Laxalt, Viviani, Cataldi: Corvino prepara le mosse. Olivera e Hagi in uscita

Laxalt, Viviani, Cataldi: Corvino prepara le mosse. Olivera e Hagi in uscita

Ecco come Corvino si potrebbe muovere in vista del mercato di gennaio

di Redazione VN

Corvino sta già lavorando per il mercato della Fiorentina. In entrata le priorità riguardano la fascia sinistra (Maxi Olivera è bocciato, su di lui ci sarebbe il Cagliari, ndr) e un altro tassello da inserire a centrocampo. Il nome di Cataldi (ora al Benevento, ma di proprietà della Lazio) è da tempo sul taccuino dei dirigenti viola, ma è soprattutto il profilo di Federico Viviani della Spal – scrive il Corriere Fiorentino – ad attirare le maggiori attenzioni. In prestito dal Verona, è un classe ’92 che potrebbe alzare la qualità di un reparto che fatica ad alimentare la manovra offensiva.

Tornando alla corsia di sinistra, Maxi Olivera, come già scritto, piace al Cagliari, ma anche alla stessa Spal. La fascia mancina potrebbe essere rinforzata magari con uno come Laxalt. In estate la valutazione del Genoa per il giocatore (15 milioni) aveva raffreddato qualsiasi interesse, ma in inverno la storia potrebbe cambiare. Se ne andrà anche qualche giovane. Su tutti Ianis Hagi. Su di lui ci sarebbe l’Empoli oltre all’ipotesi Galatasaray e il ritorno in Romania, anche se l’ex viola Semplici potrebbe chiedere qualche baby viola per la sua Spal.

vnconsiglia1-e1510555251366

La Nuova Ferrara: possibili incroci di mercato sull’asse Firenze-Ferrara

Pedullà: “Cagliari, contatti con Maxi Olivera”

11 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. frigo - 2 anni fa

    dopo il regalo di Cagliari, dargli Maxi Olivera mi sembra il minimo

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. ziomario - 2 anni fa

    Mah io penso che il primo acquisto dovrebbe essere un giocatore che fa goal che con quelli si vince non facendo delle corse e mi sembra che noi ne facciamo pochi. Poi i nomi usciti non sono certo da prima fascia ma sono purtroppo quello che ci possiamo permettere. Spero vivamente che Hagi venga mandato a giocare chi lo ha visto giura che ha ottime potenzialità non voglio pensare che non gli venga data un’opportunità perchè acquistato da Pradè però l’acquisto di Lo Faso……..SFV.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Ammazzalavecchiacolgas - 2 anni fa

      Grande. Finalmente qualcuno che capisce dove sta il problema di questa rosa. Un centravanti ignorante che vive per buttallo in dòmo ai portieri, il resto è gradito ma non prioritario.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. iG - 2 anni fa

    Laxalt, Viviani, Cataldi, Giaccherini
    sarebbe un mercato troppo intelligente

    prenderanno i soliti ex giocatori in uscita da qualche squadra in inghilterra aggratis come sempre. i vari Jese etc etc…insomma la solita fuffa di ex calciatori

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. user-13664476 - 2 anni fa

    Laxalt sarebbe ideale come esterno sinistro alto facendo giocare la difesa a 3 con Pezzella Milenkpvic e Hugo e Astori esterno sinistro basso e Chiesa esterno a dx.Cemtrocampo a 3 con scambio Badelj Biglia e attacco con 2 frecce.Eliminare Oliveira Cristoforo Sanchez aspettare con relativa pazienza il recupero di Saponara e Esseric e far giocare qualche giovane tipo Lo Caso Dragoski etc.Forza viola sempre e ad maiora!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. iG - 2 anni fa

      Biglia hahahhah

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. emilio - 2 anni fa

    … COR-VINO…IN AZIONE…METTIAMO LE MANI A PROTEZIONE DEL LATO “B”

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Gasgas - 2 anni fa

    Continua il progetto mediocrità.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. user-2073653 - 2 anni fa

    Shopping tra le candidate alla retrocessione, giocatori di prospettiva via. Grande Mago di Vernole, Re del Mercato!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. claudio.viola - 2 anni fa

      Aspettiamo di vedere quello che farà prima di infamarlo. In fin dei conti degli acquisti di luglio i giornali non ne avevano mai parlato prima. Scrivono per riempire le pagine ma non sanno nulla. Vediamo che succede. In ogni caso sapevamo dall’inizio che questo sarebbe stato un anno di transizione. Di sicuro oggi abbiamo due portieri validi e quattro centrali forti o molto forti. Andiamo a rafforzare centrocampo (che ci vuole poco) e gli esterni consapevoli che non abbiamo i 200 milioni del Milan da spendere

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Ghibellino viola - 2 anni fa

      Tutti si lamentano, ormai si fa solo quello. In realtà abbiamo una buona squadra titolare. Adesso viene il difficile, cioè migliorarla. Corvino va giudicato a fine anno. Ricordiamoci che antognoni ha detto che questo è un anno di transizione e puntiamo a lottare per l’Europa. Ha parlato di ottavo posto.

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy