Milenkovic come Nastasic, il percorso è già tracciato: con lo zampino di Ramadani

Milenkovic come Nastasic, il percorso è già tracciato: con lo zampino di Ramadani

Milenkovic sarà la stella del prossimo mercato, in arrivo una maxi plusvalenza

di Redazione VN

Questo un passaggio dell’articolo di Benedetto Ferrara su La Repubblica di oggi (edizione Firenze):

La Fiorentina ha un link con il Partizan Belgrado, la società con cui l’agente Fali Ramadani ha un grande feeling. Sui difensori di eccellenza la Fiorentina ha non solo un canale aperto ma anche una specie di priorità. La carriera è quasi scritta: Belgrado, Firenze e poi si vedrà. Così fu per Nastasic, pagato 2 milioni e mezzo e finito poi al Manchester City. Così è nato l’affare Milenkovic, difensore di altissimo livello pagato 5 milioni prevedendo un utile futuro molto più alto. Nikola si appresta a diventare la stella del prossimo mercato estivo. Il suo valore è già schizzato a 50 milioni: lo United ci pensa. La verità è che quando parte un difensore l’effetto sulla piazza non è mai letale. E 45 milioni di plusvalenza sono un vero colpo. Ma non è un caso se a Ramadani è stato chiesto anche un giocatore di estro e fantasia. Per questo è arrivato Montiel. Ma questa è un’altra storia.

CLICCA PER LEGGERE TUTTE LE OPERAZIONI DI CALCIOMERCATO CONCLUSE DAI CLUB DI SERIE A


vnconsiglia1-e1510555251366

Pedullà: “Fiorentina, potrebbe riaprirsi la pista Gabbiadini se…”

3 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Luigi Barzini - 5 mesi fa

    Tanti sempre si lamentano di tutto. Se Neymar non rimane a Barcellona e Ronaldo la Real Madrid credo che possa starci, a fronte di 50/60 Milioni, vedere Milenkovic fare il suo cammino altrove. Siamo la Fiorentina.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. user-2073653 - 5 mesi fa

    Sempre belle notizie…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. 29agosto1926 - 5 mesi fa

      Certo, siccome ci sei tu Mikenkovic rimane a Firenze. Ma vai a fare qualcosa di utile.

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy