Fiorentina, ma siamo proprio sicuri che ti serva una punta?

La partita di ieri col Torino può aver dato un’importante indicazione di mercato. Serve davvero una punta?

di Filippo Angelo Porta, @FilippoPorta

L’ottima partita di ieri del reparto offensivo viola potrebbe aver fornito un’importante indicazione di mercato.  Col Torino, Kouamé, Ribery e Chiesa si sono mossi benissimo, senza dare punti di riferimento agli avversari. Non è un caso, infatti, che le occasioni più pericolose siano arrivate proprio dagli esterni.

L’idea di gioco di Iachini è ormai chiara: il lavoro degli esterni e gli inserimenti dei centrocampisti (vedi Castrovilli in occasione del gol) rappresentano la chiave tattica del Mister. Il tutto supportato dagli ottimi Borja Valero e Amrabat, che siamo certi giocheranno un ruolo fondamentale nella Fiorentina di quest’anno. Un bel mix di giocatori con caratteristiche differenti che si completano fra loro.

Ma, allora, sorge spontanea una domanda: serve davvero una punta dal mercato, soprattutto considerando che, non appena vi è la necessità, Iachini può contare già su due giocatori come Vlahovic e Cutrone? Il rischio, infatti, sarebbe quello che una punta “troppo” ingombrante rompa il filo dell’armonia – anche nel gioco – che il tecnico viola ha creato con cura in questi mesi.

La società viola ci sta pensando seriamente, anche in considerazione del fatto che Pradé & Co. considerano la rosa completa. Dello stesso avviso è anche il Presidente Rocco Commisso, soprattutto dopo la convincente vittoria di ieri sera. Anche perché le vittorie non danno solo punti in classifica, ma forniscono anche importanti spunti di mercato.

16 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Tagliagobbi - 1 mese fa

    Per me ci vuole un regista, la punta non è strettamente necessaria.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Ritornodifiamna - 1 mese fa

      I gol li fa Duncan vai….

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Iperviola - 1 mese fa

    Iachini gioca con un solo centravanti e ne abbiamo tre …serve un altro centravanti?
    No

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Ritornodifiamna - 1 mese fa

      Non segnanooo oh duri eh

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. IguanaFlorence - 1 mese fa

    Ma certo che ci vuole una punta! Ma chi è che ha scritto questo articolo?! Ieri Kouame ha dimostrato che non sa fare i movimenti di una prima punta centrale. E’ fondamentale acquistare una punta di ruolo con esperienza. Vlahovic può esplodere tranquillamente a Verona, per poi riprenderlo il prossimo anno. Noi non ci offendiamo

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Ritornodifiamna - 1 mese fa

      Esatto

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. pamarell_193 - 1 mese fa

    Caro Filippo, questo è un articolo da tifoso, non da giornalista… Il tifoso si gasa anche se vince contro l’Audace Paternò, ma il giornalista deve saper distinguere contro chi abbiamo giocato. Se non capisci che il Toro ha un allenatore che ha bisogno di tempo per rodare allora hai molto da lavorare

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. ottone - 1 mese fa

    Serve GIOCARE CON UNA PUNTA, non vuol dire per forza acquistarla.
    Se devo prendere Piatek allora butto nella mischia Vlahovic.
    Quello che è certo che in altre partite se sbagli i gol che abbiamo sbagliati ieri (eccetto un paratone di Siligu) la paghi duramente.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Ritornodifiamna - 1 mese fa

      Piatek non ci pensa tanto a tirare.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Viola1974 - 1 mese fa

    La punta può servire se arriva un attaccante molto forte in confronto a quelli che abbiamo.
    Allora fai un salto di qualità in attacco.
    E non so se Piatek sia più forte di cutrone o vlahovic se esplode.
    Altrimenti puoi restare con questi.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Ritornodifiamna - 1 mese fa

    Si serve e subito.
    Non chiudiamo mai le partite e pochi tiri in porta.

    Piatek è quello giusto.

    Forte di testa, freddo davanti al portiere.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Ciroviola - 1 mese fa

      Anche perché quasi sempre l’area di rigore è spesso un deserto, ci vuole qualche innesto di un attaccante che aggredisce gli spazi, non un giovanotto di bella presenza e prospettive, ma un volpone che riesca a leggere la direzione della palla ed anticipare l’avversario. Ieri con tanti palloni in area abbiamo fatto un solo gol. Non và bene, puoi commettere l’errore , ci siamo andati vicino, che ti fa perdere la partita. Forse sono incontenibile, ma così non mi piace molto. Spero di sbagliarmi, comunque forza Viola, da 56 anni.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Ritornodifiamna - 1 mese fa

        Penso così anche io….
        Uno che arrivi alle spalle del difensore e lo anticipa.
        Guardate le reti di Piatek su YouTube.
        Quasi sempre in anticipo.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. Johan Ingvarson - 1 mese fa

    E’ una questione di gioco. Cutrone è un terminale d’area, Kouamé una seconda punta e Vlahovic è un prima punta talentuosa ed acerba. Se Iachini riesce a costruire attorno a loro la giusta trama di gioco i gol li fanno senza problemi, altrimenti no. Per dire, Kouamè ieri ha giocato bene, ma lui è più giocatore che fa male giocando sulla profondità, mentre sulle palle alte in area è più adatto uno come Cutrone o Vlahovic.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. user-14144728 - 1 mese fa

    Aspettiamo che arrivi il passaporto a Suarez, ormai il mercato sarà chiuso, così proviamo tre messo con questo attacco e se va male prendiamo Suarez a gennaio

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. simuan - 1 mese fa

    …se la punta e’ Piatek no grazie, vado con quelli che ho…

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy