Chiesa o non Chiesa, questo è il problema

Chiesa o non Chiesa, questo è il problema

L’arrivo di Rocco Commisso ha rimescolato le carte relative al futuro di Federico Chiesa che pareva destinato a lasciare la Fiorentina

di Saverio Pestuggia, @s_pestuggia
Federico-chiesa

Il primo tassello di questa lunga estate viola è stato inserito con l’arrivo di una nuova proprietà che ha riportato l’entusiasmo fra tutti i tifosi della Fiorentina. Rocco Commisso, ormai familiarmente Rocco per tutti i tifosi, non ha fatto promesse, non ha anticipato niente se non la quasi certa partecipazione della Fiorentina all’ICC. E’ chiaro che a breve sono attesi i nomi dei dirigenti che gestiranno in prima persona la società e la campagna acquisti e, a seguire, anche quello dell’allenatore a proposito del quale stamani abbiamo riportato in rassegna due diverse campane: per il CorSport-Stadio dovrebbe restare Montella  mentre il quotidiano di Firenze, La Nazione, scrive di una scelta ancora da fare tra nomi esterni.

Ma l’attenzione e le aspettative di tutti è puntata su Federico Chiesa. L’arrivo di Rocco ha fatto deviare il corso di un fiume che ormai pareva destinato a sfociare in pianura padana oppure a Torino. La Fiorentina dei Della Valle era ormai destinata a campionati di scarso appeal per il talento viola che, a detta di molti esperti di mercato, aveva chiesto di essere liberato dal contratto che lo lega a Firenze fino al 2022 ovvero per altri tre campionati. Corvino con Chiesa aveva in mano una cambiale di 60/70 milioni da spendere per sistemare una squadra che ha dimostrato nella seconda parte della stagione di avere molte pecche.

Ma adesso la situazione è cambiata, il tavolo di gioco è ben diverso e difficilmente Rocco, come ha detto in fase di presentazione, accetterà di lasciar partire Chiesa. Iniziare l’avventura perdendo il talento più importante non è certamente un buon biglietto da visita e il suo entourage, Antognoni compreso, starà già operando per cercare di convincere la famiglia Chiesa che la scelta migliore è restare almeno un altro anno a Firenze per saggiare la voglia di Rocco di costruire una buona Fiorentina in grado di lottare per posizioni più consone al blasone dei viola.

Io non ho notizie certe e non voglio neanche scrivere di sensazioni sul probabile futuro di Chiesa. Quella le lascio agli esperti di mercato che hanno chi sussurra loro voci più o meno veritiere. Mi limito a scrivere quello che consiglierei a Federico se fossi il suo agente. Darei sicuramente una chance a questa Fiorentina visto il rinnovato entusiasmo e poi dopo un anno di studio deciderei insieme alla proprietà se andare a cercare gloria altrove o diventare l’alfiere del nuovo corso a patto che i viola possano davvero lottare per le posizioni che portano all’Europa che conta.

C’è già, anche nel nostro forum caliente, chi è pronto a dargli del traditore e del venduto qualora volesse andarsene in barba al contratto. A tutti dico di stare calmi e rispettare la volontà di un ragazzo che ha il diritto di andare a giocare per obiettivi che non siano un anonimo centro classifica come si sarebbe prospettato con la vecchia proprietà. Allo stesso tempo rivolgo un appello a Federico e Enrico affinché concedano almeno un anno di tempo a Rocco Commisso sul cui entusiasmo credo nessuno può nutrire il minimo dubbio.

43 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Andrea - 6 mesi fa

    Saverio, se vuole andare che vada, mai tenere i giocatori per forza. L’importante è che lo paghino veramente tanto e solo contanti senza contropartite.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Saverio Pestuggia - 6 mesi fa

      Ora è probabile che con nuove prospettive dirigenziali possa cambiare idea. saluti

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. claudio.godiol_884 - 6 mesi fa

    Tenerlo un anno è illogico…..non serve a nessuno. E’ come se dicessi alla fidanzata che ci frequentiamo ancora un anno e poi ci lasciamo. Ormai il calcio è questo, conta il volere del giocatore e non puoi programmare una stagione se sai già come va a finire. La questione tradimento è valida solo per chi non ha ancora capito che tutto gira intorno agli affari. Quest’anno poi dopo una annata così penosa…non ci sono attrattive per chi ha voglia di crescere professionalmente e Chiesa non va considerato traditore per questo motivo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. SANDRO - 6 mesi fa

    Se vuole andare che vada, ma solo all’estero!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. sinistro viola - 6 mesi fa

    per ora siamo alla fase delle chiacchiere e dei sogni..poi qualcuno dovrà dire quale obbiettivo concreto si vuole puntare: dal primo al quarto posto? Europa League? superare Atalanta Lazio e Milan? Chiesa rimane solo per lottare per un posto in CL..e se non succede..il prossimo anno verrà liberato..perciò altro che rivoluzione..si perderà la testa da qui alla fine del mercato..FVS

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. user-14275442 - 6 mesi fa

    Se non ci vuole stare io non lo yratterrri mi farei pagare il massimo x poter comprare dei giocatori validi

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. user-14258955 - 6 mesi fa

    Cragno, Lazzari pezzella milenkovic Mario rui, tonali nandez diawara , mertens cutrone el
    Sharawi

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. alesquart_3563070 - 6 mesi fa

    Rischio di ripetermi, ma qui il punto è diverso. Possiamo avere la migliore dirigenza al mondo, ma il disastro di quest’ultimo anno rischia di avere conseguenze a lungo termine. Se andiamo a vedere la rosa. Abbiamo 4 giocatori buoni. Uno è già andato, l’altro potrebbe andare, ne rimangono 2. Avranno voglia di rimanere? Non si sa. Mettiamo che dalle cessioni ricaviamo 100 milioni. Proviamo a fare una probabile formazione: Lafont (per ora negativo, ha grandissimi difetti tecnici) a destra Milenkovic (comunque adattato) se rimane oppure Laurini (per carità di Dio), Pezzella (speriamo) Hugo (molti più bassi che alti). A sx Biraghi (se si trova di meglio darlo via, sennò son guainon sa difendere e azzecca un cross su 10 palloni giocati) A centrocampo, l’unico rimasto è Benassi, che è un un’ottimo finalizzatore ma come costruzione di gioco non ci siamo poi c’è Zurkowski (buono? Boh) poi probabilmente è da cambiare completamente l’attacco se va via Chiesa. Ora con 100 milioni (Chiesa, Veretout e un un altro che so Hugo) ti devi rifare la squadra. Altro che 2 o 3. È una missione veramente ardua

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. mannishboy - 6 mesi fa

    Qualche differenza tra Chiesa e Berna, c’è nella sfera dei sentimenti. Ricordiamo che fino a poco fa Chiesa era un ragazzino che si commuoveva se gli regalavano una maglia della Fiorentina. Non è ancora del tutto uomo e già deve tradire il bambino? Lo sconsiglierei di farlo. Poi i soldi… Sempre tradimento è, anche se ben pagato

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. user-13931119 - 6 mesi fa

    se vuole andar che vada..a far compagnia alla Federica in panchina…ma?!?!? higuain+20ml…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. Luk - 6 mesi fa

    Con le norme attuali sará sempre così: le squadre come la Juventus hanno a libro paga centinaia di giocatori che vengono poi parcheggiati in altre squadre. Basta! I prestiti non vanno più permessi! Non è ammissibile che una societå compri tutte le promesse che ci sono in giro per poi distribuirle in prestino nelle altre squadre! Cosí stanno uccidendo il calcio…non si divertono più neanche chi vince sempre!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. Marco Chianti - 6 mesi fa

    Certo anche riportare a casa Cuadrado con in più un bel pacco di milioni da investire potrebbe non essere pensata male…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. 29agosto1926 - 6 mesi fa

    Il problema non è Chiesa. Venderlo, non venderlo non è la questione più importante. Adesso la cosa più importante è avere un operatività competente, un DS che sappia gestire l’eventuale patrimonio che avesse a disposizione. Occorre avere una struttura societaria competente e organizzata quanto prima. Senza quella…….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. CippoViola - 6 mesi fa

      Come non darti ragione, se dovesse rimanere Chiesa e poi giocare in una squadra mediocre diretta da gente incompetente sarebbe una vittoria di pirro.

      Le priorità ora sono altre, la società, la dirigenza, il mercato tutto.

      Molti mi criticheranno ma se andasse via Chiesa e arrivassero 3 giocatori buoni da 20mln con relativi stipendi.. di cui magari un regista e un attaccante “vero” non mi strapperei le vesti. Assisteremmo per la prima volta ad un reinvestimento da una vendita come non abbiamo più visto fare da anni.

      Il mio cuore spererebbe in un Chiesa ancora un anno.. poi se proprio lo vuole vada dove gli pare.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Dellone68 - 6 mesi fa

        Concordo in pieno. L’importante è via Corvino e nuova dirigenza tecnica. Se Chiesa vuole andare via pazienza. Ho fiducia nella nuova proprietà faremo una bella squadra. Forza ragazzi, fiducia! Il peggio è passato.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Marco Chianti - 6 mesi fa

      Scusa ma la struttura societaria deve essere competente ed organizzata PIU’ di prima, altrimenti siamo “del gatto”…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. alesquart_3563070 - 6 mesi fa

    Secondo me stiamo sottovalutando un problema…che la squadra, a prescindere da Chiesa, ha molti buchi nei ruoli chiave, inutile girarci intorno. E chi garantisce che, se Chiesa partisse,pure Milenkovic e Pezzella ( Veretout lo vedo già fuori) non chiedano di andare via? Perché questi sono gli unici su cui puntare….il resto è da cambiare. In poche parole, a mio avviso, Commisso non può cedere.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  14. Purple Mind - 6 mesi fa

    Io caro Saverio sono uno di quelli se va alla Juve per me è e sarà sempre un traditore come lo è Bernardeschi il calcio sarà anche cambiato ma l’attaccamento ai propri colori e la fede quella per me non cambierà mai quindi alla Juve mai

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  15. Daniele Ponsacco - 6 mesi fa

    Se non vuol restare….via…! con 70 80 milioni se si sa acquistare se ne compra uno meglio…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  16. Lollo26 - 6 mesi fa

    Comunque Saverio non l’ho assolutamente con te nel commento precedente eh, figuriamoci, ho espresso la mia idea.
    E perché vedrei commisso in difficoltà nel caso si concretizzasse.
    Aldilà di questo spero si risolva brevemente perché pensare di stare a parlare 20 giorni/1 mese della questione mi sta pesante da morire.
    Piuttosto vorrei riuscire a capire quale è la disponibilità economica che avrà il prossimo ds e chi sarà, entro qualche giorno si riuscirà a saperlo?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  17. user-13664476 - 6 mesi fa

    I COMMENTI sono per natura opinabili ma io penso che é CHIESA CHE SI DEVE ASSUMERE LA RESPONSABILITÀ DI DIRE SE VUOLE RESTARE O MENO PERCHE TRATTENERE QUALCUNO NON FUNZIONA NEMMENO NEL MATRIMONIO. SIAMO SICURI CHE CHIEDA VARRÀ PIU DEI 70 8A MILIONI ATTUALI?OVVIAMENTE IL TUTTO VERREBBE SPESO PER ACQUISTI E AVREMMO BELLE OPPORTUNITÀ. STESSO DISCORSO PER MONTELLA E VERETOUT .FORZA VIOLA E AD MAIORA CON COMMISSO .!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  18. bianco - 6 mesi fa

    Sono d’accordo con il direttore che ha scritto cose sensate e non ha fatto il sapientone come qualche pennivendolo ieri

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  19. batigol222 - 6 mesi fa

    Sembra che tutto il problema sia tenere o no chiesa… le cose urgenti sono altre, in primis definire un DS bravo, poi allenatore (può andare bene anche montella, da valutare) poi tutto il resto della squadra (regista e il resto del centrocampo). Avere o no chiesa l’anno prossimo da solo non serve a nulla, s’è già visto quest’anno

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  20. JIC - 6 mesi fa

    Dirigenza competente o non competente…

    QUESTO E’ IL PROBLEMA

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  21. Lollo26 - 6 mesi fa

    Incredibile ma vero sono d’accordo con barsinee, ma cosa sta succedendo?
    Comunque oltre ai casi Mutu toni jovetic vorrei ricordare anche il caso cuadrado, Conte lo voleva fortemente alla Juve, non glielo vendemmo.
    Ripeto, siamo traumatizzati dagli ultimi anni dove al primo pianto si vendeva chiunque, le società serie non fanno così, perdere 70 milioni? Non mi pare in scadenza c’è anche il 2020 e il 2021 per poterci guadagnare soldi.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  22. epicuro - 6 mesi fa

    Ma veramente volete tenere Chiesa?
    Buon giocatore e niente più.
    Visto che porterebbe 70 milioni(e non ci credo perché
    Juve,Inter o Manchester non sono fessi) dare via subito e
    fare una squadra di livello.
    E per quelli che vogliono farne una bandiera non mi sembra di aver sentito da lui
    o dal padre tante dichiarazioni di amore eterno.
    I soldi sono soldi per tutti,ma a voi non entra in testa. Sono professionisti e mi piacerebbe vedere voi al suo posto.
    Ci sarà occasione di riparlare di questo e parleremo anche di Antognoni che rimase a Firenze. Saluti Viola

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. diecibarra12 - 6 mesi fa

      Facciamo 80 e un se ne parla più. Con dirigenza seria si piglia 2 attaccanti veri, che fanno gol, Chiesa è bravo ma gol pochi e i gol se vuoi vincere le partite bisogna farli.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  23. Lollo26 - 6 mesi fa

    Saverio, siamo tutti traumatizzati dal periodo precedente.
    Certe cose in passato non venivano neanche poste come problema, e questo va fatto capire a Rocco.
    Basterebbe si comportasse come i primi della valle con le questioni toni jovetic o Mutu come ho citato ieri.
    Una società forte fa così.
    Se è vero che nel calcio moderno il giocatore ha sempre più potere, è anche vero che l’ultima parola spetta comunque alla Fiorentina.
    Non dimentichiamoci questo.
    Oltre alla gestione dei primi della valle ri-cito anche Lotito, un presidente non più ricco dei della valle o di commisso, che non si è fatto problemi a rifiutare offerte per Milinkovic Savic anno scorso o come in passato con gente come ledesma o altri.
    Se non va bene c’è sempre il posto in tribuna.
    Sennò smettiamo di guardare il calcio perché tanto comandano solo i giocatori.
    Per me bisognerebbe solo dargli meno peso a queste notizie, ha un contratto, commisso ha parlato a riguardo, quindi stop, se ne farà una ragione.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Saverio Pestuggia - 6 mesi fa

      Caro Lollo io ho solamente proposto una soluzione che desse tempo a Chiesa e alla società di ragionare con calma sul da farsi. Davanti poi a eventuali irrigidimenti reciproci sapranno benissimo gli uomini di Commisso come comportarsi.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  24. Barsineee - 6 mesi fa

    “rispettare la volontà di un ragazzo che ha il diritto di andare a giocare per obiettivi che non siano un anonimo centro classifica” … Ma il contratto? Se domani si infortuna e non lo prende nessuno rinuncia allo stipendio? Se non vuole rinnovare il contratto con una clausola monstre va in tribuna a guardare gli altri giocare fino a maggio 2022! Vediamo di iniziare a fare rispettare i contratti. Sono contratti di lavoro a tempo determinato. Se vuole andare che paghi una penale importante e poi è libero! Basta con i capricci mezzo stampa

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Saverio Pestuggia - 6 mesi fa

      Se l’obiettivo della Fiorentina di Commisso dovesse essere il centro classifica sarebbe giusto nonché economicamente conveniente lasciarlo andare via. Molto probabilmente non sarà così perché almeno all’inizio Rocco vorrà provare a far bene puntando in alto.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Barsineee - 6 mesi fa

        mi spiace direttore ma non sono d’accordo con la sua analisi. Non è questione di centro classifica o alta classifica. Si può vendere Chiesa e fare una squadra di altissima classifica oppure si può tenere Chiesa e fare una squadra da centro classifica. Non è questione di quali siano gli obiettivi o meno della squadra. La questione è che i giocatori dovrebbero imparare che non possono sempre sfruttare le regole come vogliono loro. Non possono sempre fare quello che vogliono. Una bella spallata al sistema Commisso la darebbe se vendesse Veretout all’estero, se bloccasse Chiesa e se iniziasse a far smettere i soliti giochini per cui la Fiorentina è una squadra di passaggio (salvo però goderne i frutti quando poi come per Therau o per altri bidoni poi non si riusciva a sbolognarli). Sarebbe l’ora che si smettesse di pensare sempre che il giocatore è al centro, il principale motivo della rischiata retrocessione sono proprio i giocatori che hanno smesso di giocare. Sarebbe opportuno iniziare a far capire loro che se firmano un contratto lo fanno per rispettarlo … non è solo un giochino! Diritti e doveri. Come qualsiasi lavoro

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  25. andrea333 - 6 mesi fa

    L’importante è fare una squadra forte poi Se Chiesa vuole rimanere bene altrimenti può andare via. Secondo me gli conviene rimanere a lungo termine diventare la bandiera di una squadra paga. vedi Antognoni che lavora ancora per la Fiorentina ci avrà rimesso qualcosa anni fa ma ora ne raccoglie i frutti anche economici.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  26. maliseti - 6 mesi fa

    Non ne farei assolutamente un problema: se se la sente di sposare un nuovo progetto a Firenze bene, se invece con la testa è giá proiettato altrove si fará cassa da reivestire. Non stiamo parlando nè di Maradona nè di Batistuta, questo andrebbe tenuto sempre presente.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  27. Max - 6 mesi fa

    Saverio, ma il contratto scade nel 2022….la scadenza è lontana …

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Saverio Pestuggia - 6 mesi fa

      Lo so Max ma i contratti nel calcio servono solo ai calciatori per fare il loro gioco, spesso le società sono ostaggio, ma non parlo in questo caso.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Etrusco - 6 mesi fa

        Esatto Saverio, il calcio ormai è in balia degli agenti dei calciatori e degli stessi ma finché sei un Real, Juve o Man. Utd., la società riesce comunque a guadagnare perché in lizza per vincere le coppe in Europa son sempre le solite 5-6 squadre e quindi chi non vince oggi lo farà domani ed i soldi (quelli veri) alla fine se li spartiscono chi arriva dalla semifinale in poi. Lo vediamo pure con i diritti TV in serie A, le piccole hanno votato che i soldi debbano andare “per bacino di tifoseria” e quindi chi ci perde? La Fiorentina per esempio ma non la Juventus e neppure le milanesi. Ormai siamo entrati in un loop infinito, dove per vincere non basta avere campioni tra i dirigenti che sanno tirare su i giovani (es. Lione) e neppure un bel pubblico come la Fiorentina, purtroppo serve essere bravi politici ed un monte di soldi messi da parte prima della furbata dei controlli sui debiti.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  28. vecchio briga - 6 mesi fa

    Che Chiesa sia spiazzato ci posso anche credere. Dopo di che deve capire che ha un contratto fino al 2022 e basterebbe questo a Commisso per chiudere il discorso. Quindi fossi in Chiesa ci parlerei, con Commisso. E comunque se anche si decidesse di venderlo, la società adesso ha più forza nella trattativa e può dettare le regole. Alla Juve gli chiederei Cuadrado + Kean + 40 milioni. All’Inter gli chiederei 100 milioni tondi.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  29. Anatema - 6 mesi fa

    So che sono un idealista ma i contratti indicano una data di scadenza, non una posizione minima sotto la quale non sono da ritenersi validi.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Saverio Pestuggia - 6 mesi fa

      Purtroppo arrivare a scadenza senza avere un rinnovo significherebbe in questo caso buttare dalla finestra 70 milioni. Te la sentiresti se fossi un manager calcistico?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Anatema - 6 mesi fa

        Si ma scade fra 3 anni, non fra 2 o il prossimo. Sennò facciamo proprio senza i contratti a questo punto.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. zachini - 6 mesi fa

          i giocatori controvoglia non fanno il bene di nessuno, poi sicuramente Chiesa anno s corso quando restò (anche x il suo bene) ebbe la promessa di una valutazione di vendita quest’anno.
          Io fossi il nuovo DS convocherei Chiesa e gli chiederei se vuole restare a stipendio raddoppiato, se dici di no gli direi di presentarsi con una squadra che ha 70 mln in mano (75 nel caso della Juve). Se la trova, benissimo altrimenti resta. Ma 70 milioni veri non 30 e 2 giocatori scarsi.

          Vdz

          Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Etrusco - 6 mesi fa

      Io sono d’accordo con te ma i contratti oggi esistono per essere “saltati”. Purtroppo dopo la legge Bosman tutto è peggiorato a discapito delle società e dei tifosi, gli unici che ci guadagnano sono gli agenti degli atleti che ogni volta c’è un passaggio, ci guadagnano un sacco di quattrini. Il calcio va riformato ma le grandi squadre non vogliono e le medie vanno dietro alle grandi, risultato? Un sacco di soldi bruciati, nessun posto di lavoro creato per i “poveri” ed un sistema che non permette il cambio ai vertici del calcio europeo perché a dominare sono i soliti team che si son creati leggi ad hoc.

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy