Wolfsburg alla vecchia maniera. Il codice parla chiaro: “Chi sbaglia lava i piatti”

Wolfsburg alla vecchia maniera. Il codice parla chiaro: “Chi sbaglia lava i piatti”

Così il tecnico della squadra tedesca Bruno Labbadia: “Vanno bene le multe, ma a volte sono più efficaci altri sistemi”

di Redazione VN

Non solo multe, chi non si attiene ai regolamenti lava i piatti e sistema la tavola. Il codice di condotta da osservare scrupolosamente in casa del Wolsfburg è quello varato dal tecnico del club tedesco, Bruno Labbadia che in vista del via della Bundesliga ha annunciato anche punizioni inusuali per i giocatori della sua squ

adra poco diligenti. “Vanno bene le multe, ma a volte sono più efficaci altri sistemi – ha detto l’allenatore del Wolfsburg in un’intervista a Sport Bild – penso ad esempio a lavare i piatti e sistemare dopo il pranzo.

O ancora distribuire le attrezzature per gli allenamenti ai compagni di squadra: non è certo una cosa divertente” “Abbiamo creato un codice di condotta che definiamo rettangolo di gioco. Riguarda il rispetto, l’uso dei telefoni cellulari, insomma l’ordine”. In questo codice si chiarisce anche che saranno gli stessi giocatori ad essere responsabili dell’applicazione delle sanzioni.

Violanews consiglia

Arriva Della Valle, vuole conoscere Pjaca e gli altri. Occasione per chiarire con i tifosi. E domenica…

Ferrara scrive: “Pioli due, la scommessa. Ambizioni, ma sottovoce”

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy