Spezia, Italiano: “Gioca il terzo portiere. Buone notizie? Nessuna, magari domani pomeriggio”

Parla l’allenatore degli Aquilotti

di Redazione VN

Vincenzo Italiano, allenatore dello Spezia, ha parlato in conferenza stampa alla vigilia della partita contro la Fiorentina:

“Notizie buone non ne sono arrivate, dobbiamo cercare di farle arrivare domani a fine gara. Difficoltà su difficoltà, dispiace per Marchizza e Maggiore che non ci saranno e sono due pedine importanti per noi. Siamo abituati alle difficoltà ma nessun problema. Nzola? È un ragazzo come Galabinov che a livello mentale è cambiato moltissimo. E’ arrivato molto motivato, ha fatto allenamenti da solo che non è uguale al farli in gruppo. Entra facilmente in condizione, è a disposizione e vedremo se utilizzarlo. Ha voglia, è motivatissimo e mi auguro possa dimostrare il suo valore in Serie A: ha le caratteristiche per farlo.

Estevez era un po’ affaticato e nel riscaldamento non ha voluto rischiare. Stato bravo ad informarci. Ora sta bene e si è allenato, ma deve crescere in condizione, non parla la lingua e si deve adattare come è normale per chi viene da un calcio diverso. Ismaijli e Sena sono arrivati e dobbiamo rispettare il protocollo, contiamo che quando verranno messi in condizione con il ritmo gara e con altre amichevoli, potremo testarli e farli entrare in condizione.

Rafael ha avuto un problemino dopo Milano, penso che si possa vedere dall’inizio Provedel, un ragazzo che abbiamo voluto e su cui abbiamo fiducia. Sono convinto che abbia l’età giusta, si è messo a disposizione e sono sicuro sia in grado di darci soddisfazione. Viene a lavorare con tre portieri di valore, c’è competizione e stanno lavorando nel modo giusto.

Ritrovare il mio ex allenatore, Iachini? Fa un effetto bellissimo, perché ho una stima smisurata per il mister, abbiamo passato un anno e mezzo insieme bellissimo, ottenuto una bellissima promozione al Chievo e l’anno dopo da neopromossa abbiamo fatto fatica ad ingranare però il suo ricordo è fantastico, mi ha dato tanto e domani lo abbraccerò volentieri. Andiamo ad affrontare Ribery, Bonaventura, Castrovilli eccetera, come li conosco io sono convinto che anche i ragazzi non sbaglieranno. Domani avremo di fronte una delle squadre più forti, propone un calcio organizzatissimo. Iachini non si smentisce mai e cercheremo di affrontarla bene perché dobbiamo uscire a testa alta”

LE PAROLE DI IACHINI IN CONFERENZA STAMPA: “AMRABAT VUOLE FARE IL REGISTA”

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy