Basile: “Il mercato intelligente della Fiorentina. Low profile cercando un altro Ribery”

Basile: “Il mercato intelligente della Fiorentina. Low profile cercando un altro Ribery”

Le considerazioni del giornalista

di Redazione VN

Massimo Basile, corrispondente del Corriere dello Sport da New York, ai microfoni di Radio Bruno ha parlato così della Fiorentina: “A quanto mi risulta, i viola hanno progettato un mercato intelligente, questa è la definizione. Si punta ad inserire tre giocatori di spessore, uno per reparto a cominciare dalla punta. Se dovesse partire Milenkovic i difensori da acquistare saranno due. Credo che la società abbia imparato la lezione dell’anno scorso, dove ci sono stati troppi proclami, e si vuole tenere il low profile. Chiesa? Il problema è che i club interessati non vogliono fare un esborso cash. Thiago Silva? Loro vorrebbero un altro colpo alla Ribery, si sono informati sul difensore brasiliano due mesi fa poi il grande finale di Champions ha reso la pista fuori portata”.

8 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. vecchio briga - 1 mese fa

    Vendi Milenkovic e Chiesa e prendi Kumbulla Torreira e Belotti.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Johan Ingvarson - 1 mese fa

    Continuo a non capire il motivo di andare a prendere vecchie glorie come Thiago Silva o Ribery. Ok la classe, ok la mentalità vincente, ma spendendo soldi in stipendi faranoici per questi giocatori non costruisci nulla, vivi solo il momento. Anche Ribery… gran bel giocatore, e sicuramente i tifosi si saranno esaltati a vederlo arrivare l’estate scorsa, ma i fatti dicono chiaro e tondo che, senza il Covid, la Fiorentina avrebbe pagato 4 milioni l’anno ad un giocatore la cui stagione sarebbe terminata a novembre per l’ennesimo infortunio. Se vuoi trovare gente con la mentalità vincente basta avere un forte scouting, che sappia trovare gente con carisma anche nei tornei meno sponsorizzati. Gomez era un signor nessuno quando arrivò a Bergamo dall’Ucraina, e di sicuro non guadagna 4 milioni l’anno, ma a livello di qualità e carisma è diventato subito un leader dello spogliatoio bergamasco. Oppure, per guardare in casa nostra, Gonzalo Rodriguez e Borja Valero venivano da una retrocessione con il Villareal, ma sono diventati subito leader a Firenze, capaci di guidare la squadra nei momenti difficili. Se bisogna cercare gente “carismatica” sono questi i profili da cercare, non buttare soldi per vecchie glorie a caccia di un ultimo stipendio a 6 zeri.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. simuan - 1 mese fa

    …mercati intelligenti andavano fatti anche a giugno scorso ed a gennaio ma non mi pare sia andata cosi’, speriamo si ripiglino…detto questo noto che da Verthongen siamo passati a Silva poi a Izzo e ora a Ceppitelli. Parabola tendente al ribasso direi. Ma rimango fiducioso e accetto il pensiero di Joe “uno di noi” Barone: sara’ un mercato lungo. Certo se l’allungamento dipendesse da un budget dilapidato l’anno scorso, dall’impossibilita’ di fare cassa con Chiesa e da problemi di FPF, sarebbe spiacevole…ma sicuramente non e’ cosi’. Aspetto, infine, ad ore due ufficializzazioni: quella di Dalbert, e sarebbe tutta da ridere, e quella di Tonali all’inter. Quest’ultima mi incuriosisce molto perche’ Basile ed altri ci avevano raccontato che la Fiorentina si era fatta avanti mesi fa’ offrendo 50 milioni, rifiutati da Cellino. Io un paio di cifre l’ho raccolte e fanno pensare. Vediamo se e quando ufficializzeranno.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Viola1974 - 1 mese fa

    Io penso come in ogni azienda, se hai un po di coraggio devi investire. Sia per promuovere il marchio. Sia per attirare l’ attenzione di giocatori importanti e sponsor importanti.
    Ovvio che all’ inizio se investi crei un debito.
    Ogni azienda compreso la mia ha investimenti e debiti atti a crescere in futuro.
    Poi se non ci riesci fai un passo indietro.
    Ma occorre provarci se vuoi crescere.
    Ed invii anche un messaggio forte sia ai tifosi, che ricambiano con un entusiasmo sparito da Firenze da qualche anno.

    Se in difesa prendi Thiago Silva o un ottimo difensore (mantenendo questa difesa)
    A centrocampo prendi Torreira ed un ottimo esterno sinistro.
    In attacco vai su Belotti che fra tutti forse è quello che offre più garanzie, tattiche e di gol.
    Vendi chiesa.
    Secondo voi diventa un investimento impossibile?
    È chiaro che puoi creare un leggero debito ma come detto se non rischi di crescere non crescerai mai.
    Allora vai sui Ghezzal, Pedro, etc… Scommesse che mantengono magari il bilancio con il segno più, ma che fanno continuare la fiorentina con il segno meno in ambito sportivo e di appeal a livello europeo.
    Detto questo.
    Mi fido di Rocco fino a prova contraria.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. folder - 1 mese fa

      In base al tuo ragionamento farei un investimento sul centravanti o,almeno,ci
      proverei.Ho letto poco fa che il Barcellona sta svincolando Luis Suarez:proverei ad offrirgli 10 mi.x3 anni d’ingaggio(sarebbe come spendere 60 Mil.per un giocatore)e poi vedrei cosa risponde!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Viola1974 - 1 mese fa

        Il problema di un Suarez è “accetterebbe di fare un gran passo indietro venendo a Firenze e rinunciando a lottare per uno scudetto o a partecipare alla champions?” dubito anche alle stesse condizioni economiche.
        Per Belotti potrebbe eseere un leggero passo in avanti (presupponendo che gli obbiettivi del Torino siano più modesti)
        Suarez ottimo animale da aerea di rigore ma non penso gli manchino offerte da squadre più blasonate e competitive di noi.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. simuan - 1 mese fa

          …te dagli 10 pampani per 3 anni, poi si guarda se dice di no…

          Rispondi Mi piace Non mi piace
      2. pamarell_193 - 1 mese fa

        Il bello è che c’è chi ti risponde sul serio…

        Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy