Mercato cinese, il governo non ha frentato investimenti nel calcio: Kalinic…

Poche ore fa in Cina, è apparso un nuovo ed importante comunicato del Safe, organo amministrativo cinese che controlla il flusso degli investimenti all’estero…

di Redazione VN

Poche ore fa in Cina, è apparso un nuovo ed importante comunicato del Safe (State administration of foreign exchange). L’organo amministrativo cinese che controlla il flusso degli investimenti all’estero smentisce di fatto le news apparse in questi giorni sui media locali e non. “Recentemente i media hanno parlato di una Cina propensa a limitazioni severe per gli investimenti esteri. Smentiamo questa falsa notizia. Il nostro ufficio supporta e facilita il commercio e gli investimenti all’estero ovviamente controllando e bloccando, come ha sempre fatto, gli scambi commerciali esteri illegali”
Questa notizia è stata letta dai tifosi del Milan – leggiamo su milannews.it – in Cina come un’apertura anche verso Sino Europe che spera adesso di ricevere dal governo cinese le autorizzazioni mancanti per definire il Closing, senza usare il “famoso” piano B che prevede l’utilizzo di prestiti da società vicine alla cordata cinese presente in Europa. Per tutti gli altri tifosi in generale e per quelli della Fiorentina in particolare suona come un campanello d’allarme: il Tianjin di Cannavaro dunque può liberamente alzare l’offerta per Kalinic a suo piacimento.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy