Borja Valero, al momento non ci sono le condizioni. Ma con il passare dei giorni…

Borja Valero, al momento non ci sono le condizioni. Ma con il passare dei giorni…

La Fiorentina allenta la presa su Borja Valero: col passare dei giorni i viola sperano che le richieste dell’Inter vadano calando.

di Redazione VN

Come riporta Radio Bruno, al momento è difficile che ci possa essere un affondo per Borja Valero da parte della Fiorentina. Lo spagnolo è fuori dal progetto di Conte e con tutta probabilità lascerà i nerazzurri da qui al termine del mercato, ma difficilmente i viola affonderanno il colpo nelle prossime ore. Col passare dei giorni è possibile che le richieste dell’Inter (e del centrocampista) vadano calando e Daniele Pradè possa tornare alla carica per il “Sindaco”. Non però nell’immediato.

Dir. commerciale VarGroup: “Presto un nuovo sito e un’app per la Fiorentina, lavoriamo per i tifosi”

Rasmussen, niente tournée negli Usa. Si aggregherà direttamente a Montecatini

 

7 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. 29agosto1926 - 2 mesi fa

    Purtroppo, arriverà al 100%

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Pepito4ever - 2 mesi fa

    povero non vorrei lo costringessero ad andare a guadagnare di meno, dato che lo costrinsero ad andare a guadagnare di più e dove Rocio dice che è tutto migliore e abitano nel quartiere bunker eco sostenibile…….con Borja si incontrano squadre veloci ci asfaltano

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Julinho - 2 mesi fa

    Ho solo una domanda che mi rincorre con costanza in questi tutti questi giorni. Ma perché gli organi di informazione tutti accostano la Fiorentina solo ad operazioni francamente improponibili ed estremamente riduttive per una Società che si è proposta di rifondarsi e retta da una proprietà forte e senza problemi economici che sta cercando di rimettere insieme una rosa in grado di competere senza paura alcuna con tutti e non un pensionato di ribolliti da dover assistere nella loro quiescenza? De Rossi, Balotelli, Biglia, Borja V. e chi più ne ha più ne metta. Spero solo che questo assurdo tam tam avvenga perché gli squali/procuratori fanno il possibile e l’impossibile per ricavare il massimo da questo materiale umano ormai strafatto e dall’altra parte per l’ermeticità dei dirigenti della Società che conducono il mercato in silenzio senza dare riferimenti a nessuno e con degli obiettivi precisi e raggiungibili solo con calma, professionalità e con grande capacità operativa. La situazione di Chiesa è stata gestita con serietà e nel migliore dei modi. Federico resterà a Firenze come da subito detto da Rocco. Stop. Anche qui scatenati delirio. Tutti, a seconda della testata di riferimento di altre Società, hanno inventato l’impresentabile e suonato indegne fanfare per montare una situazione che agevolasse la partenza di Federico da Firenze. Indegnamente. Surrealmente. Francamente vergogna! La Società, l’unica preposta a decidere, lo ha fatto con fermezza e senza tentennamenti. E senza nemmeno considerare il parere della piazza e di tifosi insulsi e a peso zero come me. Il mio parere, fortunatamente, è solo fuffa. Quello che conta è e sono le scelte Societarie. Fortunatamente il vento a Firenze è cambiato. Sono sicuro che avremo una squadra molto competitiva, forte davvero, che se la giocherà fino in fondo in tutti i campi. Costruita finalmente con un progetto Societario degno e dalla capacità degli uomini preposti al mercato e all’assemblaggio della rosa; non dalle strombazzate o dalle fanfaronate di stampa, procuratori, pseudo esperti di mercato e tifosi.
    Forza Viola, stavolta siamo davvero sulla strada giusta!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Dellone68 - 2 mesi fa

      Caro Julinho, non potevi esprimere meglio di così il pensiero di tutti quelli, fra cui ci sono anch’io, sono felici della nuova proprietà dalla quale si aspettano solo serietà e professionalità. Lo staff dei nuovi dirigenti, anche con l’avvento di alcuni ex viola, è di tutto rispetto, il ruolo di Antognoni è stato potenziato, Pradè è tornato, abbiamo visto gli ingressi di Dainelli e di Aquilani, Bigica, un ex anche lui, confermato come mister della Primavera, insomma, c’è stata una rivoluzione ma intelligente, le persone che erano funzionali a questa nuova avventura sono rimaste tutte, segno che i nuovi proprietari si muovono con intelligenza e decisione. Su Chiesa penso anch’io che la situazione, per ora, è stata gestita senza caos. Il ragazzo pare sereno. La società che ha mandato un unico segnale, giocatore e genitori che sono rimasti in silenzio, ed avrebbero potuto far uscire di tutto. Questa situazione mi conforta e mi fa pensare che forse l’epoca della sudditanza è finita. Era necessario un cambio radicale di prospettiva. Sono del parere che in questi anni, se noi tifosi accompagneremo questo percorso, ci toglieremo grandi soddisfazioni. Avanti viola!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Rocco Commisso - 2 mesi fa

        Bravo hai caputo lo spit of Rocco. Basta con la Giuventus, di ora in poi noi comandiamo e la Giuventus sta a vedere. Se tolgono il Fair play Financial vi faccio divertire i soldi non mancano ce ne sono assai, ok?

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Mauro65 - 2 mesi fa

    Solo se porta Naingolan e gli fa da badante…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. alessandro - 2 mesi fa

    Mah..ci vuole gente che corre…non che cammina

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy