Lafont, manca solo l’ufficialità: i dettagli della cessione al Nantes

Lafont, manca solo l’ufficialità: i dettagli della cessione al Nantes

I contorni dell’operazione

di Redazione VN

Manca solo l’ufficialità, ma Alban Lafont è ormai un nuovo giocatore del Nantes. Il portiere classe ’99 lascia la Fiorentina in prestito biennale con opzione di riscatto fissata a 7 milioni di euro. Questi i dettagli che emergono dal portale francese Ouest-France, che nei giorni scorsi aveva anticipato la trattativa. Lafont, che ha un contratto con la Fiorentina fino al 2023, era stato cercato anche dal Rennes. A questo punto non resta che attendere i comunicati delle società per conoscere tutti i contorni dell’operazione.

Violanews consiglia

Calamai: “De Rossi, più no che sì. Lafont? Viviano sarebbe stato ingombrante”

6 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Etrusco - 1 anno fa

    Lafont nonostante non mi faccia impazzire, ha comunque ampi margini di miglioramento, soprattutto ha mercato, perciò mi pare strana questa mossa, almeno per come viene descritta.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Stefano - 1 anno fa

    Si è detto sempre di un portiere con prospettive altissime e…..7 milioni? Non mi piace sta mossa….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Rui10 - 1 anno fa

    Ancora inesperto ma a me sembrava fortissimo…. Secondo me gravissimo cederlo

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. user-2073653 - 1 anno fa

    Se fosse vero, l’attuale DS deve essere stato colpito dall’influenza del suo illustre predecessore….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. fudo77 - 1 anno fa

    senza “contro riscatto”, CAG@TA PAZZESCA !!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. ukegia - 1 anno fa

      Dal comunicato ufficiale sembra che il controriscatto ci sia e secondo me la cifra è giusta se questa è la formula, perchè se è forte lo riprendiamo dando un giusto premio di valorizzazione, se è così così forse lo comprano visto la nazionalità e la giovane età, se è scarso purtroppo dovremo lavorare per trovargli una sistemazione, comunque 2 anni sono giusti per valutarlo.

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy