Sind. Bagno a Ripoli: “Nuovo c.s., vi spiego. Delocalizzazione stadio? Visione limitata”

Le parole di Francesco Casini: “Tra sindaci lavoriamo sempre insieme, vogliamo costruire un tassello fondamentale nella crescita della Fiorentina”

di Redazione VN

Il sindaco di Bagno a Ripoli, Francesco Casini, è intervenuto ai microfoni di Lady Radio. Queste le sue parole: “Il nuovo centro sportivo è una grande opportunità per il nostro territorio, porta visibilità e indotto dandoci al tempo stesso la possibilità di recuperare un area abbandonata e degradata. Sarà un’area unica ma che appartiene a più proprietà: si tratta dell’ex centro di formazione Enel, già acquistato negli anni ’90 da Cecchi Gori. Commisso l’ha ritenuta adatta alle esigenze del club.

I primi sei ettari già acquistati? Il primo lotto comprende 10 ettari ma non sono a conoscenza di dettagli privati: so solo che l’iter è molto avanzato. L’area non ospiterà solo i terreni da gioco ma anche strutture all’avanguardia e moderne, con un occhio di riguardo per l’ambiente. Sarà una casa all’avanguardia, di livello europeo. La linea 3.2 della tramvia agevolerà i collegamenti con Firenze. Lo stadio a Campi e una Fiorentina che si delocalizza? No, è una visione limitata: Bagno a Ripoli è a 6 km dal centro storico. Tra sindaci lavoriamo sempre insieme, vogliamo costruire un tassello fondamentale nella crescita della società come è stato fatto in questi quattro mesi”. CENTRO SPORTIVO A BAGNO A RIPOLI: CI SIAMO

La famiglia Ficini precisa: “Marco ricordato senza la nostra autorizzazione”

2 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. batigol222 - 1 anno fa

    È chiaro che il sindaco di sesto è d’accordo con Nardella e ha il suo appoggio, mentre quello di campi no

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. andrea - 1 anno fa

      I che t’ha detto ?

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy