questo il tifo che piace!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Gariboldi - 3 anni fa

      Beh con questo nickname che commento ci potevamo aspettsre??

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Alan71 - 3 anni fa

        …disse quello che si firma “Gariboldi”

        Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. ROBERTO - 3 anni fa

      Hai dimenticato una cosa essenziale a nessuno piace essere preso in giro e trattato come si avesse l’anello al naso.
      Il problema non sono i piazzamenti ma come vengono trattati i sentimenti.
      A proposito vai a rileggerti tutte le figure barbine che ci anno fatto fare negli ultimi due anni.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    3. igor - 3 anni fa

      davvero commovente…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  17. Gariboldi - 3 anni fa

    Finalmente un articolo chiaro netto che descrive la profonda delusione dei tifosi di fronte a questa proprietà che sta deprimendo una delle tifoserie più belle d’Italia. Spero davvero vendano e se ne vadano per sempre anche dalla memoria del popolo viola, non resterà nulla dell’era della valle, certo non i trofei che non hanno vinto!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  18. ROBERTO - 3 anni fa

    Anche oggi 25 giugno zero assoluto !

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  19. daddo - 3 anni fa

    In mano ad una proprietà di DILETTANTI,altro capolavoro dei fratellini, ci ridono dietro tutti.. e ora ci aspetta un bel progetto a budget zero… Leccavalle abbonatevi mi raccomando

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy