Occhi su Bonaventura, ma c’è la tentazione Atalanta

Occhi su Bonaventura, ma c’è la tentazione Atalanta

Il contratto di Giacomo Bonaventura con il Milan scadrà il 30 giugno 2020. Difficilmente sarà rinnovato

di Redazione VN

Il contratto di Giacomo Bonaventura (SCHEDA) con il Milan scadrà il 30 giugno 2020. Difficilmente sarà rinnovato. Su di lui hanno messo gli occhi Torino e Fiorentina, ma – scrive La Gazzetta dello Sport – attenzione anche all’Atalanta. Nessuna trattativa, solo una possibilità, una suggestione. Le opzioni granata e viola vengono dopo Bergamo. E se il discorso venisse approfondito, ecco che sarebbero da valutare l’aspetto tattico e quello contrattuale: nel collaudatissimo 3-4-1-2 di Gasperini, dove potrebbe far la differenza il classe ’89 marchigiano? Forse non a centrocampo, più probabile dietro le punte o sugli out ad aiutare l’attaccnte centrale, per un ruolo che lo vedrebbe agire da «vice» Ilicic (anche partendo dalla sinistra). Materiale interessante, che spetterebbe al mister gestire. Al club, invece, quello economico: a Milano guadagna 2 milioni di euro netti, troppi per patron Antonio Percassi, che garantisce certe cifre solo ai tre fenomeni là davanti. Difficile, quindi, trovare la quadra? Forse… oppure no. Sembrava dura anche per il ritorno di De Roon, ceduto nell’estate 2016 al Middlesbrough per 15 milioni (tra parte fissa e bonus), rientrato esattamente un anno dopo pressappoco per gli stessi soldi. Discorso simile per Caldara, da gennaio di nuovo a Zingonia: per tempistiche (storicamente, il mercato invernale è più complicato di quello estivo) e questioni – anche qui – economiche.

Duttilità, tecnica e gol: Jack di Cuori, un nome che affascina

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy