Cinquini: “Ronaldo, Edmundo, Thuram: i miei quasi ai tempi della Fiorentina”

Cinquini: “Ronaldo, Edmundo, Thuram: i miei quasi ai tempi della Fiorentina”

L’ex dirigente, a Firenze alla fine degli anni ’90, ha raccontato alcuni aneddoti della sua carriera

di Redazione VN

Di seguito un estratto dell’intervista all’ex dirigente viola Oreste Cinquini di Calciomercato.com: “Ai tempi della Fiorentina, dopo il Mondiale 1994, ho quasi sfiorato Ronaldo. Io stavo prendendo Marcio Santos, alla porta accanto il Psv aveva chiuso per l’altro brasiliano. Lo avevo visto e volevo portarlo a Firenze, però era ancora troppo giovane e non mi sentivo convintissimo”.

Su Edmundo: “Era un tipo un po’… esuberante. Malesani lo portò in panchina in un Milan-Fiorentina perché in settimana si era allenato male. Al rientro in campo delle squadre dall’intervallo non si trovava più, era scomparso. Venimmo a sapere che era andato all’aeroporto per tornare a Rio de Janeiro per il carnevale”.

Su Thuram: “Avevo chiuso per lui alla Fiorentina dopo una trattativa di tre giorni col Monaco, trovammo l’accordo definitivo alle quattro di mattina. Mancavano solo le firme: io volevo metterle subito, ma il nostro ds mi disse che potevamo fidarci, andare a letto e firmare nei giorni successivi. Quarantott’ore dopo andammo dal Monaco per le firme, e ci dissero che non volevano più venderlo. L’anno seguente andò al Parma”.

Proposto Abate alla Fiorentina, in attacco Cutrone o Petagna. E su Bonifazi e Duncan…

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy