Astori, il retroscena col Napoli e le possibili alternative

Astori, il retroscena col Napoli e le possibili alternative

Saltata al momento la trattativa con il Napoli, Davide Astori ha raggiunto quest’oggi il ritiro del Cagliari e nel pomeriggio è apparso in tribuna a Villacidro dove i rossoblu hanno …

di Redazione VN

Saltata al momento la trattativa con il Napoli, Davide Astori ha raggiunto quest’oggi il ritiro del Cagliari e nel pomeriggio è apparso in tribuna a Villacidro dove i rossoblu hanno battuto per 6-0 il Lanusei nella terza amichevole della stagione. Il futuro del difensore è però ancora tutto da scrivere e spuntano i primi retroscena riguardo al mancato accordo con il club partenopeo.

IL RETROSCENA – Stando alle indiscrezioni raccolte dai colleghi di Calcionews24.com, la trattativa sarebbe saltata a causa di una telefonata che in realtà non c’è mai stata. Astori infatti attendeva la chiamata del presidente degli azzuri De Laurentiis per ratificare l’accordo. Nella giornata di giovedì Astori ha aspettato invano la telefonata del numero uno partenopeo in una camera d’albergo, pronto per la firma. Ma alla fine, il giocatore ha deciso di non aspettare oltre facendo saltare l’accordo che, nonostante le prime difficoltà riguardanti i diritti d’immagine dello stesso Astori, il suo entourage aveva raggiunto con il club. A questo punto difficile prevedere quali siano i margini per ricomporre la frattura: il difensore sembrerebbe impuntatosi, per una questione di mera coerenza personale, a rifiutare definitivamente un’eventuale nuova proposta del Napoli, mentre i suoi agenti sarebbero più propensi a chiudere l’accordo che, però, senza l’assenso del giocatore, non è possibile mettere nero su bianco.

LE ALTERNATIVE – A questo punto ecco affacciarsi all’orizzonte le eventuali alternative. Praticamente zero le possibilità che Astori possa rimanere in Serie B con il Cagliari, nonostante il contratto rinnovato la scorsa estate sino al 2017. L’ipotesi più concreta al momento è la Fiorentina, destinazione gradita al giocatore, che per ragioni familiari preferirebbe restare in Italia. L’alternativa è rappresentata invece dallo Stoccarda, pista emersa nelle ultime ore: i tedeschi sarebbero disposti a presentare un’offerta al Cagliari in tempi brevissimi, ma in questo caso ci sono da superare le remore del giocatore che, come detto, vorrebbe rimanere in Serie A. Più lontana c’è infine la Juventus, idea che però potrebbe concretizzarsi sul finire del mercato. Al momento, comunque, Astori non spinge per lasciare il ritiro del Cagliari, dove divide la stanza con Marco Storari, anche se vorrebbe trovare una sistemazione entro la fine di agosto. In tutto ciò, la richiesta del Cagliari rimane immutata, ed è sostanzialmente quella che garantiva l’accordo con il Napoli: 5 milioni di euro cash per lasciar andare Astori.

(Cagliarinews24.com)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy